Opel Insignia GSi

Opel Insignia GSi, testata al Nurburgring

Una sportiva per veri intenditori

5 aprile 2019 - 15:08

La nuova Opel Insignia GSi è una sportiva specialista di aderenza, dedicata a chi ama le auto speciali. Una vettura tutta da guidare per divertirsi su ogni tipo di strada. Il telaio dall’assetto estremamente dinamico e l’eccellente aderenza assicurata dai nuovi pneumatici sportivi Michelin a richiesta montati sui cerchi da 20 pollici, insieme all’esclusiva trazione integrale con torque vectoring garantiscono un’esperienza di guida gratificante e la massima sicurezza. Il nuovo cambio automatico a otto velocità dell’azienda automobilistica tedesca può essere azionato con le levette al volante per un’esperienza di guida ancora più attiva.

Caratteristica dell’attuale generazione di Opel Insignia GSi è la combinazione di leggerezza, baricentro basso e potenza, data dal turbo 2.0 litri. Il risultato è un equilibrio eccellente e un ottimo rapporto peso potenza. Valori di questo livello meritano un design speciale. Con le grandi cromature anteriori e lo spoiler per la necessaria deportanza sull’asse posteriore, l’aspetto di Opel Insignia GSi è perfettamente in linea con le sue prestazioni. I sedili sportivi Opel in pelle (sviluppati specificamente per la GSi), il volante sportivo in pelle e la pedaliera in alluminio sono ulteriori ingredienti di una vettura dedicata ai veri appassionati. Anche chi viaggia con la famiglia può provare la sensazione della guida sportiva offerta da Insignia GSi, disponibile nella versione berlina e nella più spaziosa versione Sports Tourer.

Guardando il frontale, rubano l’attenzione la griglia prominente e i nuovi proiettori IntelliLux LED a matrice, che si allungano verso le fiancate in un design ricercato e dinamico, completato da un posteriore tecnologico e filante, anche nelle versioni familiari Sports Tourer. Linee, queste, che le donano una silhouette elegante ma atletica.  Per sottolineare ulteriormente l’animo sportivo dell’Insignia Grand Sport, la variante più estrema GSi è stata impreziosita da dettagli specifici come le cromature anteriori, i paraurti ridisegnati con prese d’aria maggiorate che al posteriore integrano gli scarichi cromati, uno spoiler sul portellone e grandi cerchi in lega da 20 pollici che lasciano intravedere il potente impianto frenante Brembo a quattro pistoni.

Nella migliore tradizione Opel, lo studio delle regolazioni ha portato alla Opel Insignia GSi più efficiente di sempre. La nuova GSi raggiunge un nuovo livello di sportività ed efficienza, caratterizzato da aderenza eccezionale e massima precisione, caratteristiche che gli appassionati di vetture medie sportive apprezzeranno, e che si riflettono anche sul cronometro.

Opel Insignia: Motori

Insignia offre una gamma di motorizzazioni diesel di ultima generazione sviluppata per esaltare le diverse sfaccettature dell’esperienza di guida, mantenendo sempre al centro dell’attenzione consumi ed emissioni. Due le scelte tra il turbodiesel: un quattro cilindri da 1,6 litri proposto in due step di potenza da 110 e 136 cavalli, in grado di garantire consumi di soli 4 litri per 100 km nel ciclo misto e disponibile con cambio automatico o manuale, entrambi a sei rapporti; e il più sofisticato duemila CDTI da 170 cavalli, che si ferma a 4,3 litri per 100 km nel misto, disponibile anche in abbinamento alla trasmissione automatica a 8 rapporti.

Alla più potente versione GSi è stata invece riservata la motorizzazione più prestazionale, che offre le performance di una vera sportiva. Il motore della GSi è il 2,0 litri BiTurbo diesel da 210 cavalli con 480 Nm di coppia che abbinati alla trazione integrale intelligente di serie spingono l’Insignia da 0 a 100 km/h in 7,9 secondi e a un massimo di 233 km/h, coadiuvati da un rapido cambio automatico con paddle al volante settabile nelle due modalità Standard o Sport per un’esperienza ancora più coinvolgente.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

McLaren Ultimate Series 2020

McLaren Ultimate Series 2020: annunciata la nuova roadster decapottabile

Lamborghini Aventador SVJ 63 Roadster

Lamborghini Aventador SVJ 63 Roadster: svelata alla Monterey Car Week 2019

Autostrada di notte

Calendario esodo 2019: bollini neri e rossi nel rientro dalle vacanze