Extreme E AlUla

Extreme E Al Ula: vince il Team RXR di Nico Rosberg!

Scopri i risultati della prima gara del campionato.

4 aprile 2021 - 16:30

Debutta ufficialmente il “Destert Prix” di Extreme E, il campionato di motorsport che vede SUV 100% elettrici gareggiare in alcuni dei luoghi, appunto, più incredibili del mondo. Dopo i mesi di preparazione e le squadre che si sono formate, tutte composte da due piloti (un uomo e una donna), Extreme E Al Ula è definitivamente partito il 2 aprile 2021 con le qualificazioni in vista della prima gara del 4 aprile, in una sfida all’ultimo grado nel deserto dell’Arabia Saudita nord-occidentale.

In attesa della partenza, ecco come si sono qualificati i team, che qui potete approfondire, nei due giorni di prove:

  1. Team Rosberg Extreme Racing con Molly Taylor e Johan Kristoffersson;
  2. Team X44 con Cristina Gutiérrez e Sébastien Loeb;
  3. Team Acciona | Saint XE con Laia Sanz e Carlos Sainz;
  4. Team Andretti United con Catie Munnings e Timmy Hansen;
  5. Team JBXE con Mikaela Åhlin-Kottulinsky e Jenson Button;
  6. Team Hispano Suiza Xite Energy con  Christine Giampaoli Zonca e Oliver Bennett;
  7. Team Chip Ganassi Racing con Sara Price e Kyle Leduc;
  8. Team ABT Cupra con Claudia Hürtgen e Mattias Ekström;
  9. Team Veloce Racing con Jamie Chadwick e Stéphane Sarrazin;

Il team di Nico Rosberg e quello di Lewis Hamilton sono quindi ai primi due posti, per cui sarà molto interessante vedere come se la caveranno. Ricordiamo che in Italia è possibile seguire il campionato sul canale 20 di Mediaset.

Lo schema è piuttosto complesso, con un format completamente nuovo. Quel che conta è che è un campionato a punti: il team primo classificato ne ottiene 25, e si arriva ai 4 dell’ultimo classificato. Come sappiamo, tutte le squadre guidano un SUV Odyssey21 con la stessa potenza e lo stesso assetto, per cui tutto sta nella bravura dei piloti nel bilanciare la potenza e nel controllare la vettura nel terreno sconnesso, diviso tra sabbioso e roccioso, del paesaggio di Al Ula.

Durante le classifiche sono successi due incidenti: il primo di Claudia Hürtgen, del team ABT Cupra, che si è scontrata con Kyle LeDuc. Il secondo al Team Veloce Racing, che a causa dei danni ingenti al suo Odyssey21 ha deciso di ritirarsi dal Desert Prix di Al Ula, per tornare nella prossima tappa a Dakar, in Senegal, il 29-30 Maggio 2021.

Extreme E Al Ula: primo posto per il Team RXR di Nico Rosberg

Grazie all’abilità dimostrata da Johan Kristoffersson e Molly Taylor, rispettivamente piloti svedese e australiana, il team fondato da Nico Rosberg conquista il primo posto al Desert Prix, primo appuntamento di Extreme E. Al secondo posto il Team Andretti United  e al terzo posto il Team X44 di Lewis Hamilton.

Si conclude così il debutto di questo nuovissimo campionato, dal formato innovativo e schematico che molto prende dal rally, e che vede scontrarsi tra loro SUV elettrici. La prossima tappa avrà nome di Ocean Prix, e sarà a Dakar, in Senegal, il 29-30 Maggio 2021.

Extreme E Al Ula: il commento Live

Ore 13.36 Si conclude anche la Final Race! Il Team RXR di Nico Rosberg, con Molly Taylor e Johan Kristoffersson vince il Desert Prix, primo appuntamento di Extreme E! Il team X44 di Lewis Hamilton è terzo, dietro al Team Andretti United.

Ore 13.31 Molly Taylor è già ripartita, e procede spedita aumentando la distanza con Munnings e Gutiérrez. Il distacco è di circa 8:20 con le altre due squadre.

Ore 13.29 Kristoffersson arriva nella Switch Zone, per fare cambio con Molly Taylor. Comincia la parte finale del Desert Prix di Extreme E. Arriva anche Hansen, che fa cambio con la Munnings. Ultimo Loeb, che cambia con Cristina Gutiérrez.

Ore 13.27 Kristoffersson del Team RXR di Nico Rosberg è ancora in prima posizione, secondo Hansen e terzo Loeb. I piloti procedono con una velocità media compresa tra i 125 e i 130 km/h.

Ore 13.25 Kristoffersson è di nuovo in prima posizione e si lancia nella ripidissima discesa del circuito di Al Ula.

Ore 13.24 I piloti sono partiti, Kristoffersson ha dimostrato fin da subito l’accelerazione migliore, ma Hansen lo supera. Kristoffersson è in scia, mentre Loeb rimane in terza posizione. Ancora una volta il segnale che serve l’abilità del pilota, quando tutte le vetture hanno stessa potenza e stessi CV.

Ore 13.20 Hansen, Loeb e Kristoffersson sono in partenza per la Final Race.

Ore 13.15 La finale si disputerà quindi tra il Team Rosberg, il Team X44 di Lewis Hamilton e il Team Andretti United. I piloti sono già pronti per sfidarsi in questa ultima tappa del Desert Prix di Extreme E.

Ore 13.12 Ancora incidente tra Ganassi Racing e ABT Cupra: per recuperare il divario, LeDuc è andato addosso a Ekström! La gara Shootout è stata interrotta per i danni riportati.

Ore 13.10 Comincia lo Shootout tra i due ultimi arrivati.

Ore 13.00 Cominciano i preparativi per la corsa Shootout, che da regolamente vede scontrarsi gli ultimi 3 classificati. In questo caso 2, visto il ritiro del Team Veloce Racing.

Ore 12.55 Si conclude anche la Crazy Race: l’ultimo posto della finale è stato definitivamente conquistato da Catie Munnings del Team Andretti United.

Ore 12.53 Munnings prosegue da sola, e aumenta lo stacco con Christine Giampaoli Zonca e Mikaela Åhlin-Kottulinsky. Per ora la strategia di tutti i team è schierare prima gli uomini e poi le donne.

Ore 12.51 Anche gli altri piloti sono arrivati alla Switch Zone.

Ore 12.50 Hansen arriva alla Switch Zone per fare cambio con Catie Munnings. Munnings parte con grande vantaggio, una giovane rallysta di 24 anni che ha molta esperienza dalla sua.

Ore 12.48 Il pilota svedese Hansen procede da solo con oltre 4 secondi di vantaggio sugli altri piloti.

Ore 12.45 Comincia la Crazy Race per l’ultimo posto alla finale. Hansen balza velocemente in prima posizione. Bennett è secondo e Button di JBXE è in terza e ultima posizione.

Ore 12.39 Molly Taylor del team Rosberg X Racing conclude in prima posizione la semifinale tra i primi 3 classificati. Cristina Gutiérrex di Acciona è seconda, mentre Laia Sanz conclude in terza posizione. I primi due hanno l’accesso in finale, ora aspettiamo la Crazy Race tra il 4, 5 e 6 classificato che darà un solo posto per la finale.

Ore 12.35 La situazione è stabile, la Taylor è ancora in prima posizione con un netto distacco dagli altri due. In terreni come questi è importante la partenza, mentre la difficoltà del tracciato è data dalla continua variazione del tipo di suolo.

Ore 12.31 Kristoffersson è arrivato alla Switch Zone, dove fa cambio Molly Taylor. Poco dopo è il turno di Loeb e Sainz. Ogni pilota ha il suo sedile, per risparmiare tempo.

Ore 12.28 La situazione è già cambiata: nella ripidissima discesa di sabbia, Kristoffersson è balzato in prima posizione, Loeb si mantiene al secondo posto mentre Sainz è al terzo. Ogni azione è importante, soprattutto per arrivare veloci alla Switch Zone, dove avverrà il cambio di pilota.

Ore 12.27 Kristoffersson sorpassa Loeb.

Ore 12.25 Comincia la semifinale tra i primi 3 team classificati. La partenza è importante, e Sainz riesce a infilarsi al primo posto. Segue Loeb, al secondo, mentre Kristoffersson è terzo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

GM EV1

GM EV1: la storia dell’auto elettrica più venduta… negli anni ’90.

Auto Full Hybrid logo auto ibride usate

Auto ibride: quali sono le differenze tra Mild Hybrid, Full Hybrid e Plug-In Hybrid?

Auto Full Hybrid logo auto ibride usate

Auto Full Hybrid 2021: l’elenco delle migliori auto nuove