Nuova Audi Q7 TFSI e

Nuova Audi Q7 TFSI e: il suv full size a partire da 76.200 euro

Ancora più performante ed efficiente grazie alla tecnologia e-tron.

5 novembre 2020 - 17:00

La nuova Audi Q7 TFSI e vede ulteriormente rafforzate l’efficienza, la fruibilità nel commuting urbano e le performance elettriche. Il SUV full size dei quattro anelli beneficia di una nuova batteria ad alta tensione, dell’omologazione WLTP 3.0 e del sistema di ricarica e-tron compact: innovazioni che consentono di abbinare consumi da scooter con il pieno d’energia – percorre sino a 40 chilometri con un litro di benzina – a una superiore autonomia a zero emissioni e ad agevoli “rifornimenti” d’energia.

Nuova Audi Q7 TFSI e: nuova batteria

Analogamente a ogni modello ibrido plug-in, la nuova Audi Q7 TFSI e può contare su due “cuori”. Al propulsore termico V6 3.0 TFSI, turbo a iniezione diretta della benzina, si accompagna un motore elettrico sincrono a magneti permanenti integrato, insieme alla frizione di separazione, nella trasmissione automatica tiptronic a 8 rapporti.

La nuova Audi Q7 TFSI e, disponibile in due step di potenza – 381 e 462 CV– in virtù delle differenti performance del propulsore a zero emissioni in modalità boost, vede il motore elettrico lavorare in abbinamento a una batteria agli ioni di litio profondamente rinnovata. La precedente struttura dell’accumulatore a 168 celle prismatiche evolve nella raffinata soluzione con 104 celle a sacchetto dotate di un rivestimento esterno flessibile e organizzate in tredici moduli.

Una soluzione di derivazione Audi e-tron, prima vettura integralmente elettrica del Brand, al pari della frenata elettroidraulica e del sistema di recupero dell’energia. Il peso della batteria si riduce di 40 chilogrammi e la capacità nominale si attesta a 18 kWh, dei quali 14,4 kWh effettivamente fruibili. Innovazioni cui si accompagna l’omologazione dei powertrain secondo la più recente normativa antinquinamento Euro 6d-ISC-FCM (WLTP 3.0).

Nuova Audi Q7 TFSI e: il programma Charge

Non meno rilevante, sotto il profilo dell’efficienza e della fruibilità nell’utilizzo quotidiano, il debutto del programma “Charge”. Il guidatore può decidere liberamente se e come intervenire nell’interazione tra il propulsore termico e il motore elettrico. A tal proposito, sono disponibili le strategie di marcia “EV” e “Hybrid”. Quest’ultima prevede, analogamente a nuova Audi Q8 TFSI e, i programmi “Auto”, “Hold” e, appunto, “Charge”.

Programmi che danno rispettivamente priorità alla modalità ibrida automatica, al risparmio d’energia a vantaggio di una successiva fase di viaggio oppure alla ricarica della batteria mediante l’azione del motore. La modalità Charge consente di pianificare con la massima precisione il consumo d’energia in funzione, ad esempio, della percorrenza degli ultimi chilometri del viaggio in ambito urbano.

Nuova Audi Q7 TFSI e: performance

L’omologazione WLTP 3.0 del powertrain e l’adozione della nuova batteria ad alta tensione garantiscono sia un incremento dell’autonomia in modalità puramente elettrica sia un rafforzamento dell’efficienza di Audi Q7 TFSI e. Nel primo caso, la variante 3.0 (55) TFSI e da 381 CV e 600 Nm di coppia percorre sino a 49 chilometri WLTP contro i precedenti 43 km, mentre la versione top di gamma 3.0 (60) TFSI e da 462 CV e 700 Nm passa da 42 a 48 chilometri a ricarica. Un incremento, in entrambi i casi, nell’ordine del 14%. Non meno rilevante la riduzione di oltre il 20% dei consumi e delle emissioni: Audi Q7 3.0 (55) TFSI e 381 CV e Audi Q7 3.0 (60) TFSI e 462 CV sono ora accreditate nel ciclo combinato WLTP di, rispettivamente, 2,5 – 3,9 e 2,5 – 3,0 litri ogni 100 chilometri contro i precedenti 3,1 – 3,9 e 3,2 – 3,8 l/100 km a fronte di emissioni che passano da 71 – 87 e 73 – 87 grammi/km di CO2 (64 – 69 g/km NEDC) a 55 – 88 e 57 – 68 g/km (59 – 62 g/km NEDC).

Miglioramenti che, nel caso della versione top di gamma 3.0 (60) TFSI e, si accompagnano a una crescita della potenza massima del powertrain da 456 a 462 CV. Audi Q7 3.0 (60) TFSI e scatta così da 0 a 100 km/h in 5,4 secondi contro i precedenti 5,7 secondi a fronte di una velocità massima limitata elettronicamente di 240 km/h (135 km/h in modalità puramente elettrica), mentre la versione 3.0 (55) TFSI e da 381 CV passa da 0 a 100 km/h in 5,8 secondi. I limiti di velocità sono i medesimi, così come sono condivisi la trasmissione automatica tiptronic a 8 rapporti con convertitore di coppia e la trazione integrale permanente quattro che, in condizioni di marcia ordinarie, vede il differenziale centrale autobloccante ripartire la coppia secondo il rapporto 40:60 tra avantreno e retrotreno.

Nuova Audi Q7 TFSI e: digital

Evoluzione, per la nuova Audi Q7 TFSI e, anche in tema di ricarica. La dotazione di serie include ora il sistema e-tron compact, attivabile anche da remoto mediante smartphone, composto da un’unità di comando con display grafico e commutazione manuale tra il 100% e il 50% della potenza di ricarica, un cavo di collegamento vettura (lungo 4,5 metri) e due differenti cavi d’alimentazione con connettore per prese, rispettivamente, di tipo domestico e industriale.

Di primo equipaggiamento anche il cavo per le stazioni pubbliche. Collegandosi a una colonnina in corrente alternata (AC) da 7,4 kW – massima potenza di ricarica di Audi Q7 TFSI e – la batteria si rigenera completamente in 2,5 ore, che diventano 6,5 ore attingendo a una presa domestica da 230V. Durante il viaggio, i Clienti possono ricaricare in tutta comodità grazie al servizio Audi e-tron Charging Service che garantisce l’accesso a una vasta rete di colonnine pubbliche (oltre 180.000) in 25 Paesi europei. È sufficiente una card e un unico contratto.

Un pratico strumento per gestire la vettura da remoto è rappresentato dall’app myAudi che trasferisce i servizi Audi connect sullo smartphone. Grazie all’applicazione, il Cliente può controllare da remoto lo stato della batteria e l’autonomia dell’auto, avviare i processi di ricarica, programmare il timer, monitorare i consumi e gestire la preclimatizzazione. La funzione di pianificazione itinerari dell’app e il sistema di navigazione MMI visualizzano le stazioni di ricarica.

Audi Q7 3.0 (55) TFSI e quattro tiptronic 381 CV è declinata nelle versioni d’ingresso, Business e Sport con prezzi a partire da 76.200 euro. Listino da 94.900 euro per Audi Q7 3.0 (60) TFSI e quattro tiptronic 462 CV, proposta nell’allestimento S line plus caratterizzato da equipaggiamenti distintivi quali l’estetica e il pacchetto S line, i cerchi in lega da 20 pollici, le sospensioni pneumatiche adattive Sport, il look nero, i sedili anteriori sportivi rivestiti in Alcantara/pelle e i proiettori a LED Audi Matrix.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social. Vi invitiamo a seguire Quotidianomotori.com su Google News, ma anche su FlipboardFacebookTwitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Seat Leon

Seat Leon 2021 Mild Hybrid: le caratteristiche della compatta catalana

Fiat 500 RED

Fiat 500 RED: la nuova serie speciale con Bono

Geely Farizon FX

Ma quanto è brutta la Geely Farizon FX? Il clone all’inglese tra SUV e Pick-up è orribile.