Peugeot i-Cockpit 3D

Peugeot i-Cockpit 3D: la tecnologia di bordo entra in una nuova dimensione

Proseguendo l’evoluzione del rivoluzionario concetto del Peugeot i-Cockpit, la strumentazione, oltre che digitale, diventa tridimensionale e dinamica.

1 giugno 2020 - 18:00

Peugeot i-Cockpit 3D – Ci sono componenti dell’auto che segnano il passaggio ad una nuova era, diventando il segno evidente di un futuro che è già arrivato.

Otto anni fa Peugeot decide di rivoluzionare l’abitacolo delle proprie auto, inventando una soluzione ergonomica del tutto inedita. Nel 2012 nasceva la prima versione del Peugeot i-Cockpit ed a portarlo al debutto fu la prima generazione della 208, l’auto che segnò un cambiamento profondo all’interno del brand del Leone.

Volante compatto da tenere molto più in basso di una vettura tradizionale, strumentazione rialzata e visibile al di sopra di esso, touchscreen a centro plancia per gestire le principali funzioni dell’auto, per esaltare l’esperienza di guida, aumentare la sicurezza ed il comfort di guida. Oggi il Peugeot i-Cockpit è presente praticamente su tutti i modelli della gamma.

Con il debutto di nuova Peugeot 208 e nuovo suv Peugeot 2008, un elemento fondamentale di questo concetto, la strumentazione si è evoluto ulteriormente, introducendo nel quadro strumenti la tridimensionalità, permettendo così anche una elevata configurabilità.

Il 3D è una soluzione inedita che contribuisce ad elevare la sicurezza di guida, grazie al doppio livello di importanza ed urgenza su cui vengono comunicate le informazioni al guidatore. Quelle più urgenti e rilevanti su un piano di visione più vicino agli occhi del guidatore, così da esser lette più prontamente, permettendo, in caso, di evitare un pericolo. Le altre in secondo piano, ma chiaramente visibili all’interno del quadro strumenti 100% digitale. Un elemento importante questo perché evita di mescolare parti digitali con alcune analogiche, magari per alcuni indicatori, col rischio di vanificare i vantaggi di una visione omogenea degli strumenti.

Il quadro strumenti, di serie dall’allestimento Allure di entrambi i modelli, è costituito da un pannello che da spento è totalmente nero ma che, una volta acceso, si anima con tutte le informazioni necessarie per la guida, inclusa la mappa del sistema di navigazione, se presente.

Elemento importante di questa strumentazione 3D 100% digitale è che è anche configurabile a piacimento, secondo i gusti e le esigenze del guidatore. Una rotellina presente sul lato sinistro del volante è il modo facile e veloce per scorrere le varie modalità disponibili ed effettuare la selezione preferita.

La modalità “Strumenti” è la visualizzazione più tradizionale, quella in grado di mostrare il tachimetro analogico e digitale. È affiancato da contachilometri totalizzatore, livello carburante, temperatura liquido di raffreddamento e contagiri per i motori benzina o Diesel, oppure livello di carica della batteria ed indicatore di potenza per la variante elettrica.

“Navigazione” si presta invece a visualizzare le informazioni di navigazione attuali, complete di mappa ed istruzioni, ma sempre mantenendo visibile la velocità e gli indicatori necessari alla guida.

“Guida” focalizza invece l’attenzione sulle informazioni relative ai sistemi di assistenza alla guida attivi in quel dato momento, visualizzando, ad esempio, le linee di demarcazione della corsia ma anche la presenza di una vettura che ci precede.

“Minima” è la modalità che tiene fede alla sua definizione fornendo una visualizzazione unicamente 2D con i soli tachimetro digitale, contachilometri totalizzatore, livello carburante (benzina, Diesel o energia), indicatore temperatura liquido di raffreddamento (versioni termiche).

“Energia” è la modalità di visualizzazione specificatamente indirizzata alla versione elettrica, con una rappresentazione grafica del flusso d’energia del veicolo per avere così a colpo d’occhio le informazioni sulla direzione dei flussi di energia ed il loro utilizzo.

Come detto, però, dalla rotellina presente sulla razza sinistra del volante sono richiamabili anche due modalità di visualizzazione personalizzabili a piacimento dal guidatore.

—–

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguiteci su Facebook, Twitter, Instagram e Flipboard. Non esitate ad inviarci le vostre opinioni e le vostre segnalazioni commentando i nostri post.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Nuova Audi A5 2021

Nuova Audi A5 2021: le motorizzazioni per coupé, sportback e cabriolet

bosch aerotaxi

Bosch aerotaxi: le auto potranno volare

offerte auto Luglio 2020

Offerte auto di Agosto 2020: le promozioni migliori del mese