Ferrari

Il 12 marzo 1947 la 125 S, un’auto di acciaio ancora senza carrozzeria, venne messa in moto e l’avventura Ferrari cominciò. Il 20 maggio 1947, nel Gran Premio di Roma, Franco Cortese portò la 125 S al successo.

Gli anni ’50 segnano cambiamenti importanti: sotto il profilo sportivo si festeggiano i primi successi di una serie che porterà la Scuderia Ferrari a diventare il team più vincente di sempre nella storia della Formula 1.

Il ’51 l’inizio della collaborazione con la storica Carrozzeria Scaglietti per la produzione e montaggio dei telai delle Ferrari. Nel 1960 la Ferrari si trasforma in Società per Azioni, e nel ’69 stipula un accordo con il gruppo Fiat per la cessione del 50% dei titoli azionari Ferrari.

Nel 1973 inizia la produzione di auto con i primi motori V8 montati posteriormente. Durante tutti gli anni ’70 si registra il successo di auto come la 308 GTB, la 308 GT4 e la GTS. Gli anni ’80 si concludono con la triste nota della morte di Enzo Ferrari. In quegli stessi anni prendono forma automobili capaci di segnare un’epoca: la 288 GTO e la Testarossa nel 1984, la F40, l’ultima vettura di Enzo Ferrari, nel 1987, seguita dalla F50 nel 1995.

Dal 2000 al 2008 arrivano ben tredici Mondiali: sei Piloti (cinque con Schumacher e uno con Räikkönen) e sette Costruttori. Sono anni che vedono il lancio di modelli di successo quali la Enzo Ferrari nel 2002 e la F430 del 2004.