Lexus veicoli automatizzati: nuove idee incentrate sull’uomo per il futuro

Caterina Di Iorgi
08/11/2020

Lexus veicoli automatizzati: nuove idee incentrate sull’uomo per il futuro

Lexus veicoli automatizzati: mentre il mondo si avvicina alla guida automatizzata, Lexus continua a concentrarsi su ciò che ispira il marchio, le persone. Lexus ha collaborato con il programma TED Fellows, un gruppo multidisciplinare globale di leader di pensiero, per sviluppare nuovi progetti per veicoli automatizzati che privilegiano le persone rispetto alla tecnologia.

Il neuroscienziato Greg Gage e l’artista Sarah Sandman, entrambi storici TED Fellows, hanno presentato i loro progetti per veicoli automatizzati incentrati sull’uomo in un evento virtuale esclusivo, e due cortometraggi che mettono in luce le loro idee: “Anticipare le esigenze umane con il neuro-scienziato Greg Gage” e “Costruire la Comunità con l’artista Sarah Sandman.”

Lexus veicoli automatizzati

In qualità di neuroscienziato e ingegnere, Greg Gage, Senior Fellow di TED, crede che i veicoli automatizzati e i lunghi spostamenti per pendolari creino l’ambiente perfetto per la neurotecnologia per creare un’interfaccia “cervello-macchina” che consente all’automobile di relazionarsi direttamente allo stato d’animo del guidatore.

Registrando una serie di gesti umani, dall’elettrocardiogramma ai micromovimenti del viso, Gage immagina che Lexus possa creare un profilo dell’umore di una persona e usarlo per cambiare l’atmosfera dell’auto. Assonnato? L’auto cambierà le luci e la posizione di seduta. Rilassato? L’auto farà partire una playlist rilassante. Stressato? La radio viene silenziata e si accendono le luci. Se le auto attuali possono monitorare la temperatura del motore, la pressione dell’olio e la velocità del motore, un’auto di ispirazione umana potrebbe monitorare l’uomo e rispondere di conseguenza.

Lexus veicoli automatizzati

In qualità di artista e designer, Sarah Sandman, Senior Fellow di TED, prevede un futuro in cui le persone saranno ancora più dipendenti dai loro dispositivi digitali e il semplice gesto di salutare un pedone si perderà. Con la comunità in mente, Sandman ha immaginato un veicolo che collega l’interno al mondo esterno con finestrini a 360, sedili completamente rotanti, un sistema di altoparlanti per l’interazione con ciclisti o pedoni e persino un sistema di scrittura a gesso per lasciare arte o messaggi personalizzati su strada.

Per aumentare il tempo di qualità con i passeggeri, l’interno imita un accogliente bar con un caminetto digitale, cuscini e un cielo interno simile a un terrario. Sandman propone anche un modello di proprietà cooperativa che aumenta l’accessibilità economica e crea un futuro più inclusivo e significativo.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social. Vi invitiamo a seguire Quotidianomotori.com su Google News, ma anche su FlipboardFacebookTwitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e/o esperienze commentando i nostri articoli.