Ecobonus auto 2023: come funziona e quali sono gli sconti

Silvio Beretta
13/01/2023

Ecobonus auto 2023: come funziona e quali sono gli sconti

Il nuovo anno si è aperto con il varo dell’Ecobonus auto 2023. A partire dal 10 gennaio scorso sono prenotabili gli incentivi sulle vetture elettriche, ibride e termiche a basse emissioni, con l’ormai nota suddivisione dei modelli in tre fasce e la possibilità di aumentare lo sconto rottamando la propria vettura.

Non è certo una novità, ma si tratta di una spinta per rendere le auto elettriche più alla portata delle tasche degli italiani, visto che sono quelle che godono degli sconti maggiori. Stesso discorso per le ibride ricaricabili, le ibride e le auto benzina, gasolio e bifuel a basse emissioni. Ecco come funziona l’Ecobonus e quali sono gli importi.

Come funziona l’Ecobonus auto 2023

Cominciamo col dire che il Governo per l’anno 2023 ha stanziato complessivamente 650 milioni di euro, di cui 575 milioni per gli incentivi alle auto, 20 milioni per ciclomotori e motocicli elettrici e 15 milioni per i veicoli commerciali elettrici. Per avere sott’occhio la situazione aggiornata dei fondi residui è possibile consultare il sito del Mise.

Gli sconti per le vetture, come già accaduto negli Ecobonus entrati in vigore nel recente passato, sono divisi in tre fasce, a seconda delle emissioni di CO2 del modello:

  • Fascia 0-20 g/km: 5000 euro di bonus con rottamazione, 3000 euro di bonus senza rottamazione;
  • Fascia 21-60 g/km: 4000 euro di bonus con rottamazione, 2000 euro di bonus senza rottamazione;
  • Fascia 61-135 g/km: 2000 euro di bonus, solo con rottamazione.

La prima fascia è quella delle auto elettriche, la seconda fascia comprende solo le auto ibride plug-in, la terza auto termiche benzina, diesel e bifuel.

ecobonus per le auto elettriche

Prima di approfondire quali modelli si possono rottamare e la soglia dei prezzi, occorre precisare che, per usufruire dell’Ecobonus 2023, non devono trascorrere più di 180 giorni dalla sottoscrizione del contratto alla consegna della vettura. E’ importante, quindi, includere nell’accordo una clausola di rescissione, per evitare di perdere lo sconto in caso di ritardo nell’arrivo dell’auto in concessionaria, situazione purtoppo al momento molto comune.

Quali modelli posso rottamare

Per avere maggiori sconti è possibile rottamare una vettura da Euro 1 a Euro 5, benzina e diesel, di proprietà dell’intestatario o di un familiare a carico da almeno 12 mesi. Un altro obbligo per l’acquirente è quello di non poter poi rivendere l’auto nuova per 12 mesi.

La soglia dei prezzi

Esistono naturalmente delle soglie di prezzo che, se superate, non consentono di usufruire degli sconti: per le elettriche e le termiche questa cifra è di 42.700 euro, Iva compresa, per le ibride plug-in, solitamente appartenenti a segmenti di alta gamma e, quindi, più costose in termini di listino, 54.900 euro, Iva compresa.

Ecobonus auto 2019

Il bonus colonnine elettriche 2023

Come abbiamo visto, all’Ecobonus si aggiungono altri 40 milioni di euro stanziati dal Governo per il bonus colonnine elettriche 2023. Perché per spingere l’acquisto delle auto elettriche e ibride plug-in, è necessario prima di tutto aumentare l’infrastruttura.

Il provvedimento è dedicato a persone fisiche e imprese e prevede uno sconto dell’80%, con un tetto massimo di 1500 euro a persona, per le stazioni di ricarica domestiche e uno sconto dell’80%, fino ad un massimo di 8000 euro, per le colonnine condominiali.

—-

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.