Askoll Scoo3: primo contatto con il monopattino a 3 ruote per il noleggio

Robin Grant
02/07/2022

Askoll Scoo3: primo contatto con il monopattino a 3 ruote per il noleggio

Askoll Scoo3 è il nuovo monopattino elettrico che l’azienda vicentina ha  sviluppato per una mobilità condivisa più sicura grazie a una progettazione che prende molti elementi dagli scooter. Noi l’abbiamo provato, e vi raccontiamo com’è andata.

Askoll Scoo3: me lo consigli?

parere robin

Anche se in Askoll ci hanno detto che stanno pensando di farne una versione anche per la vendita ai privati, inizialmente lo Scoo3 sarà disponibile solo per le flotte di scooter sharing. Da quel punto di vista, si presenterebbe il monopattino da noleggio più sicuro, grazie alle tre ruote che ne migliorano la stabilità, il piantone del manubrio che è lo stesso usato sugli scooter Askoll eS3 e NGS, così come le sospensioni che sono adattate alle dimensioni di un monopattino, ma hanno dimostrato di saper reggere piuttosto bene anche il pavé più ostico di Milano. Come acquisto privato, quando e se mai sarà disponibile, te lo consiglio solo se lo usi nella città dove vivi, e non come veicolo da mettere nel baule o portare in treno: la robustezza si traduce anche in grandi dimensioni e peso, qui portato a 3,8 kg.

Il monopattino che punta sulla sicurezza

Askoll Scoo3 è progettato per essere sicuro, certo, ma il suo design convince. È possente, visivamente resistente e robusto, e trasmette idea di solidità. Il colore è brunito, tra il grigio e il nero, con inserti in verde lime o in arancio che danno il giusto tocco di colore. Le tre ruote non sono sproporzionate, e al posteriore sono coperte da un parafango che integra freno e indicatori di direzione.

Askoll Scoo3

La pedana è lunga, da permettere che due piedi misura 46 stiano quasi dritti (ma un po’ il plie bisogna farlo), mentre il manubrio ha una bella presa. È bene sottolineare che, al pari delle bici e degli scooter, abbia due leve del freno perché dotato di doppio freno a disco, nonché di freno a mano attivabile con una più piccola leva rossa.

Askoll Scoo3

In generale, la robustezza di Askoll Scoo3 è garantita dalla struttura in alluminio, che permette anche un carico massimo di 110 kg. Le tre ruote sono antiforatura e hanno diametro di 1′ pollici, mentre tutto è reso più fluido dal corpo che si inclina, utile in fase di curva per compensare la presenza delle 3 ruote. 

Askoll Scoo3

Sul manubrio un display digitale che indica batteria e velocità di crociera, massima a 25 km/h secondo la legge, e limitata a 6 nella modalità pedestrian. Sul display e sul manubrio ci sono anche i codici per attivare il mezzo dall’app, che sarà ovviamente l’unico modo per farlo in configurazione sharing. La pedana, invece, si apre (sempre da app) per prendere la batteria particolarmente sottile, e sempre prodotta da Askoll, per ricaricarla e/o sostituirla con una carica.

Prestazioni

Askoll Scoo3 è dotato di un motore elettrico brushless particolarmente brillante, che lo rende anche più scattante rispetto a monopattini ben più leggeri. Basta un semplice tocco, e non due o tre spinte, per farlo attivare. La guidabilità è comunque buona e pensata per la massima sicurezza, tanto da rendere il nostro percorso a Milano meno preoccupante, anche vicino alle auto. Sul manubrio sinistro, infatti, si trova il campanello e l’indicatore di direzione, che permette ad automobilisti ed altri conducenti di capire le nostre intenzioni.

Askoll Scoo3

L’ho trovato un veicolo molto comodo, in generale anche sul pavé. Tranne quello più ostico, per esempio quello di Ripa di Porta Ticinese verso la Darsena, che non è mai piacevole, in generale il doppio ammortizzatore lavora bene, meglio che su altri monopattini, e quindi su dossi, asfalto leggermente scosceso, la guida è confortevole. La stabilità invece c’è sempre, merito delle tre ruote che evitano la necessità di scendere dal veicolo. Il freno in generale si usa poco, perché la frenata rigenerativa è importante e arriva fin quasi a fermare completamente il monopattino. La batteria è da 630 Wh, e garantisce un’autonomia di 50 km, sufficienti per l’uso che si fa di questo mezzo.

Supporto per le aziende

Askoll Scoo3 è dotato di tracker GPS e telemetria, e tutti i cavi sono nascosti nel telaio. La batteria è protetta da una serratura intelligente che come detto si apre solo con app o chiave, mentre i fari sono sempre attivi.

Askoll Scoo3

Per venire incontro alle aziende, Askoll Scoo3 è durevole nel tempo, resistente e ha una batteria più capiente per ridurre le operazioni di swapping. In base alle esigenze dell’operatore di sharing, è possibile personalizzare il veicolo sia esteticamente che nei contenuti tecnologici, con quindi una flessibilità con cui Askoll punta a competere nel mercato europeo e proporsi come “piattaforma globale”.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

google news