HiPhi X, nuova cinese che punta all’Europa e critica le altre cinesi

Robin Grant
17/11/2022

HiPhi X, nuova cinese che punta all’Europa e critica le altre cinesi

Human Horizons (HH) è un nuovo marchio cinese che, con il suo unico modello HiPhi X, ha intenzione di arrivare in Europa nel 2023, insieme a Zeekr, Nio, Xpeng e i tanti altri marchi che formano la sempre più grande espansione cinese.

HiPhi X è stata lanciata in Cina nel maggio del 2021 con un prezzo a partire da 500.000 yuan, circa 70.000 €, e in poco tempo ha venduto più di Porsche Taycan, Audi e-tron e BMW iX. Il suo attuale CEO europeo è il norvegese Kjell-Arne Wold, con esperienza in Audi e soprattutto in Tesla, dove ha lavorato per 7 anni, e che ora si sente di criticare, annunciando in una recente intervista che non ha intenzione di fare come Elon Musk.

HiPhi X contro tutti

L’Europa è il primo mercato fuori da quello cinese a cui punta HiPhi X, forte del suo successo in patria. Kjell, che si definisce appassionato di auto e ha dichiarato che guidare un’auto a benzina con V10 oggi “è divertente come divertente è guidare i dinosauri“, non si è risparmiato in critiche più o meno costruttive per gli altri marchi, a partire dalla concorrenza cinese.

Riferendosi a marchi come BYD, Nio, Xpeng, Aiways e Hongqi, Kjell ha dichiarato che la sua azienda vuole prima di tutto comprendere e rispettare le diversità europee, differenziando i mercati.

HiPhi X

Gli altri hanno a suo dire aspettative troppo alte in tempi troppo brevi, mentre la sua esperienza in Tesla, ma basterebbe soffermarsi anche sulla storia di Hyundai e Kia, gli insegna che la costruzione di un marchio e della sua reputazione richiede molto tempo, per cui è importante posizionarsi chiaramente fin dall’inizio senza focalizzarsi troppo sui volumi.

Le altre, infatti, arrivano in Europa e si aspettano di ottenere i grandi volumi che hanno fatto soprattutto in Norvegia quelli che sono arrivati prima di loro, e se da una parte succede, è da vedere come qualcosa di temporaneo. Non bisogna, cioè, aspettarsi di diventare leader di mercato in un paese nei successivi due o tre anni.

HiPhi X

Ma Kjell ne ha anche per Tesla, perché ha dichiarato che non vuole che passi troppo tempo prima che arrivino gli altri modelli. Pur avendo rispetto per Elon Musk, suo “meraviglioso mentore” per diversi anni, il manager norvegese dice che è più saggio non promettere nulla, se poi i tempi sono biblici, e presentare qualcosa inaspettatamente, semplicemente dicendo “Ehi, ecco l’auto!“. Un chiaro riferimento ai ritardi di Tesla Cybertruck e Semi.

Un’auto “eccentrica”

HiPhi X è indubbiamente un’elettrica eccentrica, con un design più vistoso e strano di tutte le altre vetture. È una vera dichiarazione di intenti, un’auto che punta ad appassionati che amano guidare e che apprezzano il lusso: attraverso le parole del suo CEO, Human Horizons ha definito “noiose” tutte le alte vetture, a partire dalle tedesche.

HiPhi X

Il design è futuristico, con apertura delle portiere specualare, finestrini apribili anche sul tetto  e un layout a 6 posti aggiuntivo a quello base da 4 posti. Ha una batteria da 97 kWh che promette 550 km di autonomia su ciclo cinese NEDC, e un’accelerazione 0-100 in 3,9 secondi, data dalla potenza totale di 536 CV dei due motori elettrici. Attenzione però al peso imponente di 2,5 tonnellate.

HiPhi X

Gode poi di fari a matrice di LED, 4 ruote sterzanti e 562 sensori, ed è la prima auto ad essere prodotta con rete di comunicazione 5G-V2X.

I primi due paesi europei che la conosceranno sono Norvegia e Germania. A seguire Regno Unito, Svizzera e Paesi Bassi. L’Italia, al momento, non sembra essere nelle mire del costruttore cinese nato nel 2017.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

google news