Militem JIII The Ride

Militem JIII The Ride: protagonista della nuova web serie

Militem JIII è il protagonista di The Ride, la prima web serie di Brandon TV.

5 febbraio 2019 - 15:00

The Ride è la prima web serie realizzata dalla casa di produzione Brandon Box per Brandon TV: narra dell’amore impossibile tra due giovani in un futuro alienato e militarizzato, dove il territorio è diviso da un muro che separa due aree: il nord ricco, rigoroso e potente, e il sud dominato dal caos.

In questo contesto, l’amore resta l’unico valore per cui lottare: è così, che sullo sfondo fanta-politico del plot, si inserisce la storia di Alberto, pronto a tutto pur di ritrovare la sua Simone. Il rapimento della ragazza è il punto di svolta che dà inizio al viaggio on the road di Alberto, supereroe senza superpoteri.

Una fiction destinata in primis agli appassionati dei genere action, fantasy e fantascienza, senza dimenticare il lato sentimentale, che porta a identificare i protagonisti come beniamini da cartoon.

Brandon Box è una casa di produzione di Milano specializzata nella realizzazione di contenuti per il target comics-oriented. Il primo film prodotto da Brandon Box è stato l’adattamento di un fumetto, annunciato nel corso dell’ultimo Lucca Comics & Games: Dampyr, con Bonelli Entertainment e Eagle Pictures.

MILITEM è partner ufficiale Brandon Box in The Ride e un JIII griglio metallizzato è stato utilizzato sul set. I valori che connotano il nome di origine latina MILITEM, ovvero nobiltà, lealtà, coraggio e generosità, si trovano nel protagonista di The Ride.

MILITEM è il brand automotive italiano che lavora su piattaforme americane, per creare e costruire nella sua factory veicoli di serie che si posizionano nel segmento luxury premium secondo la visione e il gusto propri della tradizione automobilistica nazionale.

Mantenendo telaio e longheroni del veicolo d’origine, MILITEM opera un radicale intervento di engineering sull’assetto e sulla componentistica, oltre a rivederne l’estetica. Infatti vengono ridefiniti completamente anche gli interni, caratterizzati dall’eleganza e dalla sartorialità italiane, utilizzando materiali di eccellenza.

Il risultato – American tech with Italian style – è quello di avere un prodotto d’alta gamma, elegante, esclusivo, con un look più glamour e deciso e un comportamento su strada evoluto. Il veicolo ha l’omologazione diretta MILITEM. Nonostante il DNA da vero off-road, le vetture MILITEM sono guidate prevalentemente in ambito urban, come alternativa ai SUV tradizionali.

MILITEM JIII è la versione top di gamma della serie MILITEM J. I parafanghi maggiorati, verniciati tono su tono, permettono di ospitare pneumatici da 35”x12,5” montati su cerchi MILITEM in lega da 17” o 20” di colore nero, con logo che spicca al centro. Il cofano MILITEM Performance prevede apposite prese d’aria per un miglior raffreddamento del vano motore e un trattamento antiriflesso nero opaco. Previsto anche lo scarico MILITEM Performance a doppio terminale.

I maestri artigiani MILITEM si prendono cura degli interni, caratterizzati da nuovi sedili in pelle pregiata che presentano un inserto centrale lavorato a losanghe, con cuciture in tinta alla carrozzeria esterna, oltre ai loghi MILITEM posizionati sugli schienali e sulla maniglia di supporto al passeggero. Completano l’opera lo stemma MILITEM presente sul battitacco di accesso alle portiere, il volante e le leve del cambio.

MILITEM JIII si può avere sia a cinque che a tre porte. Tutte le versioni hanno la possibilità di diventare anche delle vere cabrio con l’accessorio Soft Top in optional. MILITEM JIII mantiene il sistema Uconnect, per effettuare chiamate e cambiare stazioni radio solo con l’utilizzo della voce, in modo da non distogliere lo sguardo dalla strada e le mani dal volante.

MILITEM JIII è equipaggiato con motore 4 cilindri CRD (Common-Rail Diesel) 2.8 DOHC 16V, capace di 200 CV a 3.600 giri/min e una coppia di 460 Nm a 1.600-2.600 giri/min (con cambio automatico a 5 rapporti).

In alternativa è disponibile con il V6 3.6 Pentastar a fasatura variabile delle valvole (VVT), dotato di sistema MDS per l’abbattimento di CO2 e la riduzione dei consumi; eroga 284 CV e si può avere con cambio automatico o manuale a 6 marce.

E’ ordinabile anche la versione GPL Bifuel dotata di impianto Prins, che permette un risparmio di oltre il 60% sul costo di acquisto del carburante. Questa opzione è disponibile a richiesta sul modello 3.6 V6 Pentastar.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Citroen C5 Aircross C-Series

Citroen C5 Aircross C-Series: nuovi colori e personalizzazioni

metano self service

Distributori Metano Self Service in arrivo nel 2020

dieselgate

Germania: Volkswagen condannata a risarcimento per il Dieselgate