Kia XCeed Test Drive

Kia XCeed Test Drive: il crossover che completa la gamma

31 dicembre 2019 - 10:01

Kia XCeed Test Drive – La Ceed è il modello di punta della casa coreana. L’abbiamo vista nella versione 5 porte, Station Wagon e ProCeed, e ora la famiglia è al completo con la Kia XCeed, un crossover come vuole la moda degli ultimi anni e nato per entrare in competizione con altre case che hanno proposto una versione rialzata delle loro segmento C, prima fra tutte Ford con la Focus Active. Vediamo se ne vale la pena, e quali sono le caratteristiche della Kia XCeed nel nostro Test Drive.

Kia XCeed Test Drive: il design

La XCeed, come detto, va a completare la gamma Kia di una versione crossover ma si tratta di una vettura completamente nuova: infatti,  le uniche parti della carrozzeria che ha in comune con la Ceed standard sono le portiere anteriori. Partendo dal frontale, subito si nota che questa XCeed è un po’ più larga rispetto alla Ceed tradizionale, circa 26millimetri in più per una larghezza complessiva di 1,83m. Cambia anche la griglia, che è stata ridisegnata e ha una forma più larga e più piatta per dare ancora di più la sensazione di larghezza. Il gruppo ottico riprende le forme di quello delle altre Kia, pur modificandolo un po’, e nella nostra versione è Full LED, mentre le luci diurne a LED dinamiche sono di serie in tutti gli allestimenti. 

La XCeed non è solo più larga, ma anche più lunga della Ceed berlina: una lunghezza superiore pensata per lo più per il bagagliaio, perché il passo è stato mantenuto a 2 metri e 65. Di profilo si notano i cerchi da 18” che sono optional: di serie sono da 16, forse più confortevoli in città e nei tratti off road. Proprio all’off road hanno pensato i designer nello sviluppo di parafanghi e minigonne molto spessi e larghi, che donano complessivamente alla vettura un aspetto molto sportivo e robusto. Infine, a completare l’anima da fuoristrada (molto) leggero della Kia XCeed ci pensano i 18 centimetri di di altezza dal terreno. È piacevole, nel profilo, anche la cromatura che circonda i finestrini e che scende sul retro, rendendo il tutto molto dinamico.

Il posteriore ha una linea più pulita e minimal. Ciò che salta all’occhio è il lunotto posteriore particolarmente inclinato che, se appare molto gradevole alla vista, va a influire negativamente sulla visibilità in un’auto così alta e questo rende obbligatorio l’uso della retrocamera e dei sensori del parcheggio (che fortunatamente sono di serie). Per il resto, anche qui il design è pensato per dare idea di larghezza, grazie ai fari che si sviluppano fino alla, evidenziando le spalle della XCeed e anche qui sono a LED di serie. Sempre di moda sono i finti scarichi, che danno però aspetto sportivo insieme al falso bumper in plastica.

Anche gli interni sono molto gradevoli. Su questa XCeed, Kia per la prima volta monta un cockpit da 12,3 pollici completamente digitale: è un optional, ma è davvero molto bello e fa un ottimo effetto. Inoltre, si può configurare a piacere. Quello che conta di più è che l’auto venga venduta di serie con un display da 5 pollici sulla console centrale, che sale a 8 pollici nell’allestimento superiore, e addirittura supera i 10 pollici nell’allestimento top di gamma, che fanno sicuramente il loro effetto “wow” in un’auto così piccola, elevando anche la qualità percepita all’interno dell’abitacolo.

Kia XCeed Test Drive: come va il 1.4 da 140CV

Quando la XCeed arriverà sul mercato, lo farà con 3 motori benzina e 2 diesel, con potenza tra gli 85 e i 150kW che significano da 115 fino a 204CV. Il cambio è sempre di serie manuale a 6 marce, ma per i 3 motori più potenti si può ordinare una trasmissione automatica che porta a 7 rapporti.

La Kia XCeed del nostro Test Drive ha il motore benzina 1.4 da 140CV con coppia di 242 N/m, il tutto unito al cambio automatico a 7 marce. Questo è un ottimo pacchetto perché è abbastanza potente da accelerare da 0 a 100 in 9,5 secondi e arriva ad una velocità massima di 200 km/h. La guida è molto piacevole e fluida, e il cambio fa un ottimo lavoro. L’unica cosa è che se volete accelerare molto velocemente e spingete il pedale in fondo vedrete tante scalate che portano rumorosità; ma nella guida tranquilla la rumorosità è ottima e la guida molto semplice. Per quanto riguarda i consumi, KIA dichiara che l’auto dovrebbe fare un po’ meno di 6 litri per 100km. Nel nostro test drive la nostra media è stata intorno ai 7,5/8 litri ogni 100km ma credo che guidando normalmente, nel traffico di tutti i giorni si possa rimanere tranquillamente intorno ai 7.

Kia XCeed Test Drive: spazio e capacità del bagagliaio

La XCeed offre una capacità di 426 litri, con circa 30 litri in più abbassando il sedile centrale. Abbattendo completamente il divano posteriore, la capacità sale a 1378 litri. È importante sottolineare che questa vettura ha il baule a più livelli, il che significa che si può avere un po’ di spazio extra di capacità sotto il vano principale e che si ha la possibilità di abbassare il pavimento di circa 10 centimetri.

Parlando di spazio, la seduta anteriore è molto buona.  Non c’è molto spazio per la testa per una persona alta come me, ma nella nostra versione è presente un grande tettuccio panoramico per cui lo spazio aumenterebbe per me, rinunciando a questo optional. Per il resto comunque è davvero ottimo, ho l’opportunità di sistemare lo sterzo nella maniera che preferisco e quindi riesco sempre a trovare un’ottima posizione di guida.

Lo stesso discorso non si può fare nella seduta posteriore: una persona molto alta potrebbe avere un po’ di problemi a entrare e anche una volta seduti la testa tocca sempre. Ma per persone di altezza media, con altre persone di altezza media non ci sarà alcun tipo di problema nei viaggi anche di lunga durata.

Kia XCeed Test Drive: prezzi

La Kia XCeed con il motore da 120CV benzina 3 cilindri parte in Italia da €22.750, che salgono a 27.500 nell’allestimento Style del nostro modello in prova. Il 1.6 Diesel da 115CV da parte invece da 25.750 euro.

Commenta per primo