Il GPS è difettoso e Volvo richiama tutti i bus 9700

Robin Grant
16/12/2022

Il GPS è difettoso e Volvo richiama tutti i bus 9700

Il Volvo 9700 è uno dei più recenti bus turistici del marchio svedese, prodotto in quattro generazioni dal 2001. Tuttavia, l’attuale edizione non è partita nel migliore dei modi, con Volvo Buses e la controllata americana Prevost che continuano a richiamare i modelli prima per problemi ai sensori delle luci di emergenza, e ora a causa del GPS montato male.

L’attuale Volvo 9700 ha un motore turbodiesel da 13 con potenza di 435 CV e 2250 N/m di coppia massima, abbinato a un cambio automatico a 12 rapporti e serbatorio da 800 litri per un peso lordo di 22,4 tonnellate.

I problemi del Volvo 9700

Già a ottobre 2022, Volvo Buses ha dovuto richiamare tutti gli esemplari per un problema con i sensori di luce di emergenza. Ora, a due mesi di distanza, le società proprietarie del mezzo devono riportarlo in officina perché l’azienda svedese è venuta a conoscenza del fatto che il GPS è stato installato in modo errato, e da luglio 2022 insieme a Prevost indaga il problema che può avere chiare conseguenze in termini di sicurezza o disservizi.

Volvo 9700

Infatti, il GPS installato male può causare il malfunzionamento del sensore del pedale dell’acceleratore, con perdita temporanea o permanente della forza motrice. Fortunatamente, non sembrano esserci stati incidenti legati a questo malfunzionamento.

L’origine del problema

Viene da chiedersi come possa essere stato fatto un errore di questo tipo. Sembra che durante la produzione del veicolo, alcuni fili del dispositivo GPS sono stati collegati ai circuiti errati, e questo perché ai tecnici di Volvo erano state date le istruzioni sbagliate.

Volvo 9700

Prevost è stata quindi incaricata di ispezionare ed eventualmente reinstallare il sistema di posizionamento globale, con lettere di notifica che saranno spedite a partire dal gennaio del 2023 per tutti i modelli del 2022.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

google news