UAS Traffic Management

UAS Traffic Management: la sperimentazione NASA

Come verranno regolati i voli dei droni, in futuro?

2 marzo 2019 - 9:00

UAS Traffic Management: cos’è? La NASA immagina droni e veicoli a guida autonoma che sfrecciano nei cieli delle città. Non è qualcosa di fantascientifico, ma lo scenario di un futuro ormai molto prossimo. Le uniche problematiche da risolvere per l’imminente rivoluzione del trasporto urbano, saranno quelle relative alla sicurezza.

La densità di popolazione elevata dei centri abitati impone ai velivoli che si sposteranno la capacità di garantire un elevato standard di sicurezza, al fine di evitare incidenti e collisioni. NASA da quattro anni sta lavorando al progetto denominato appunto UAS Traffic Management, che si prefigge lo scopo di rendere possibile gli spostamenti di droni e velivoli autonomi, sia privati che commerciali, evidenziando le possibili difficoltà di utilizzo a cui potrebbero andare incontro.

Voli dimostrativi UAS Traffic Management sono previsti a breve, in particolare tra Marzo e Giugno in Nevada e tra Luglio e Agosto in Texas. Si tratta di una parte importante non solo per il progetto portato avanti dalla NASA, ma anche per lo sviluppo di questo nuovo concetto di trasporto e spostamento, che per diventare la quotidianità del futuro, deve fugare completamente i dubbi su pericoli per cose o persone.

Le città che saranno lo scenario della  sperimentazione UAS Traffic Management sono la città di Reno e di Corpus Christi. Non si tratterà quindi di simulazioni in ambienti creati ad hoc o semplificati, bensì di prove realistiche all’ interno di perimetri cittadini complessi e attuali. NASA vuole perfezionare al massimo le tecnologie a disposizione per il controllo di questi velivoli, in particolar modo il sistema di supervisione dei voli, e il sistema per la gestione indipendente di ogni singolo oggetto.

Molta importanza viene anche data ai metodi che permettono di rilevare ed evitare gli ostacoli, agli apparati di trasmissione tra i vari droni al fine di rendere ognuno “consapevole” della propria posizione rispetto agli altri e alle soluzioni che possano fare atterrare automaticamente ed in completa sicurezza i velivoli in caso di emergenza. Manca davvero poco, risolti questi ultimi dettagli, allo schiudersi di una nuova realtà, fino a poco tempo fa degna solo dei film di fantascienza, che andrà a cambiare per sempre il concetto di trasporto urbano sia per le persone, sia per le merci.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

migflug mig 29

Vi piacerebbe noleggiare un aereo da caccia e volare come TopGun? Oggi si può!

Alaska Airlines Airbus

Qual è il periodo migliore per prenotare un volo e risparmiare?

westjet disney livree speciali

Le 10 più belle livree speciali degli aerei di linea, quando in volo c’è arte e tanta fantasia