Peugeot e-Traveller

Peugeot e-Traveller: 100% elettrico per una mobilità sempre più sostenibile

Massima espressione della gamma BEV del Leone.

24 ottobre 2021 - 15:00

Con Peugeot e-Traveller, la Casa del Leone porta i vantaggi della propulsione 100% elettrica su un grande monovolume che fa della versatilità e dell’abitabilità alcune delle sue caratteristiche più apprezzate da chi vuole viaggiare con la sua famiglia numerosa o per necessità professionali.

Peugeot e-Traveller: caratteristiche

In questo contesto dalla rapida evoluzione, il Peugeot e-Traveller, 100% elettrico, si propone come moderno alleato della mobilità per gli spostamenti, dove spazio e versatilità sono elementi fondamentali. Affiancando le varianti endotermiche, mantiene la versatilità di queste ed anche la possibilità di esser scelto in 3 diverse lunghezze: Compact (4,61 metri), Standard (4,96) e Long (5,31) soddisfano esigenze e preferenze individuali, sempre con l’altezza del veicolo contenuta entro 1,90 metri, per consentire l’accesso ai parcheggi sotterranei.

Con possibilità di ospitare fino a 9 persone, Peugeot e-Traveller è disponibile con due diverse capacità della batteria di trazione, permettendo 230 km di autonomia nel caso di quella da 50 kWh e 330 km con quella da 75 kWh. I dati sono certificati dal rigoroso ciclo di omologazione WLTP che misura l’uso reale su strada del veicolo e si adattano in funzione del Drive Mode selezionato.

Peugeot e-Traveller: autonomia e modalità di guida

L’autonomia massima può infatti risultare favorita in modalità Eco, dove la potenza del veicolo viene contenuta in 60 kW (82 CV) mentre la coppia è comunque pari a 190 Nm, disponibili istantaneamente, esaltando quindi la guida. All’opposto, la modalità Power porta la potenza a 100 kW (136 CV) e la coppia raggiunge un valore di 260 Nm, dimostrandosi perfetta per ottimizzare le prestazioni in presenza di un carico composto da numerose persone ed i loro bagagli.

Nell’uso quotidiano, la modalità Normal conferisce invece 80 kW (109 CV) di potenza e 210 Nm di coppia, perfetti per affrontare un utilizzo standard del veicolo. Un ulteriore contributo all’estensione dell’autonomia proviene dal freno motore con cui vengono esaudite specifiche logiche di ricarica della batteria di trazione. Su e-Traveller sono presenti due modalità di recupero dell’energia in frenata e decelerazione: in D simula le sensazioni di un motore endodermico automatico, mentre in B è in grado di enfatizzare tanto la decelerazione quanto il recupero di energia.

Peugeot e-Traveller: guida elettrica

Al centro della plancia, dallo schermo tattile si accede allo specifico menu “Electric”, per visualizzare differenti informazioni che riguardano la guida elettrica di e-Traveller: Flusso mostra la sequenza di energia in tempo reale, mentre Statistiche visualizza i dati relativi al consumo in funzione del tempo trascorso. Dallo stesso schermo è possibile anche programmare una ricarica a distanza, oppure il pre-condizionamento termico dell’abitacolo con il veicolo collegato a una rete di ricarica.

Il pre-condizionamento è un elemento che accresce fortemente il confort di bordo ed è possibile ottenere una temperatura ottimale di circa 21°C ancora prima di salire a bordo, garantendo un esclusivo benessere che i passeggeri apprezzeranno subito, senza però attingere all’energia della batteria (e quindi alla sua autonomia), ma sfruttando la corrente erogata dalla colonnina. Il confort termico è ulteriormente esaltato dalla presenza di un sistema a pompa di calore da 5 kW e dalla disponibilità dei sedili riscaldabili.

La regolazione termica è anche una prerogativa della batteria di trazione di Peugeot e-Traveller, grazie alla circolazione di liquido che permette di mantenere stabile la temperatura della batteria, permettendo la ricarica rapida da colonnine da 100 kW in corrente continua. In questo modo l’80% della carica viene raggiunto in soli 30 minuti per la batteria da 50 kWh, oppure 45 minuti per la batteria da 75 kWh. Nel caso di colonnina a corrente alternata, grazie alla disponibilità del caricabatteria integrato (opzionale) da 11 kW, tali valori sono comunque contenuti in 5 e 7 ore circa, rispettivamente.

La disponibilità di due tipi di caricabatteria a bordo permette di soddisfare differenti utilizzi: di serie è presente un caricatore monofase da 7,4 kW, mentre in opzione è possibile ottenere un caricatore trifase da 11 kW.

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram.

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Giochi auto

5 giochi auto ancora attuali sotto i 20 euro

Skoda Kamiq Monte Carlo

Skoda Kamiq G-tec: il SUV a metano

polizia

Leggi strane: le normative di guida più bizzarre e strambe del mondo