milano prime

Cosa succede a Linate e Malpensa?

17 aprile 2020 - 17:00

Milano Linate Prime, l’area dedicata ai voli dell’aviazione generale e Business, e l’aeroporto di Malpensa sono costantemente in attività nonostante l’emergenza in atto, grazie ad uno sforzo notevole di tutto il personale e l’adozione di straordinarie misure di sicurezza durante la pandemia coronavirus.

In questi giorni difficili, dove la nostra nazione ha dovuto trovare soluzioni rapide per far affluire il materiale indispensabile per il supporto delle strutture ospedaliere, il contributo dei voli in arrivo verso il capoluogo lombardo è stato fondamentale.

In particolare il terminal di Malpensa Prime, non ha mai smesso di organizzare tratte al fine di consentire il rientro in patria di numerosi connazionali rimasti bloccati all’estero e, anche tutte quelle inerenti a qualsiasi tipo di aiuto sanitario, permettendo di avere una porta di accesso efficace e privilegiata.

Linate Prime è anch’esso al lavoro, principalmente per contribuire al contrasto della pandemia, ma non solo, avendo anche come obbiettivo il trasporto di organi e il consolidamento logistico di qualsiasi altra problematica medica, non esclusivamente legata al Covid-19. Sempre a Linate vengono effettuati voli manutentivi per garantire i vari requisiti di aeronavigabilità dei velivoli. Questo sforzo notevole e vitale è stato possibile metterlo in atto e mantenerlo tutt’ora, grazie all’impegno di SEA Prime nell’occuparsi della sicurezza di tutti coloro che lavorano nei due scali.

Il risultato è stato ottenuto fornendo i dispositivi di protezione idonei, la santificazione degli spazi e applicando dei rigorosi protocolli, mirati alla difesa della salute degli operatori e compatibili con le necessità imposte dal carico di lavoro.

Ancora una volta appare evidente  come una fitta rete di collegamenti aerei rappresenti una soluzione vitale e della quale non sia possibile fare a meno, in momenti di estrema necessità, per qualsiasi nazione. La sinergia ospedali-aeroporti ha funzionato nel modo migliore, riuscendo ad arginare i danni delle ore piú difficili vissute dall’inizio del diffondersi del virus.

Al momento si guarda con attenzione all’immediato futuro e al passaggio alla fase 2, sperando di tornare rapidamente ai livelli di attività normali. SEA Prime è assolutamente intenzionata a non abbassare la guardia e affrontare la transizione verso le prossime  fasi, sempre tenendo ben presente le norme di sicurezza e tutela di tutti, conservando gli alti standard raggiunti fino ad ora attraverso un costante e rigoroso lavoro di controllo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

villeneuve f104

Sfida auto contro aereo: chi vince? [Video]

pan am gioco da tavolo

Pan Am: il gioco da tavolo è assolutamente da provare!

EHang: trasporto pubblico urbano con droni autonomi