Azimut 53 Flybridge

Azimut 53 Flybridge: bello e spazioso, lo yacht perfetto per la famiglia!

Una barca da famiglia pensata per lunghi soggiorni a bordo.

11 gennaio 2021 - 17:00

Azimut 53 Flybridge sarà presentata ufficialmente a inizio 2021. È la nuova proposta del Cantiere che andrà a competere nel segmento di mercato delle imbarcazioni Flybridge di fascia media, settore in cui Azimut Yachts è da sempre protagonista con modelli di grande successo. È un’imbarcazione dalle linee filanti che nasconde all’interno spazi sorprendentemente ampi, perfetta per una famiglia che desideri trascorrere prolungate crociere a bordo in assoluta comodità.

Azimut 53 Flybridge: design e interni

Il design esterno, caratterizzato da una estetica ricercata, è opera di Alberto Mancini, che continua il percorso di ricerca avviato con il Cantiere sui più recenti modelli delle collezioni Flybridge e S. Gli interni di Azimut 53 Flybridge, eleganti e dallo stile contemporaneo, sono firmati dall’Ufficio Stile Azimut.

L’obiettivo dichiarato è quello di offrire, già nel segmento dei 50 piedi, una barca perfetta per la famiglia che vuole organizzare lunghi soggiorni a bordo in piena comodità. Tutto questo mantenendo lo stile Azimut. La risposta è venuta mettendo insieme più soluzioni esistenti che, grazie all’effetto combinato, hanno consentito di creare qualcosa di nuovo, ampliando significativamente sia lo spazio di bordo che la percezione dello stesso.

La zona giorno, già di proporzioni generose, è disposta quasi su un unico piano: la cucina, posta all’ingresso, e la zona living sono infatti separate da un dislivello di appena 25 centimetri. Il senso di ariosità e di libertà di movimento che ne deriva è sorprendente e viene esaltato dalle vetrate laterali che, superata la zona di ingresso, corrono ininterrotte fino al parabrezza, senza la presenza di montanti.

In questo modo la luce naturale e la vista del mare diventano i protagonisti indiscussi, aggiungendo piacevolezza al soggiorno a bordo. Spazi storage, profondità delle sedute ed equipaggiamento della cucina, tutto è stato studiato nei minimi dettagli per garantire funzionalità, comodità e durabilità nel tempo.

L’adozione del sistema propulsivo Volvo IPS, che tiene basso il baricentro e riduce le esigenze di spazio della sala macchine, non solo consente di limitare l’altezza del gradino fra cucina e living ma anche di offrire una zona notte in grado di accontentare ogni membro della famiglia.

Si parte da centro barca con una suite armatoriale in cui ci si può muovere, per gran parte, in un ambiente a tutta altezza. Gli spazi storage della suite sono impensabili, con una cabina armadio perfettamente attrezzata alla quale si aggiunge una seconda colonna storage, oltre ai mobiletti a mezza altezza lungo la murata destra e allo spazio aggiuntivo sotto il letto per riporre gli oggetti più ingombranti.

Grazie ad un attento studio progettuale, nella lobby è stato ricavato lo spazio per poter installare una lavasciuga con ampio spazio storage senza sottrarre superficie alla terza cabina a letti gemelli mentre la ruota di prua parzialmente verticalizzata consente di offrire una vip particolarmente agevole, molto al di sopra della media di mercato in termini di offerta di spazi storage e passaggio tra letto e paratia.

Nella progettazione degli spazi esterni l’attenzione è stata posta, ancora una volta, sulla comodità. Con una sola scala di collegamento alla piattaforma bagno, il divano ad L in pozzetto si allunga ed aumenta di profondità per risultare più confortevole mentre l’accesso alla zona storage esterna (o cabina equipaggio) può avvenire direttamente dallo specchio di poppa. Un mobile bar con ice maker, e abbattitori per bottiglie possono completare il setting.

A prua e sul flybridge le cuscinerie delle zone prendisole sono, per forma, spessore, e per l’ampiezza delle superfici, un inno naturale all’ozio cui è difficile resistere. E nella zona più a poppa del fly la classica area dinette diventa più versatile con la proposta di un tavolo alza-abbassa che la trasforma in un secondo salotto elevato sul mare.

Azimut 53 Flybridge: propulsione

L’architettura navale sviluppata dall’ufficio tecnico R&D di Azimut-Benetti unita alla scelta di puntare su un sistema di propulsione composto da due Volvo Penta IPS 950, assicura non solo maggiori volumi a bordo, ma anche comfort, efficienza e manovrabilità. I due motori consentono una velocità massima di 31 nodi e una velocità di crociera di 27 riducendo sensibilmente consumi e rumorosità e rendendo ancora più semplici le operazioni di ormeggio.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Monaco Yacht Show 2021 Azimut

Monaco Yacht Show 2021 Azimut: il nuovo Grande Trideck e Grande 35 Metri

Monaco Yacht Show 2021 Benetti

Monaco Yacht Show 2021 Benetti: il Giga yacht IJE e il mega yacht Zazou

E1 Series RaceBird elettrico

E1 Series RaceBird elettrico: svelato il primo modello a grandezza naturale