villeneuve f104

Sfida auto contro aereo: chi vince? [Video]

Quando la sfida è di velocità pura

1 luglio 2020 - 7:00

Chi vince in una sfida auto contro aereo? Questa domanda, che ad alcuni potrebbe sembrare banale, in realtà assilla gli appassionati di corse e di scommesse sportive, da lungo tempo. Ne avevamo parlato tempo fa a proposito di una gara ad Instanbul. E per quanto riguarda gli aerei potremmo dire che il quesito è nato quasi subito, con la loro comparsa nello scenario dei trasporti. Si perché a quanto pare la prima gara tra un velivolo ed un’automobile, si è tenuta pochi anni dopo il primo volo dei fratelli Wright.

Siamo ad Atlanta, negli Stati Uniti, ad un evento motoristico tenutosi tra il 5 e il 7 Maggio del 1910. Sono passati solo 7 anni dal primo “saltello” del Flyer, che l’aereo è già abbastanza competitivo. Tanto da sfidare una macchina da corsa del tempo, su un circuito di 4 miglia. Sfida auto contro aereo: due giri di pista mozzafiato in cui un biplano, pilotato da un certo Hamilton, sfidò l’autovettura guidata da Kjelson. Sembra che di stretta misura, quel giorno, l’aereo ebbe la meglio per pochi metri, all’ultimo giro. Il pilota lo aveva tenuto per tutta la gara a bassa quota, vicino all’auto rivale e, nel rush finale vincente, concludeva con un tempo di 5 primi e sei secondi. Niente male!

Sfida auto contro aereo: Villeneuve vs F-104

Ma le sfide più celebri tra questi due mezzi, quelle che in qualche modo sono passate alla storia, e sono ancora ricordate all’estero, hanno sempre un qualcosa che parla della nostra Italia. La più celebre in assoluto avvenne nel 1981. Il 21 Novembre, presso la base aerea militare di Istriana Treviso, la più veloce Ferrari di Formula 1 di quell’anno, pilotata dal mitico Gilles Villeneuve, sfidava il caccia più veloce in servizio con l’Aeronautica Militare Italiana, un F-104. Una gara di accelerazione che entrò di diritto negli annali, della quale qui sotto abbiamo il video. La vittoria andò a Villeneuve.

La cosa piacque molto ai vertici dell’Aeronautica militare, tanto che nel 1989, vollero regalare alla Ferrari un F-104, dipinto in rosso Ferrari, con il numero 4-27. Il numero 4 ricordava il 4° stormo e 27 era il numero dell’auto pilotata da Gilles. L’aereo si può ancora ammirare oggi presso l’autodromo di Fiorano. Voglio ricordare che il 4°stormo porta l’emblema del Cavallino rampante di Francesco Baracca, passato poi alla Ferrari, con l’unica modifica per la posizione della coda. Sicuramente molte altre gare si sono svolte in diverse parti del mondo, con modalità simili ma, a tutti viene in mente di solito quella giornata del 1981.

Sfida auto contro aereo, quando c’è di mezzo una moto?

Un altro caso italiano e piuttosto particolare, riguardo questa volta un noto marchio motociclistico. La Ducati 999 è un modello famoso della casa di Borgo Panigale e, il 14 Ottobre del 2004, a Grazzanise, un F-104 con una speciale Livrea rossa bianca e nera, sfidò la 999, dipinta con gli stessi colori. La gara serviva a celebrare il gemellaggio tra la Ducati e il 10 gruppo del 9° Stormo, che usano colori simili. La vittoria quel giorno andò alla Ducati.

Sfida auto contro aereo: Tazio Nuvolari

Per concludere vi voglio ricordare che anche l’indimenticato Tazio Nuvolari si cimentò in un impresa agonistica simile. Questa sfida auto contro aereo è del 1931, più precisamente l’8 Novembre, su una distanza di 20 Km, Nuvolari guidava un’Alfa Romeo 2300, cercando di battere un biplano Caproni. Vinse il biplano, ma di strettissima misura, per soli due secondi. A oggi, non sappiamo bene chi sia il più veloce, poiché spesso la vittoria è andata un po’ a uno o all’altro contendente. Possiamo però dire che il pretesto di vedere gareggiare questi due mezzi, è sicuramente un buon motivo per divertire ed entusiasmare schiere di appassionati della tecnologia e dei motori.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Offerte Qooder Luglio 2020

Offerte Qooder Luglio 2020: anticipo zero e prima rata a novembre

Yamaha Monster Energy Edition 2021

Yamaha Monster Energy Edition 2021: le nuove YZ250F e YZ450F

Mercedes Classe S MBUX

Mercedes Classe S MBUX: la nuova generazione dell’infotainment