I mitici anni ’80 nella storia della Peugeot 205 GTi, icona di un’intera generazione.

Redazione
17/12/2022

I mitici anni ’80 nella storia della Peugeot 205 GTi, icona di un’intera generazione.

La Peugeot 205 GTi è stata l’icona sognata da un’intera generazione a Youngtimer. E’ una vera e propria storia dell’automobile, quella della Peugeot 205 GTi, forse la più celebre tra le compatte al nandrolone che hanno fatto la storia automobilistica, italiana ed europea, a cavallo tra gli anni ’80 e gli anni ’90. Prezzi? Saliti nell’ultimo periodo, un modello ben conservato può arrivare fino a 15.000 euro.

Ve la ricordate, vero? Peugeot la fece debuttare al Salone di Parigi nel 1984 con la versione 1.6 da 105 Cv, presto affiancata dalla 115 Cv. Ma fu la versione 1.9 da 130 Cv, svelata sempre a Parigi nel 1986, a far breccia nel cuore degli amanti della guida sportiva, soprattutto giovani. Date un occhio alla clip del filmVeloce come il Vento“, nella quale la 205 GTI fa un’importante apparizione:

Youngtimer Peugeot 205 GTi: le origini

La Peugeot 205 nasce dalle linee disegnate dal Centro Stile Peugeot all’epoca diretto da Gérard Welter, i cui disegni furono preferiti alla proposta stilistica di Pininfarina, negli anni successivi chiamato in causa per la realizzazione della versione cabrio e di alcune serie speciali. La 205 segnò il rilancio di Peugeot, che alla fine degli anni ’70 si trovava finanziariamente alle corde dopo il flop della berlina 604, in aggiunta alla concorrenza che otteneva successi con l’odiata rivale Renault 5 a scapito della vetusta Peugeot 104.

Peugeot 205 GTi Youngtimer

La 205 GTi era la versione più sportiva di un’auto che si è imposta da subito per la versatilità e per la maneggevolezza. Figlia dei tempi in cui era possibile osare, anche a scapito della sicurezza, con vetture dotate di una potenza sovradimensionata alle capacità del telaio e soprattutto dei freni, visto che l’ABS era ancora un lusso riservato alle ammiraglie più costose. A livello estetico, la più potente delle GTi si distingue dalla versione 1.6 solo per la scritta “1.9” sui badge dei montanti posteriori, oltre ai i cerchi in lega maggiorati da 15 pollici, traforati lungo tutta la circonferenza per ottimizzare il raffreddamento dei freni.

Peugeot 205 GTi Youngtimer

Youngtimer Peugeot 205 GTi: le sue caratteristiche

Il telaio della 205 fu uno dei primi ad essere progettato con l’ausilio della tecnologia informatica ed era caratterizzato da soluzioni moderne, come le sospensioni con supporti elastici per contenere le vibrazioni ed incrementare la silenziosità di marcia.

Peugeot 205 GTi Youngtimer

L’avantreno era a ruote indipendenti con schema MacPherson, mentre il retrotreno era a bracci longitudinali e barre di torsione. Su entrambi gli assi erano presenti gli ammortizzatori idraulici telescopici.

L’impianto frenante prevedeva freni a disco sull’asse anteriore e freni a tamburo sull’asse posteriore. All’interno solo qualche ritocco rispetto alle versioni standard, ma senza eccessi.

Peugeot 205 GTi Youngtimer

La GTi aveva sedili con i fianchetti laterali in cuoio, volante a tre razze rivestito in pelle. Di serie dotazioni non scontate per l’epoca, come la chiusura centralizzata e gli alzacristalli elettrici. Cinque i colori inizialmente disponibili: rosso Vallelunga, bianco Meije, grigio Antracite, grigio Futura e nero. La carriera della Peugeot 205 finì nel 1998, ma il declino iniziò nel 1992 con l’entrata in vigore della normativa Euro 1 insieme all’obbligo dell’alimentazione ad iniezione elettronica. La GTi 1.6 fu subito pensionata, mentre la 1.9 vide ridursi la potenza a 122 Cv.

Peugeot 205 GTi Youngtimer: l’ho guidata davvero!

Tempo fa ho avuto modo di provarla in un evento in cui venivano celebrate le vetture storiche, o quasi, del Gruppo PSA. Nel momento in cui sono salito in macchina sono stato travolto da un mix di emozione e timore: la mia prima auto è stata una 205, non la 1.9 GTi ma la 1.1 da 50 Cv.

L’abitacolo però è quasi identico, fatta eccezione per i già menzionati rivestimenti in materiali pregiati. Accendendo il motore mi viene subito in mente la frase tipica dell’epoca: “se non stai attento, il posteriore esce dalla curva prima dell’anteriore”.

Peugeot 205 GTi Youngtimer

Affronto con la dovuta cautela i primi Km, poi, senza quasi rendermene conto, torno a prendere confidenza: le brusche reazioni dell’avantreno, le risposte secche delle sospensioni, soprattutto il rombo e la progressione del 1.9 aspirato da 130 Cv fino alla soglia dei 6.900 giri.

Non ci sono distrazioni da infotainment e non c’è modo di togliere attenzione alla guida, vista la necessità di lavorare molto col volante e col cambio, snobbando l’assenza di un’elettronica che miri a stabilizzare la vettura in caso di errore. Perché questo era la 205 GTi: coinvolgente ed impegnativa, tanto da farmi uscire dall’abitacolo zuppo di sudore in una freddissima giornata di dicembre.

Peugeot 205 GTi Youngtimer

Peugeot 205 GTi Youngtimer: scheda tecnica

Dimensioni: Lunghezza 370.5 cm, larghezza 157 cm, altezza 135.5 cm, passo 242 cm, peso a vuoto 875 Kg, pneumatici 155/55/R15.

Motore e trasmissione: motore benzina 4 cilindri in linea 1905 cc, 130 Cv, 164 Nm di coppia a 4.750 giri, trazione anteriore, cambio manuale a 5 rapporti.

Velocità massima 206 Km/h, accelerazione 0-100 km/h 7,9 secondi.

Peugeot 205 GTi Youngtimer

Peugeot 205 GTi Youngtimer

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram