Mercedes Classe S 2020

Mercedes Classe S 2020: un concentrato di lusso e innovazione

Numerose innovazioni a bordo nell'ambito dell’assistenza alla guida, della protezione e dell'interazione.

8 settembre 2020 - 17:00

Da sempre, Mercedes Classe S è sinonimo di fascino: la sua leggendaria e tradizionale arte ingegneristica definisce il segmento d’alta gamma nell’industria automobilistica. La nuova Mercedes Classe S 2020 è un’esperienza che coinvolge tutti i sensi e offre allo stesso tempo numerose innovazioni, ad esempio nell’ambito dell’assistenza alla guida, della protezione e dell’interazione. La nuova Classe S sfrutta la digitalizzazione per rispondere attivamente alle necessità e ai desideri di guidatore e passeggeri.

La nuova Mercedes Classe S 2020 è equipaggiata con la seconda generazione di MBUX, che rappresenta di nuovo una pietra miliare nel suo ruolo di interfaccia tra guidatore, passeggeri e auto: sono disponibili fino a cinque schermi, alcuni con tecnologia OLED. Con la semplice pressione di un tasto, il nuovo display 3D per il conducente permette per la prima volta di cogliere l’ambiente in modo tridimensionale, ottenendo un autentico effetto di profondità mediante tracciamento dei movimenti oculari. Anche il display head-up di generose dimensioni, con contenuti a Realtà Aumentata, è un equipaggiamento di spicco, che durante la navigazione, ad esempio, proietta sulla carreggiata frecce di svolta animate in modo virtuale e preciso.

Servendosi di telecamere nel gruppo di comandi sul tetto e di algoritmi con capacità di apprendimento, l’assistente per interni MBUX è in grado di interpretare i comandi impartiti con la direzione della testa, i movimenti delle mani e il linguaggio corporeo e di reagire attivando le relative funzioni della vettura. Se, ad esempio, il conducente guarda dietro di sé, in direzione del lunotto, l’assistente per interni MBUX apre automaticamente la tendina avvolgibile parasole.

L’illuminazione di atmosfera attiva con circa 250 LED è integrata nei sistemi di assistenza alla guida, supportando i loro segnali di avvertimento a livello ottico. Inoltre il comando della climatizzazione o dell’assistente vocale “Hey Mercedes” può fornire un feedback luminoso.

L’ultimissima generazione del pacchetto sistemi di assistenza alla guida di serie prevede funzioni nuove e molte altre perfezionate. Nel display del conducente il funzionamento dei sistemi di assistenza alla guida viene rappresentato in modo chiaro e trasparente in una vista a schermo intero.

In caso di gravi collisioni frontali, l’airbag posteriore è in grado di ridurre nettamente le sollecitazioni a carico della testa e del collo di chi occupa i sedili posteriori esterni con le cinture allacciate. Grazie alla sua innovativa forma dotata di struttura tubolare, l’airbag frontale per i sedili posteriori si dispiega dosando la sua forza in modo alquanto preciso.

Grazie all’asse posteriore sterzante, Classe S si muove in città con la stessa agilità di un’auto compatta. L’angolo di sterzata sull’asse posteriore arriva fino a dieci gradi. Con l’asse posteriore sterzante il diametro di volta di Classe S si riduce anche di 2 metri.

Oltre 50 componenti elettronici della nuova Mercedes Classe S 2020 possono essere aggiornati “over the air” con il nuovo software; tra questi figurano il sistema di Infotainment MBUX completo, il display del conducente, i sistemi di assistenza alla guida e i sistemi di illuminazione Multibeam Led e Digital Light. Grazie a questa tecnologia il cliente risparmia tempo, perché non deve recarsi in officina. Inoltre la sua auto resta aggiornata per la sua intera vita utile ed è predisposta per nuove funzioni. Gli aggiornamenti “over the air” richiedono sempre il consenso esplicito dell’utente.

In caso di impatto laterale imminente con un’altra vettura, la carrozzeria è in grado di sollevarsi nel giro di poche frazioni di secondo, grazie all’assetto E-Active Body Control. Si tratta di una nuova funzione del Pre-Safe impulse side. In questo modo si possono ridurre le sollecitazioni per gli occupanti, dal momento che l’impatto viene deviato sulle strutture particolarmente resistenti della sezione inferiore dell’auto.

A partire indicativamente dalla seconda metà del 2021 la Classe S dotata del nuovo sistema Drive Pilot sarà in grado di guidare in modo semi-autonomo in presenza di un volume di traffico elevato o in coda su tratti autostradali adatti in Germania. Questo equipaggiamento ridurrà lo stress per il conducente e gli consentirà di gestire, sempre in piena sicurezza, attività secondarie come la navigazione in Internet o l’invio di e-mail nell’In-Car Office, potendo quindi disporre di più tempo per sé.

La rivoluzionaria tecnologia Digital Light per i fari offre funzioni completamente nuove, come la proiezione di segni di demarcazione o simboli utili sulla carreggiata. DIGITAL LIGHT presenta in ogni faro un modulo dotato di tre LED estremamente luminosi, la cui luce viene scomposta e indirizzata con l’ausilio di 1,3 milioni di microspecchi. In ogni vettura la risoluzione è superiore a 2,6 milioni di pixel.

—–

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguiteci su Facebook, Twitter, Instagram e Flipboard. Non esitate ad inviarci le vostre opinioni e le vostre segnalazioni commentando i nostri post.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

pickup capovolto

I Pick Up più assurdi di sempre

auto nuova

Le 10 situazioni che capitano quando hai deciso comprare l’auto nuova

Hyundai Bayon

Hyundai Bayon: svelato il nome del nuovo suv che arriverà nel 2021