Nuova Seat Ateca 2020

Nuova Seat Ateca 2020: design, motori ed allestimenti

Il linguaggio di design esterno è più emozionante e gli interni rivisitati regalano al modello un carattere più deciso, sottolineato dal frontale più grintoso.

15 giugno 2020 - 15:00

Seat svela la nuova Ateca 2020 con un nuovo look più emozionante sia all’interno sia all’esterno, una connettività completa, un livello più alto di sicurezza e comfort e una maggiore efficienza. Il modello, un SUV perfetto per la vita urbana, è spazioso, pratico e versatile, con uno stile unico nel suo genere. Anche la nuova versione può vantare il carattere grintoso, il design accattivante e la personalità dinamica della precedente.

Nuova Seat Ateca 2020: design

Il design di Seat Ateca coniuga dinamismo e funzionalità: ogni elemento della vettura è curato in modo da conferirle un’immagine decisa e immediatamente riconoscibile. Il lancio della versione 2020 del SUV compatto valorizza e arricchisce questi tratti. Così la Ateca riflette il mondo in cui si muove e combina un design esterno emozionante con una maggiore robustezza.

In virtù delle sue dimensioni, la Ateca mantiene il suo aspetto generale solido, dove viene sottolineato lo sviluppo orizzontale. Il SUV cresce leggermente in lunghezza (+18 mm) arrivando a 4.381 mm, per effetto del nuovo design del frontale e del paraurti posteriore, ma mantiene la stessa larghezza (1.841 mm) e altezza (1.615 mm) del modello precedente.

Il frontale ha una nuova veste sviluppata secondo il nuovo linguaggio stilistico Seat, che include un nuovo paraurti e proiettori anteriori full LED. Il design distintivo della Casa spagnola rimane immutato anche sulle fiancate, trasmettendo lo stesso senso di sicurezza e dinamismo, con linee precise e forme fluide.

Sul posteriore, il design scolpito enfatizza le spalle possenti del SUV e nasconde l’incredibile capacità di carico di 510 l. Un nuovo paraurti posteriore e l’introduzione delle luci posteriori full LED con indicatori di direzione dinamici completano il look della vettura, rendendola ancora più accattivante. I terminali di scarico simulati aggiungono un tocco in più al design e rendono il posteriore ancora più intrigante. Infine, il nome Ateca è ora in rilevo, realizzato nel nuovo stile che ricorda la scrittura a mano.

L’allestimento FR regala un look più sportivo con dettagli in Cosmo Grey opaco, tra cui la griglia dal nuovo design, le modanature dei paraurti anteriore e posteriore, la griglia dei fendinebbia, le calotte degli specchietti, le modanature laterali e i terminali di scarico simulati con cornice opaca.

La novità tra gli allestimenti è Xperience, che aggiunge caratteristiche da off-road al SUV compatto, accrescendo il senso di versatilità, libertà e sicurezza. Questo aspetto è evidenziato dall’uso del colore nero per paraurti anteriore e posteriore, fianco e passaruota, con modanature laterali, anteriori e posteriori con finitura in look alluminio.

E grazie alla possibilità di scegliere tra 14 tipi di cerchi in lega diversi (da 16 a 19”), tra 10 colori della carrozzeria (compresa la nuova verniciatura Dark Camouflage), e 4 livelli di allestimento diverso (Reference, Style, lo sportivo FR o il nuovo Xperience), la nuova Seat Ateca riflette il carattere che meglio si adatta allo stile di vita del cliente.

Nuova Seat Ateca 2020: interni

Il design degli interni si sposa alla perfezione con gli esterni della Seat Ateca, creando un abitacolo elegante e raffinato, con un tocco di dinamismo. A bordo della nuova vettura, si percepiscono subito e chiaramente la qualità, la robustezza e la sicurezza del nuovo modello.

Dal sedile del conducente, l’attenzione viene catturata dal Digital Cockpit Seat da 10,25”, che sfoggia un’interfaccia uomo-macchina ottimizzata e una vista diagonale. In combinazione con il sistema di infotainment da 8,25” o 9,2”, gli interni sono completamente digitalizzati.

Le finiture e gli allestimenti interni della nuova Seat Ateca 2020 vengono valorizzati dall’introduzione di nuovi materiali nelle modanature delle porte, a cui si a cui si aggiungono le ricercate cuciture nei pannelli. I nuovi rivestimenti regalano un pizzico di grinta in più, mentre il volante dal nuovo design offre piacevoli sensazioni al tatto, accrescendo il feeling del conducente con la vettura che si sta guidando. E, nelle giornate più fredde, il volante può essere riscaldato, toccando livelli di comfort mai sperimentati prima.

L’uso del volante riscaldato non è l’unico miglioramento apportato alla Ateca per le giornate più fredde. Infatti, il SUV compatto vanta un parabrezza all-weather con un rivestimento invisibile: il Climacoat. Grazie a questa tecnologia, il parabrezza può essere sbrinato in appena 2-3 minuti, minimizzando così le sollecitazioni a carico del sistema. Inoltre, i riflessi sono un lontano ricordo e si garantisce così un campo visivo ininterrotto per il conducente.

Il sedile del conducente è regolabile elettricamente in 8 posizioni e grazie alla funzione memory (per il sedile e anche per gli specchietti retrovisori esterni), si può sempre trovare la posizione perfetta alla guida.

Infine, il design dell’abitacolo è caratterizzato dai bordi con finiture opache sia per le prese d’aria, il pomello della leva del cambio e il sistema di infotainment. E la ciliegina sulla torta è rappresentata dal sistema di illuminazione ambiente multicolore.

Nuova Seat Ateca 2020: connettività

Il cuore pulsante è rappresentato dal Digital Cockpit Seat, che unisce un sistema di infotainment e una strumentazione da 10,25” ad alta risoluzione che il conducente può personalizzare. Il Media System di serie comprende uno schermo da 8,25” con compatibilità audio per gli smartphone, mentre il Connect System, più grande (9,2”), offre navigazione e comandi vocali naturali per facilitare l’interazione. Per semplificare la vita a bordo, la nuova Ateca include anche connettori USB tipo C illuminati, facilitando l’inserimento, il collegamento e la ricarica.

Il sistema Full Link rappresenta la porta di accesso alla connettività, consentendo agli utenti di collegare i propri dispositivi mobili al sistema di infotainment della vettura e di portare il proprio ecosistema digitale a bordo dell’auto. Grazie a Seat Connect con SIM integrata, non si perderà più il collegamento con il mondo digitale.

L’eSIM integrata rende disponibile il servizio eCall, che in caso di incidente contatta direttamente i servizi di emergenza, aumentando ulteriormente il grado di sicurezza della vettura. Grazie ai servizi Seat Connect tramite l’eSIM integrata, alcune funzioni di infotainment possono inoltre utilizzare le informazioni in tempo reale dal cloud, aggiungendo un’inedita dimensione al sistema di navigazione tradizionale. Per esempio, informazioni sul traffico online, posizione dei parcheggi e delle stazioni di servizio, nonché orari di apertura e prezzi aggiornati.

L’app Seat Connect permette anche di accedere da remoto ai dati della propria auto (dati di guida, posizione di parcheggio, stato della vettura comprese porte e luci), impostare notifiche sulla velocità in modo da essere avvertiti se qualcuno che utilizza la loro vettura sta viaggiando ad andatura troppo elevata, notifiche antifurto e in base a una determinata area, aprire e chiudere le porte con il servizio di bloccaggio e sbloccaggio da remoto o attivare da remoto l’avvisatore acustico e gli indicatori di direzione per trovare più facilmente l’auto.

Nuova Seat Ateca 2020: sicurezza

La nuova Seat Ateca 2020 offre una gamma di nuovi sistemi di assistenza alla guida avanzati. Avanzati sistemi come il Pre-Crash Assist, l’Adaptive cruise control predittivo (ACC), il Travel Assist, l’Emergency Assist e il Side and Exit Assist collaborano per proteggere la vettura e gli occupanti.

La nuova SEAT Ateca vanta inoltre l’Exit Assist. In uscita da un parcheggio, la vettura emette un avvertimento acustico e visivo nel caso in cui stiano sopraggiungendo altri utenti della strada: può trattarsi di altri veicoli sul lato della carreggiata, oppure di ciclisti o pedoni sul lato del marciapiede. Se necessario, viene avviata una frenata automatica.

Nuova Seat Ateca 2020: motori

La gamma di propulsori aumenta l’efficienza, sia che il cliente scelga la variante a benzina (TSI) sia che preferisca il Diesel (TDI). Ogni motore è progettato per garantire prestazioni eccezionali e la massima guidabilità, riducendo al contempo le emissioni e l’impatto ambientale. Il cliente può così contare sulla combinazione di vettura e motore giusta in grado di soddisfare le sue esigenze.

Sono disponibili quattro varianti a benzina. Un tre cilindri 1.0 eroga una potenza di 110 CV (81 kW) ed è combinato con un cambio manuale. Questo motore utilizza un processo di combustione secondo il ciclo Miller e un turbocompressore a geometria variabile per portare l’efficienza al livello successivo in questa cilindrata.

Il ciclo Miller ottimizza il controllo della distribuzione con la chiusura anticipata delle valvole di aspirazione combinata con un rapporto di compressione maggiore e un turbocompressore per controllare meglio la miscela aria/carburante, al fine di migliorare l’efficienza di un valore fino al 10%.

In grado di sviluppare una potenza di 150 CV (110 kW), il quattro cilindri 1.5 può essere abbinato sia al cambio manuale, sia al DSG con doppia frizione. Integra la gestione attiva dei cilindri: in alcune condizioni di marcia, il propulsore funziona con due soli cilindri per ridurre i consumi e massimizzare l’efficienza. La versione a benzina più potente è il motore 2.0 TSI 190 CV (140 kW), abbinato sempre al cambio DSG con doppia frizione e la trazione integrale 4Drive.

Il Diesel continua a essere una tecnologia importante nella gamma di propulsori della Ateca. Con il lancio della nuova versione del modello, l’offerta è stata adattata in modo da garantire un maggiore equilibrio tra dinamismo ed efficienza.

I motori 1.6 TDI disponibili in precedenza, in grado di erogare una potenza inferiore (115 CV / 85 kW), sono stati sostituiti dai 2.0 TDI. Oltre a garantire prestazioni migliori (coppia più elevata e maggiore potenza disponibile in una gamma più ampia di regimi) garantiscono emissioni significativamente inferiori. La gamma comprende un motore 2.0 abbinato al cambio manuale a sei marce, in grado di erogare una potenza di 115 CV (85 kW).

È disponibile anche un propulsore più potente che sviluppa 150 CV (110 kW), abbinato sia al cambio manuale, sia DSG con doppia frizione. La variante 150 CV (110 kW) è offerta anche con trazione integrale 4Drive (esclusivamente con il cambio DSG con doppia frizione).

In tutti i propulsori TDI è stato adottato un nuovo sistema SCR a doppio dosaggio che include la doppia iniezione di AdBlue per ridurre in modo significativo le emissioni di NOx rispetto ai motori Diesel della precedente generazione. Il risultato è una gamma di motori Diesel che rispetta i severi requisiti dello standard Euro 6AP in materia di emissioni.

—–

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguiteci su Facebook, Twitter, Instagram e Flipboard. Non esitate ad inviarci le vostre opinioni e le vostre segnalazioni commentando i nostri post.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Hongqi H9

Hongqi H9 vince su BMW Serie 7 nella battaglia della griglia più grande

pickup capovolto

I Pick Up più assurdi di sempre

auto nuova

Le 10 situazioni che capitano quando hai deciso comprare l’auto nuova