BMW M 1000 R 2023: prestazioni e sportività allo stato puro

Caterina Di Iorgi
12/10/2022

BMW M 1000 R 2023: prestazioni e sportività allo stato puro

La nuova BMW M 1000 R 2023 ha una potenza di 154 kW (210 CV) ed una tecnologia delle sospensioni e un’aerodinamica progettata sia per l’uso su strada ad alte prestazioni che per i giri veloci in pista, la nuova M R offre un’esperienza di guida dinamica nel segmento dei roadster finora riservato alle superbike purosangue.

BMW M 1000 R 2023: motore

BMW M 1000 R 2023

Potenza di picco ancora maggiore, coppia più elevata e maggiore spinta e trazione grazie a rapporti secondari e di trasmissione più corti, per il massimo piacere di guidare sulle strade extraurbane e sui circuiti di gara.

La nuova M R monta un motore modificato a 4 cilindri in linea raffreddato ad acqua basato sul propulsore della S 1000 RR. La potenza massima è di 154 kW (210 CV) a 13.750 giri/min, 33 kW (45 CV) in più rispetto alla S 1000 R. La coppia massima di 113 Nm viene generata a 11.000 giri/min (S 1000 R: 114 Nm a 9.250 giri/min). Rispetto alla S 1000 R, il regime massimo della M R è ora di 14.600 giri/min.

La maggiore trazione della ruota posteriore in tutte le marce è garantita anche da un rapporto di trasmissione secondario più corto grazie all’utilizzo di una coronaa 47 denti (S 1000 R: 45 denti). Inoltre, i rapporti di trasmissione della quarta, quinta e sesta marcia sono più corti, a tutto vantaggio della spinta e della trazione della ruota posteriore.

Oltre alla tecnologia della trasmissione e delle sospensioni, anche l’aerodinamica è stata una voce fondamentale nelle specifiche per lo sviluppo della M R. La nuova M R è stata dotata di winglet nella zona delle fiancate anteriori con l’obiettivo di ottenere tempi sul giro ancora più veloci in pista e la migliore stabilità di guida possibile alle alte velocità, che forniscono un aumento del carico sulla ruota anteriore di 11 kg a 220 km/h grazie alla deportanza aerodinamica generata. Gli sviluppatori di BMW Motorrad hanno compensato la resistenza aerodinamica leggermente maggiore causata dalla piccola area frontale aggiuntiva e dalla forma delle winglet M con un deflettore progettato davanti al quadro strumenti, in combinazione con il pacchetto M Competition.

Le caratteristiche

BMW M 1000 R 2023

Le sospensioni e il telaio della nuova M R si basano sulla S 1000 R con il telaio in alluminio come elemento centrale. Sulla M R, la ruota anteriore è controllata da una forcella a steli rovesciati in design “All black”, cioè completamente nero. È dotata dei cosiddetti inserti a cartuccia chiusa, sistemi idraulici separati pistone-cilindro. Un’altra novità della M R è l’ulteriore possibilità di regolare il precarico della molla della forcella in combinazione con il Dynamic Damping Control di serie.

Inoltre, la forcella della M R ha una piastra superiore con l’attacco del manubrio fresati, nonché un manubrio tubolare in alluminio nero con un design più ampio rispetto a quello visto in precedenza sulla S 1000 R e con la scritta “BMW M 1000 R” incisa al laser. Nuovi sulla M R sono anche gli specchietti del manubrio forgiati in alluminio. Anche i piedini della forcella sono stati modificati e sono ora progettati per ospitare le nuove pinze dei freni M. Un altro elemento nuovo della M R è l’ammortizzatore di sterzo regolabile.

Dopo la M 1000 RR, la nuova M R è la seconda moto BMW a essere dotata di freni M. È stata sviluppata utilizzando direttamente l’esperienza acquisita con i freni da corsa delle moto da competizione BMW Motorrad nel campionato mondiale Superbike. Le pinze dei freni M presentano un rivestimento anodizzato blu insieme al famoso logo M. La nuova M R è già dotata di serie di leggerissimi cerchi in alluminio forgiato. Come parte del pacchetto M Competition, sono disponibili gli esclusivi cerchi M Carbon con nastri di nuova concezione sul cerchio.

Quadro strumenti e pacchetto M Competition

BMW M 1000 R 2023

Il quadro strumenti della nuova M R corrisponde al design della M RR e offre anche l’animazione M start-up. La visualizzazione estesa della gamma di velocità in rosso è una nuova caratteristica. Come equipaggiamento opzionale, il materiale completo per l’utilizzo dell’M GPS Laptrigger e dell’M GPS Datalogger può essere fornito tramite un codice di attivazione attraverso l’interfaccia OBD del quadro strumenti.

Il look orientato alle prestazioni della nuova M R si riflette anche nei colori. Il colore bianco chiaro non metallizzato / M Motorsport rende la variante base della M R particolarmente leggera, sportiva e adatta ai motociclisti, mentre la colorazione Blackstorm metallic / M Motorsport inclusa nel pacchetto M Competition è sinonimo di potenza e dinamismo.

Se la nuova M R in allestimento standard non è ancora abbastanza, il pacchetto M Competition offre un’affascinante combinazione di componenti raffinati per i buongustai della tecnologia da corsa e per i piloti attenti all’estetica. Oltre alla combinazione di colori Blackstorm metallic / M Motorsport, il pacchetto M Competition comprende cerchi M Carbon, sistema di pedane M per il pilota, componenti M Carbon come il copriruota posteriore e il paracatena, il copriruota anteriore, i coperchi del serbatoio, il coperchio dell’airbox con nastri, il paravento, il copripignone, il pacchetto M per il passeggero e il sistema di pedane M fresate e completamente regolabili.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.