Si chiama Dongfeng Nano Box la sorella cinese della Dacia Spring

Robin Grant
20/07/2022

Si chiama Dongfeng Nano Box la sorella cinese della Dacia Spring

Dongfeng Nano Box è l’ultima delle numerose sorelle della Dacia Spring, e come lei è un’auto elettrica pensata per essere economica: secondo quanto riportato da alcune fonti, il listino in Cina si aggira tra i 9.000 e gli 11.000 €, circa 10.000 in meno rispetto al listino italiano della Spring, a fronte però di un design soprattutto interno più curato.

Le differenze tra Dongfeng Nano Box e Dacia Spring

Dongfeng Nano Box si aggiunge alle numerose declinazioni della Dacia Spring. La vettura, frutto della collaborazione tra Renault e Dongfeng per i mercati emergenti, nasce nel 2015 come Renault Kwid, alla quale è poi stata affiancata la versione elettrica Renault City K-ZE. 

Dongfeng Nano Box

In Cina, invece, lo stesso modello esiste come Dongfeng Aeolus EX1, Dongfeng Fengxing E1, Dongfeeng Fegguang E1, Venucia e30 e appunto la Nano Box, che è “l’erede” della EX1 e di tutte anche la più curata. In ogni caso, tutte, Spring compresa, sono prodotte negli stabilimenti cinesi di Dongfeng.

Dongfeng Nano Box

L’auto si presenta molto piacevole stilisticamente. Le modifiche più evidenti sono all’anteriore, dove rimane il faro sdoppiato ma è più ricco di dettagli: i LED diurni sono inglobati in una mascherina nera, mentre gli anabbaglianti e abbaglianti hanno cornici con colori a contrasto. Possono essere bianchi con carrozzeria azzurra o, nelle versioni più accessoriate, in bronzo con carrozzeria nera. Tutto il resto, dalle maniglie delle portiere ai paraurti laterali, è in tinta carrozzeria per un aspetto che sì richiama i SUV ma è comunque piuttosto curato.

Dongfeng Nano Box

Le differenze più evidenti sono all’interno, dove è ripresa la trama bicromatica dell’esterno ma con un design più elegante.

Dacia Spring

Dietro il volante un primo display per il cruscotto digitale da 7 pollici, mentre al centro un display touch da 10, mentre il tunnel è corto e dispone delle bocchette dell’aria e del selettore di marcia.

Dongfeng Nano Box

Gli interni della Spring, invece, sono come quelli della vecchia Dongfeng EX1, più semplici e minimalisti.

Dacia Spring interni

Nulla cambia lato tecnico: anche la Dongfeng ha un piccolo ma brillante motore elettrico da 45 CV con coppia massima di 191 N/m, e batteria da 27,4 kWh, che per il ciclo cinese CLTC assicura 331 km di autonomia. La presa di ricarica posta all’anteriore, tra i fari, e supporta anche la ricarica rapida in DC per recuperare l’80% in 30 minuti.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

google news