Kia Niro Plug-in Hybrid 2020

Kia Niro Plug-in Hybrid, ibrida con la spina [Test Drive]

11 febbraio 2020 - 7:00
Motore Termico
Benzina 1.6 105 CV
Motore Elettrico
44,5 kW
Autonomia Elettrico
50 km NEDC

Kia Niro Plug-in Hybrid: il test drive inizia con una riflessione. Se non ci capite più nulla a furia di sigle e trattini, non è colpa vostra. Plug-in Hybrid è un’automobile ibrida (Hybrid), che si può caricare con una presa elettrica, quindi “plug-in”. Facile no?

Kia Niro Plug-in Hybrid: me la consigli?

 

Kia Niro Plug-in Hybrid abbiamo detto che si può ricaricare. Ma perchè? Perché nell’automobile ibrida, oltre al motore a benzina, ci sono batterie ed motore elettrico. In una ibrida “normale”, le batterie si caricano quanto la vettura rallenta o frena. Poi ad un certo punto qualcuno ha pensato che sarebbe stata una bella idea aggiungere una presa elettrica. E infatti è proprio così. Kia Niro Plug-in Hybrid è una vettura confortevole e spaziosa, ricca di tecnologia tant’è che è al livello 2 di guida autonoma. Te la consiglio se hai ovviamente la possibilità di ricaricarla, e se pensi di usarla spesso in città dove puoi driblare ZTL, Area b, Area C e blocchi del traffico.

Kia Niro Plug-in Hybrid: come va?

Dato che ti ho appena parlato di guidare in città, per provare la Kia Niro Plug-in Hybrid ho scelto uno dei punti più critici: il centro di Milano. Con il cambio automatico non ci sono problemi in partenza, mentre ci vuole un attimo per fare l’abitudine  alla diversa risposta dell’acceleratore rispetto alle auto a benzina o gasolio. L’accelerazione non è quella fulminante da auto elettrica, perché gli ingegneri coreani hanno preferito puntare sui risparmi di batteria. Dopo pochi metri mi sento padrone della situazione: batteria piena di ricarica e silenziosità.

Per l’autonomia in elettrico, che la casa dichiara nel ciclo WLTP è 49 km mi vengono in aiuto le nuove palette al volante con i diversi livelli di frenata e quindi ricarica. Quindi, in modalità di guida “ECO” posso scegliere fra 3 livelli di recupero energetico: Level 1, Level 2, Level 3. Maggiore è il livello selezionato, maggiore è l’effetto frenante che si verifica quando rilascio l’acceleratore, per cui è maggiore il recupero dell’energia. Per il recupero massimo è necessario fare un po’ di pratica, per evitare frenate brusche che possono mettere a dura prova lo stomaco dei passeggeri… Invece nella modalità “sport” le palette consentono di cambiare marcia senza staccare le mani dal volante, come fossimo in Formula 1. Con la Kia Niro Plug-in Hybrid mi trovo a mio agio nel traffico grazie comfort tipico del crossover ed una maneggevolezza insospettabile. Quando riparto ai semafori l’accelerazione che mi permette di trovarmi “in prima fila”. Parcheggio in maniera semplice grazie anche alla telecamera posteriore che aiuta parecchio.

Quando esco dalla città, ho la possibilità di provare lo Smart Cruise Control con la funzionalità Stop & Go. In pratica è come fossi “agganciato” all’auto davanti a me, e quindi la mia Niro si arresta e riparte autonomamente mantenendo sempre la distanza di sicurezza. Grazie anche alla presenza del Lane Following Assist, questa vettura è al “Livello 2” di guida autonoma come ti avevo accennato all’inizio. Attenzione: attraverso una serie di sensori esterni, il sistema della Niro è in grado di controllare il traffico e di verificare la posizione degli altri veicoli. In questo modo i cambi di corsia vengono effettuati in sicurezza con una guida nel traffico fluida. Non ultimo, c’è da dire che il sistema agisce su sterzo, freni e acceleratore, controllando anche il mantenimento di corsia ed è attivo in tra 0 e 180 km/h di velocità. Benvenuto nel futuro, con funzioni che di solito si possono provare su automobili dal costo ben più alto…

 

Kia Niro Plug-in Hybrid: com’è?

Questa Kia Niro non è un modello completamente nuovo, essendo stata presentato nel 2016. Recentemente però è stata oggetto di un aggiornamento di design e tecnico. Il motore è un 1,6 litri benzina a iniezione diretta da 105 cv, abbinato a batterie agli ioni di litio da 8,9 kWh.

All’esterno le linee riprendono quelle e-Niro 100% elettrica, tranne che per la griglia frontale “tiger nose” che è un tratto distintivo degli ultimi modelli Kia. Ci sono nuovi gruppi ottici anteriori e ci sono nuove luci diurne a led a “doppia freccia”. Nuove luci a LED anche al posteriore con nuovi catarifrangenti e luci retronebbia. Ora  Kia Niro appare meno “massiccia” e leggermente più filante, più da crossover cittadino che da suv fuoristradistico.

Buona la cura dei materiali degli interni come nella parte superiore del cruscotto dove il rivestimento soft-touch è piacevole al tatto e meno “effetto plastica dura” del modello precedente. Belli gli inserti neri e cromati, eleganti ma non kitsch, come invece spesso accade nel design asiatico.

Domina la consolle centrale lo schermo LCD da 10,25” in coppia con il display da 7” TFT del quadro strumenti. Garantita la connettività Bluetooth, per collegare due smartphone in contemporanea, con compatibilità Apple CarPlay e Android Auto. Novità il sistema telematico Uvo Connect: permette di rimanere sempre connessi e di accedere a condizioni del traffico in tempo reale, previsioni meteo, prezzi del carburante, disponibilità di parcheggi pubblici e posti disponibili. Ovviamente sono presenti anche informazioni su stazioni di ricarica elettrica, con disponibilità e tipologia di connessione. Uvo per smartphone offre invece la possibilità di accedere a dati diagnostici sulla propria auto e sui viaggi. E’ possibile inviare in remoto alla propria auto l’itinerario di un viaggio, controllare la posizione del proprio veicolo e accedere ai report e alle notifiche diagnostiche fornite dai sistemi di bordo.

Listino prezzi Kia Niro Plug-in Hybrid

Il listino di Kia Niro Plug-in Hybrid prevede tre allestimenti. Con la “Urban” con il pacchetto sicurezza, è proposta a partire da 36.250 €, la “Style” da 38.250 € e la “evolution” da 41.500 €. Fino al 29 Febbraio 2020, con gli eco-incentivi Kia, è possibile acquistarla con rate da € 230 al mese, compresi dei servizi Kia Nervermind.

I pro e i contro della Kia Niro Plug-in Hybrid

Pro

  • Ibrida plug-in
  • Comfort
  • Silenziosità

Contro

  • Capienza bagagliaio
  • Visibilità posteriore
  • Qualità audio migliorabile

—–

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguiteci su Facebook, Twitter, Instagram e Flipboard. Non esitate ad inviarci le vostre opinioni e le vostre segnalazioni commentando i nostri post.

 

 

 

 

Commenta per primo