Una Ferrari Enzo da 2,5 milioni di euro distrutta contro un albero in Olanda

Mario Roth
19/01/2022

Una Ferrari Enzo da 2,5 milioni di euro distrutta contro un albero in Olanda

Una Ferrari Enzo si è schiantata  in Olanda, presumibilmente durante un test drive. L’incidente è avvenuto nella regione olandese di Baarn, conosciuta anche con il nome di Amsterdamsestraatweg. Un testimone ha visto la Ferrari viaggiare ad alta velocità quando il conducente ha perso il controllo andando in testacoda prima di finire a schiantarsi contro un albero.

Fortunatamente non si registrano feriti gravi, ma la Ferrari Enzo ha subito gravi danni e dovrà passare parecchio tempo in officina per le riparazioni prima di poter tornare in strada.

[embedcontent src=”instagram” url=”https://www.instagram.com/p/CY3sudeKAFx/”]

Nelle immagini si possono vedere due ruote mancanti dal lato del passeggero, diversi pannelli della carrozzeria incrinati ed i sottoporta danneggiati. Gli airbag sono entrati in funzione, ma la monoscocca in fibra di carbonio e il V12 centrale non sembrano aver subito grossi danni.

Pare che a bordo ci fosse un dipendente della concessionaria Kroymans Ferrari. Questo fa supporre che l’incidente potrebbe essere avvenuto durante un test drive. Altre fonti però sostengono che alla guida ci fosse un meccanico. C’è da dire che il nome del concessionario era visibile sulle targhe che sono state rimosse prima che la supercar fosse caricata sul carro attrezzi.

[embedcontent src=”facebook” url=”https://www.facebook.com/FerrariOwnersClubNL/posts/5511211552226912″]

La Enzo è una delle Ferrari più iconiche, con 400 unità prodotte tra il 2002 e il 2004. Il valore della supercar di Maranello è in costante aumento, con esemplari venduti nelle ultime aste attorno ai 2,5 milioni di euro. Questo rende la Enzo degna di essere salvata nonostante il costosissimo conto delle riparazioni che ne deriverà. Non è dato a sapere se l’esemplare fosse assicurato con una kasko.

 

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram