Cruise control bloccato: guida per 640 km finché non finisce la benzina

Redazione
14/12/2022

Una Haval H6 con cruise control bloccato viaggia in autostrada senza che l’automobilista non possa far nulla per fermarla. Nel 2016 un film francese intitolato “A Fond“, in italiano “Una famiglia senza freni” aveva immaginato una situazione simile, che nei giorni scorsi è successa davvero in Cina.

Dal media locale Autohome arriva la storia dell’automobilista che si è ritrovato sulla propria Haval senza avere la possibilità di fermarsi. Il poveretto doveva fare un viaggio di 220 km e si è ritrovato a farne ben 560 in più prima che l’auto si fermasse.

Il signor Luo stava andando dai propri parenti da Changsha a Yichun. A quanto pare si è diretto a sud per prendere l’autostrada G60 vicino a Zhuzhou, una città a 80 km da Changsha e ancora a 140 km da Yichun. Ad un certo punto, l’automobilista si è reso conto che il cruise control del SUV  si era in qualche modo rotto. Sebbene non ci siano dettagli sul problema incontrato, sappiamo che la velocità impostata di 100 km/h non poteva essere modificata in alcun modo. Si, in pratica non poteva frenare per arrestarti.

Possiamo solo immaginare lo spavento, eppure Luo mantiene il sangue freddo e chiama la polizia. Dopo aver spiegato la situazione, gli agenti sono riusciti ad intercettarlo, scortandolo e aprendogli la strada per farlo continuare a guidare senza interruzioni, come vediamo nel video.

Nel frattempo, pare che la polizia abbia contattato Great Wall per trovare un modo per fermare l’auto. Gli ingegneri hanno inviato a Luo diverse istruzioni che però non hanno funzionato, costringendolo a guidare finché l’auto è rimasta senza carburante. Quando si è finalmente fermato, il SUV aveva percorso circa 640 km.

Mentre sono in corso gli accertamenti tecnici, non ci resta che pensare al film francese, che abbiamo avuto occasione di vedere anni fa e che vi consigliamo. Qui sotto potete trovare il trailer, tanto per avere un’idea delle situazioni comiche, in ogni caso disponibile anche su Prime Video. Il finale però non ve lo raccontiamo, ovviamente!

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram