Auto senza assicurazione in sosta in luogo privato: perché scatta la multa

Marco Castelli
18/01/2023

Auto senza assicurazione in sosta in luogo privato: perché scatta la multa

Le auto senza assicurazione d’ora in poi saranno soggette a multa anche nel caso in cui siano in sosta in un luogo privato, come ad esempio un cortile di un condominio. Lo ha stabilito la Cassazione con la recente sentenza 37851 del 2022.

Un provvedimento che acuisce ancora di più le sanzioni per chi non ha sottoscritto l’assicurazione sulla propria vettura. Nel dettaglio, il giudice di pace ha respinto l’opposizione ad un verbale che sanzionava un automobilista che aveva posteggiato la sua macchina non assicurata in un luogo privato.

Perché è scattata la multa? Ecco il ragionamento compiuto dalla Corte, che parte da un presupposto: le aree considerate dalla sentenza, nonostante non siano pubbliche, sono comunque aperte alla circolazione.

Sosta in luogo privato

Il fatto che l’auto senza assicurazione sia ferma in un luogo privato, infatti, non mette sempre al riparo il veicolo dal rischio di incidente: non solo la vettura può essere tamponata, ma in caso non sia parcheggiata in maniera idonea può addirittura provocare un sinistro. Oppure può incendiarsi, mettendo a repentaglio la sicurezza di chiunque passi vicino. Dunque la copertura assicurativa, in questo caso, è necessaria.

auto senza assicurazione sosta luogo privato

L’unica soluzione per non pagare il premio e lasciare l’auto senza assicurazione è quello di parcheggiarla dentro ad un garage, ovvero caso particolare di un’area privata non aperta al pubblico. Dove non vigono le regole del Codice della Strada.

Cosa dice il Codice della Strada

Il Cds, tramite l’articolo 193, tratta in tema dell’auto senza assicurazione, imponendo norme ben precise sull’obbligatorietà della polizza RC Auto e, al tempo stesso, tutele per chi fa un incidente con un’auto non in regola.

Per chi trasgredisce, ovvero viaggia non assicurato o con assicurazione scaduta, sono previste multe molto salate, dagli 866 ai 3.464 euro, e il sequestro della vettura. Nonostante ciò, le statistiche dell’Ania testimoniano che nel nostro Paese sono ben 2 milioni e mezzo i veicoli senza assicurazione. Un trend da invertire e il provvedimento della Cassazione va certamente in questa direzione.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram