Una persona vestita completamente di nero ha distrutto a martellate una delle auto a guida autonoma di Cruise a San Francisco. Il video mostra una delle auto senza conducente ferma ad un incrocio.

Il cofano dell’auto sembra già essere stato vandalizzato con vernice spray, e la persona con il volto coperto viene ripresa mentre colpisce ripetutamente l’attrezzatura montata sul tetto dell’auto con un martello. Prosegue colpendo il parabrezza  prima di colpire nuovamente l’equipaggiamento di radar e lidar sull’auto.

cruise presa a martellate
Twitter @BrokeAssStuart

Nel video pubblicato su Twitter da BroleAssStuart possiamo osservare che nonostante le martellate, l’auto sembra aver retto tutto sommato bene all’atto vandalico. Il parabrezza si è crepato ma non si è rotto e, da quello che possiamo vedere nel video, anche i dispositivi sul tetto all’auto seppur sicuramente danneggiati, non sono stati completamente distrutti. Probabilmente il martello era leggero, e se l’uomo avesse usato un attrezzo più pesante i danni sarebbero stati più ingenti.

Da quello che riportano le fonti locali la persona è fuggita dalla scena prima dell’arrivo degli agenti, ed è stata aperta un’indagine. Potrebbe trattarsi dell’inizio di una serie di proteste contro i robotaxi, o semplicemente il gesto di un folle.

Non si tratta putroppo del primo atto vandalico nei confronti delle auto a guida autonoma, ne avevamo già parlato lo scorso anno, ma a quanto pare il fenomeno è in aumento.

cruise presa a martellate
Twitter @BrokeAssStuart

Il via libera al servizio robotaxi a San Francisco ha scatenato polemiche e dubbi. Va ricordato che qualche mese fa erano stati i vigili del fuoco a dover rompere i finestrini di un’auto a guida autonoma per impedire che le manichette venissero travolte. Sempre nella città californiana è invece più recente  l’ingorgo causato da alcuni robotaxi impazziti.

 

—–

Vi invitiamo a seguirci su Mastodon, Google News e Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram