Soriano moto elettriche Giaguaro

Soriano moto elettriche Giaguaro: V1S e V1R, le nuove naked

Le nuove moto elettriche Giaguaro V1S e la Giaguaro V1R.

14 novembre 2021 - 17:00

Soriano moto elettriche Giaguaro: le moto Soriano sono prodotte in Italia da un team di esperti. Ergonomia e layout generale dei veicoli, sono stati studiati e realizzati condensando i massimi criteri scientifici al fine di ottimizzare il lavoro di tutte le componenti e la loro relativa intercambiabilità. Le prime moto che verranno assemblate negli stabilimenti italiani, saranno la Giaguaro V1S e la Giaguaro V1R.

Soriano moto elettriche Giaguaro: design

Il richiamo all’eleganza e all’esclusività che ha caratterizzato la storia della famiglia Soriano, la ritroviamo nelle linee flessuose e armoniche delle moto Soriano. Le sovrastrutture, realizzate in carbonio e abs non lasciano spazio all’immaginazione, scoprendo in parte la struttura portante del veicolo e il sistema di propulsione.

Le matite dei designer hanno tracciato qualcosa di inedito, per nulla paragonabile a ciò che si può trovare sul mercato. Il corpo centrale, sostanzioso e importante, viene alleggerito da una coda minimalista che sottolinea l’aggressività del mezzo e ne giustifica il nome: Giaguaro.

La Giaguaro è una “Naked”, un oggetto unico, particolare, che unisce la nobiltà del passato con scelte tecniche avveniristiche e per nulla ordinarie. Un layout ricercato, ma allo stesso tempo pratico e fruibile, grazie all’ergonomia con la quale sono stati progettati struttura e componenti.

Soriano moto elettriche Giaguaro: ciclistica

La Giaguaro, declinata nelle versioni V1S e V1R, è costruita intorno a un telaio perimetrale in tubi di acciaio. Soluzione, questa, necessaria per ottenere il miglior rapporto riscontrabile tra costi e prestazioni. Con l’acciaio è stato possibile realizzare una struttura ridotta, rispetto a un componente in alluminio scatolato, pur ottenendo la medesima rigidità torsionale con costi effettivamente più contenuti.

Per la sospensione anteriore della Giaguaro, Soriano ha sviluppato due alternative differenti: la V1S, è stata equipaggiata con una funzionale e collaudata forcella telescopica up-side-down, con steli da 50 mm di diametro e 125 mm di escursione; la Giaguaro V1R, invece, monterà un inusuale e caratteristico sistema a parallelogramma.

Per entrambe le Giaguaro, infulcrato al telaio, troviamo un forcellone in alluminio ricavato dal pieno con tecnologia CNC a controllo numerico. Alla struttura, liscia all’esterno e con la classica nervatura interna dovuta allo svuotamento del materiale in eccesso, è imbullonato un monoammortizzatore a progressione variabile con escursione di 120 mm.

Soriano moto elettriche Giaguaro: motore

Non uno, ma ben due i motori posizionati all’interno del telaio della Giaguaro: un’unità trasversale, perpendicolare rispetto all’asse del veicolo, che riporta alla mente lo schema boxer utilizzato sui veicoli a propulsione endotermica. Interamente progettato da Soriano Motori, il sistema viene realizzato in collaborazione con Moog.

I due motori sfruttano la tecnologia brushless. A differenza dei più comuni e meno costosi brushed il sistema brushless evita i contatti dovuti alla rotazione e non genera attriti, aumentando, di conseguenza, robustezza e affidabilità generale dell’unità. I vantaggi che ne derivano, oltre a quelli già elencati, sono molteplici: il rendimento è maggiore, le inerzie ridotte aumentano le prestazioni dinamiche, così come la dissipazione termica, mentre si riducono gli interventi di manutenzione e, a parità di potenza, anche ingombri e dimensioni generali.

La potenza offerta dalla Giaguaro differisce in base al modello scelto:

  • 60 Kw per la V1S
  • 72 Kw per la V1R

Il valore di coppia, invece, è identico per entrambi i modelli: 155 Nm. La Giaguaro è spinta da un complesso sistema modulare, con tecnologie brevettate, che può essere traslato su qualsiasi altro tipo di veicolo elettrico, in funzione del macro-progetto Soriano che prevede lo sviluppo di una piattaforma globale di veicoli elettrici (EV).

Soriano moto elettriche Giaguaro: batterie

Giaguaro monta una serie di batterie di ultima generazione con celle agli ioni di litio ad alta densità e capacità energetica; l’intero sistema è denominato “LIB anti-virus pack”. Nonostante il peso complessivo delle batterie rappresenti quasi un terzo del peso totale del veicolo, gli ingegneri Soriano hanno scelto di alloggiare gli accumulatori al di sopra dei due motori.

L’autonomia della Giaguaro, per entrambe le versioni, nell’utilizzo misto, urbano-extraurbano, si attesta intorno ai 180 chilometri. Il tempo necessario per ricaricare l’intero comparto, con il caricabatterie da 3,5 Kw di potenza, è di 5 ore; si scende sotto la soglia dei 60 minuti utilizzando la versione più performante da 20 Kw.

Soriano moto elettriche Giaguaro: cambio

Cambio e frizione su una moto elettrica? Sì! La V1S e la V1R sfruttano un cambio a cinque rapporti, ai quali si aggiunge la retromarcia, per facilitare le manovre da fermo, e la folle, indispensabile su un veicolo elettrico, per ovvie ragioni di sicurezza. Il cambio è assistito da una frizione idraulica in bagno d’olio che permette di modulare con estrema semplicità la potenza offerta dai due propulsori elettrici.

Grazie al software sviluppato da Soriano, tarato e calibrato in simbiosi al lavoro sincrono di cambio, frizione e dei due motori, è possibile ottenere una distribuzione delle prestazioni e, quindi, un utilizzo del tutto simile ai veicoli con propulsioni endotermiche. Il tutto si traduce in una maggiore autonomia offrendo anche quel plus necessario all’ottimizzazione del movimento dinamico del veicolo e al relativo piacere di guida.

La Giaguaro, per entrambe le versioni, utilizzerà cerchi prodotti dall’italiana OZ: diametro 17” con canale di 3,5” all’anteriore (con gomma 120/50) e di 5,5” per la ruota posteriore (con gomma 180/55). La V1R costa 32.500 euro, mentre la V1S costa 25.000 euro.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social. Vi invitiamo a seguire Quotidianomotori.com su Google News, ma anche su FlipboardFacebookTwitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Kappa KV30 Evo-Grayer

Kappa KV30 Evo-Grayer: il casco integrale dalla linea adventure

Yamaha R1 Replica Toprak Razgatlıoglu

Yamaha R1 Replica Toprak Razgatlioglu in edizione limitata di 21 esemplari

autovelox

Autovelox Lazio: tutte le postazioni dal 6 al 12 Dicembre