Son passati 20 anni dalla gara di Welkom, prima vittoria di Valentino Rossi con la Yamaha dopo una battaglia epica con il rivale di sempre Max Biaggi.

I non più giovanissimi se la ricorderanno sicuramente. Siamo nel 2004, anno in cui Valentino Rossi decide di lasciare la Honda per passare alla Yamaha. Quella del 18 aprile 2004 fu una gara pazzesca che fu soprannominata The Race, la madre di tutte le gare che ha contraddistinto la leggendaria carriera del nove volte campione del mondo.

In quella stagione, Rossi aveva fatto una scelta audace: lasciare la Honda, con cui aveva dominato, per passare alla Yamaha M1, una moto ancora “acerba”. Nonostante la moto avesse avuto un solo podio nel 2003, Rossi e il suo team fecero un grande lavoro di sviluppo e la portarono alla vittoria, alla prima gara della stagione.

Nelle qualifiche, Rossi strappò la pole position a Sete Gibernau e proprio a Max Biaggi, che era in sella alla Honda del team Pons. La gara si preannunciava come un duello tra i due, ma Rossi aveva una strategia: non far fuggire il pilota romano, non fargli prendere il ritmo, e aspettare gli ultimi giri per attaccare. E così fece.

Durante i 28 giri, Rossi e Biaggi si sorpassarono molte volte, ma il romano non riuscì mai a staccare il Dottore. Alla fine, Valentino Rossi vinse una meravigliosa e storica vittoria con la Yamaha M1, segnando un capitolo indelebile nella storia della MotoGP. Welkom 2004 rimane uno dei momenti più iconici e intensi della classe regina, testimoniando la rivalità sana e dura tra due dei piloti più importanti di quell’epoca.

Gran Premio del Sud Africa 2004: il racconto di Rossi

Ora mettetevi comodo e sentite cosa dice Rossi a proposito del Gran Premio del Sud Africa del 2004 della MotoGP.

Non perderti le ultime notizie e condividi opinioni ed esperienze commentando i nostri articoli:

• Iscriviti ai nostri canali Telegram e Whatsapp per gli aggiornamenti gratuiti.
• Siamo su Mastodon, il social network libero da pubblicità e attento alla privacy.
• Se preferisci, ci trovi su Flipboard e su Google News: attiva la stella per inserirci tra le fonti preferite!