Islanda on the road

Islanda on the road: il tour a bordo di Mini Cooper S Countryman ALL4

Un tour on the road alla scoperta dei fiordi, laghi, ghiacciai, geyser e vulcani dell'Islanda a bordo di Mini Cooper S Countryman ALL4.

28 novembre 2020 - 15:00

Islanda on the road: un paese di grandi contrasti situato al confine nord-occidentale dell’Europa. Lo stato insulare dell’Atlantico settentrionale è infatti conosciuto sia per le sorgenti termali che per le sue enormi distese di ghiaccio. L’allevamento di cavalli è ancora oggi un’attività tradizionale di successo per il Paese, così come la massiccia produzione di alluminio, rinomata a livello internazionale. Anche il turismo è diventato recentemente un settore economico sempre più importante. Le bellezze naturali incontaminate situate nei pressi del Circolo Polare Artico, l’affascinante varietà di paesaggi e il contrasto creato dai vulcani attivi e dai ghiacciai innevati attirano visitatori da tutto il mondo.

Un fine settimana non è sicuramente sufficiente per esplorare al meglio le principali attrazioni islandesi. Per godere appieno del fascino speciale dell’isola è necessario un viaggio di più giorni. Tuttavia, la rete stradale islandese è limitata e molti luoghi sono accessibili solo attraverso strade sterrate, soprattutto all’interno del Paese. Il collegamento stradale più importante dell’Islanda, la Ring Road, non fa eccezione. Si sviluppa come un’autostrada a più corsie intorno alla capitale Reykjavik, ma alcuni tratti dell’Hringvegur non sono ancora stati asfaltati.

La Mini Cooper S Countryman ALL4 è il mezzo versatile ideale per vivere un’avventura islandese tra ghiacciai e vulcani. Il suo sistema a trazione integrale ALL4 distribuisce la potenza del motore a benzina a 4 cilindri da 131 kW/178 CV con tecnologia Mini TwinPower Turbo tra le ruote anteriori e posteriori, adattandosi a qualsiasi superficie e a molteplici situazioni di guida.

I 16,5 centimetri di distanza da terra garantiscono l’altezza sufficiente anche su superfici ruvide. Sotto il portellone posteriore della vettura a cinque posti è disponibile un volume di stivaggio compreso tra 450 e 1.390 litri, dove poter alloggiare facilmente i bagagli necessari per un viaggio più lungo.

Islanda on the road: la Ring Road

La Ring Road corre lungo la costa islandese per 1.350 chilometri, a volte percorrendo il litorale, altre volte insinuandosi più all’interno. Il punto di partenza è il molo dei traghetti a Seyðisfjörður, dove la Mini Cooper S Countryman ALL4 è sbarcata per la prima volta sul suolo islandese. Procedendo verso sud, la strada segue la costa caratterizzata dai molteplici fiordi per circa 200 chilometri. Presto si intravede il Vatnajökull. Con una superficie di oltre 8.000 chilometri quadrati, è il più grande ghiacciaio d’Europa. Il Vatnajökull si trova al centro dell’omonimo parco nazionale, che comprende anche pittoreschi paesaggi fluviali, cascate e vulcani attivi.

Islanda on the road: la cascata Selfoss

Più avanti lungo il percorso, le deviazioni verso l’interno conducono su strade sterrate, attraverso deserti di ghiaia e paesaggi surreali di roccia lavica raffreddata. Nei pressi del villaggio di Selfoss, vale la pena lasciare la Ring Road e dirigersi a nord per circa 60 chilometri per assistere a uno strabiliante spettacolo naturale. La cascata Gullfoss con il suo doppio salto, insieme ai geyser vicini formano il Cerchio d’Oro, una delle più grandi attrazioni turistiche dell’Islanda.

Islanda on the road: Reykjavik

Di ritorno verso l’Hringvegur, si raggiunge presto la capitale dell’isola. Più del 60% dei 350.000 islandesi vive qui e nella regione vicina. Reykjavik è una metropoli moderna caratterizzata da una vivace scena artistica e musicale e da due punti di riferimento speciali. La centrale geotermica di Perlan, insieme a ristoranti e strutture ricreative, sorge sotto una grande cupola di vetro e utilizza l’acqua calda proveniente dalle profondità della terra per riscaldare non solo le abitazioni della città, ma anche i marciapiedi delle principali vie dello shopping. Un esempio altrettanto spettacolare dell’architettura moderna islandese è la Hallgrímskirkja. Costruita su una collina nel centro della città, fu progettata negli anni ’30 e completata soltanto 50 anni dopo. I pilastri in cemento armato sul lato anteriore, che ricordano delle colonne di basalto, sono particolarmente suggestivi. Una piattaforma panoramica situata sul campanile della chiesa, alto 74,5 metri, permette ai visitatori di guardare ben oltre i confini della città e di perdersi nel paesaggio naturale islandese.

Nel tratto settentrionale della Ring Road il paesaggio è caratterizzato dai contrasti tra le superfici dei ghiacciai e le sorgenti calde, la cui acqua sgorga dalle cavità vulcaniche della terra. L’Islanda, infatti, si trova sulla cosiddetta Dorsale Medio Atlantica. Le placche nordamericane ed eurasiatiche si incontrano direttamente sotto l’isola. Questo è il motivo per cui l’acqua calda termale e la roccia fusa risalgono in superficie e continuano a plasmare il paesaggio islandese.

Islanda on the road: la penisola di Vestfirðir

La Mini Cooper S Countryman ALL4 sfrutta appieno la trazione integrale per effettuare una deviazione verso la penisola di Vestfirðir, caratterizzata dai numerosi fiordi frastagliati. Il paesaggio costiero scosceso di questa regione artica nell’estremo nord-ovest dell’Islanda è per lo più accessibile attraverso strade sterrate non asfaltate. Il sentiero che porta al villaggio di pescatori di Reykhólar, situato all’estremo ovest, passa accanto a massicce formazioni montuose di origine vulcanica. Dopo il faticoso tour ci si rilassa in una delle piscine naturali, ampiamente utilizzate in questa regione e piacevolmente calde in tutte le stagioni dell’anno.

Proprio come le bellezze naturali mozzafiato, le tracce storiche del commercio e delle attività ittiche dell’isola sono riscontrabili in quasi tutti i villaggi lungo la Ring Road. Vale la pena fermarsi a fare rifornimento al negozio generale di Verzlun H. Júlíusson a Sauðárkrókur, che emana ancora il fascino dei primi anni del XX secolo. La piccola città ha un porto peschereccio ed è considerata anche il principale centro islandese per l’allevamento di cavalli. In nessun altro luogo dell’isola esistono così tanti allevamenti come nella regione intorno a Sauðárkrókur.

Islanda on the road: la cascata Dettifoss

Ma la natura variegata dell’Islanda ha in serbo ancora delle sorprese, nonostante i 1.000 chilometri già percorsi sulla Ring Road e le numerose deviazioni intraprese sui terreni non asfaltati. Vicino a Reykjahlið, l’acqua geotermica blu scintillante della Jarðböð Cave invita davvero a farsi un bagno. Anche fare una passeggiata nei pressi dei fumanti giacimenti di gas sulfurei della zona circostante è un’attività altrettanto emozionante. E la cascata più potente d’Europa vi aspetta nel nord dell’Islanda. Le masse d’acqua del Dettifoss si tuffano per circa 100 metri in una gola di circa la stessa profondità.

Il magnifico paesaggio e i molti modi in cui si può vivere la natura nella sua forma più incontaminata, fanno dell’Islanda una destinazione assolutamente affascinante. E nonostante il temperamento sportivo della Mini Cooper S Countryman ALL4, la bellezza dell’isola fa venire semplicemente voglia di “rallentare”. Solo sulla via di ritorno, verso il molo di Seyðisfjörður, i viaggiatori non dovrebbero perder tempo e, al contrario, dovrebbero affrettarsi per salire in tempo a bordo del traghetto. Infatti, il traghetto che collega l’Islanda con il resto d’Europa parte dal porto soltanto una volta alla settimana.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter e Instagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Nuovo Nissan Qashqai

Nuovo Nissan Qashqai: 1.3 DiG-T Benzina con tecnologia mild hybrid 12 V

Nuova Subaru XV 2021

Nuova Subaru XV 2021: nuovo design e contenuti tecnologici

Guida auto incidentata senza una ruota

Quando l’auto incidentata non vuole morire… [Video]