Dodge Charger 1969

Dodge Charger 1969: il Generale Lee di Hazzard compie 50 anni.

Generale Lee: un vero mito dell'automobilismo in TV

28 dicembre 2019 - 11:00

Mezzo secolo di Generale Lee: la Dodge Charger classe 1969, l’iconica muscle-car utilizzata nella popolarissima serie tv degli anni ’80, festeggia 50 anni vissuti da protagonista.

Impossibile non ricordarla mentre spicca il volo sfruttando l’immancabile rampa di terra ai margini della strada, oppure mentre seminava puntualmente l’auto della polizia guidata dall’improbabile Sceriffo Rosco P. Coltrane.

Livrea arancione con bandiera degli stati confederati sul tetto, numero 01 dipinto sulle portiere saldate alla carrozzeria, roll-bar per le gare NASCAR, la “Generale Lee” Dodge Charger del 1969 utilizzata nel telefilm era riconoscibile al primo sguardo. Durante le riprese ne furono utilizzati quasi 500 esemplari, molti andati semi distrutti nei lunghi voli acrobatici che potevano anche superare gli 80 metri.

Una fedele replica del Generale Lee appartiene al collezionista canturino Gianpiero Riva, dotata però del motore stroker 360/408 CID da 6.700 cc, in luogo dell’originale Magnum V8 da 6.3 litri rigorosamente a trazione posteriore e abbinato al cambio manuale a 4 rapporti. L’unica differenza estetica visibile è la presa d’aria aggiuntiva nel cofano anteriore, per “far respirare” meglio il propulsore elaborato.

Visto che possiede anche una Dodge Challenger R/T Scat Pack del 2018 (6.400 cc) con cui corre sul quarto di miglio, Riva ha deciso di mettere a disposizione il suo “Generale Lee” al Gruppo Cavauto, per effettuare il servizio fotografico con la Dodge Challenger moderna.

Quest’ultima è il modello che ha ereditato il DNA della Charger del ’69. Infatti, nel corso degli anni, la gamma Dodge ha subito variazioni e l’attuale Charger è una berlina a quattro porte super prestazionale, non più una coupé. La Challenger invece è una delle più note muscle car americane: un’automobile simbolo della tradizione motoristica a stelle e strisce. Entrambe sono accomunate dal logo R/T sulla calandra, di fianco alla sigla. Significa Road/Track proprio per sottolineare la versatilità sia su strada che in pista delle due Dodge.

L’odierno listino della Dodge Challenger comprende ben undici versioni: dalla entry-level Challenger SXT con motore 3.6 litri V6 Pentastar da 309 CV, alla  “cattivissima” Hellcat” 6.2 V8 da 707 CV. Passando per la Challenger R/T Plus Shaker 5.7 V8 da 381 CV e la Challenger R/T Scat Pack 6.4 V8 da 492 CV.

 

—–

Per ricevere tutte le notizie ed i consigli utili sul mondo auto, moto e della mobilità sostenibili, vi invitiamo ad iscrivervi gratis al canale QuotidianoMotori di Telegram. Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguite Quotidianomotori su Facebook, Twitter, Instagram e Flipboard.

Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre segnalazioni commentando i nostri post.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

fari opachi

Fari ingialliti: cosa fare per ripristinarli come nuovi

Tazzari Defender Electric

Tazzari Defender Electric: Il fuoristrada inglese elettrificato (e italianizzato)

BMW Serie 6 Gran Turismo 2020

BMW Serie 6 Gran Turismo 2020: design, interni e motori