Letin Mengo Mini EV è la city car elettrica cinese disegnata da Pininfarina

Robin Grant
27/05/2022

Letin Mengo Mini EV è la city car elettrica cinese disegnata da Pininfarina

Le collaborazioni di Pininfarina con nuovi marchi asiatici non si fermano, e dopo i SUV di VinFast ora è il turno di Letin Mengo Mini EV, una citycar elettrica a quattro porte venduta in Cina a un prezzo tra i 39.800 e i 59.000 yuan, ovvero tra i 5.500 e i 8.161 €. Il marchio cinese esporta la piccola elettrica anche in Cambogia e Corea del Sud e, fuori dall’Asia, a Panama, in Perù e in Brasile.

La Letin Mengo Mini EV completa la famiglia Mengo, già composta di Mengo, Mengo Pro e Mengo Max, ma è l’unica progettata da Pininfarina, anche se per ovvi motivi non bisogna aspettarsi un design da urlo.

Letin Mengo Mini EV: fino a 300 km di autonomia

Una citycar squadrata, tipicamente cinese, con qualche piccolo dettaglio “di pregio” che fa pensare al tocco dell’atelier torinese. Per esempio, il fascione nero che ingloba i fari LED, uniti da una cromatura con scritta Letin al centro, che vuole dare un tocco di eleganza. In generale, l’auto non si presenta male, anzi rispetto ad altre competitor cinesi con gatti kawaii sui cerchi ha un tono sobrio e abbastanza minimalista.

Letin Mengo Mini EV

Le dimensioni sono da cittadina: è lunga 3,6 metri, larga 1,6 e alta 1 e mezzo, con un passo di 2,4. Pininfarina ha lavorato bene negli interni, che riprendono bene quelli di un’auto più grande: al centro un display touch centrale da 9 pollici, e la plancia ha un rivestimento arancione particolarmente vivace. A livello tecnologico c’è la navigazione GPS, diversi sistemi ADAS come cruise control adattivo e mantenimento di corsia, e connessione 5G.

Letin Mengo Mini EV

Letin Mengo Mini EV ha un motore da 35 kW (47 CV, poco più della Dacia Spring) con coppia massima di 125 N/m, e la velocità massima è di 100 km/h. Il peso leggero e il motore poco potente assicurano la possibilità di avere un’autonomia di 130, 200 o 300 km in base al taglio di batteria scelto, sempre al ferro fosfato, disponibile con capacità di 11,52, 17,28 o 29,44 kWh.

Chi è Letin?

Letin si aggiunge all’ormai lunga lista di produttori cinesi. Nasce nel 2008 a Shangdong come azienda di bici, tricicli, moto e veicoli a quattro ruote elettrici per la popolazione anziana. Il nome originale era Levdeo, poi divenuto l’attuale Letin e in seguito all’acquisizione di Shaanxi Qinxing Automobile nel 2018 e di Sichuan Mustang Automobile nel 2019, ha iniziato la produzione di auto passeggeri.

Al momento, si concentra su vetture per viaggi a breve e media distanza, con differenziazione tra citycar, berline, SUV, monovolume e qualche sportiva.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

google news