seat ateca

Seat Ateca: da oggi 2.0 TDI 150 CV 4Drive DSG

Più brillantezza con il nuovo motore

21 febbraio 2019 - 10:00

Seat Ateca nelle versioni Business, XCellence ed FR si arricchiscono ora con l’introduzione del propulsore 2.0 TDI 150 CV 4Drive DSG. Il nuovo quattro cilindri della casa di Martorell eroga la potenza massima tra i 3.500 e i 4.000 giri e, con una coppia massima pari a 340 Nm tra 1.750 e 3.000 giri, riesce a raggiungere una velocità massima di 196 km/h e un’accelerazione di 0-100 in soli 8,8 secondi. La Ateca 2.0 TDI 150 CV 4Drive DSG presenta consumi di carburante pari a 6,3-6,8 l (min-max in ciclo combinato WLTP) a fronte di emissioni di CO2 pari a 164-178 g/km (min-max in ciclo combinato WLTP). I prezzi, chiavi in mano, partono da 33.820,00€ per la versione Business e 35.470,00€ per le versioni top di gamma XCellence ed FR.

 

Seat Ateca: la tecnologia a bordo

Tra i contenuti tecnologici e d’infotainment della Seat Ateca troviamo i proiettori Full LED, che comprendono gruppi ottici con tutte le funzioni di illuminazione a LED (Light Emitting Diode), Welcome Light (luce di cortesia proiettata dagli specchietti verso l’asfalto), il portellone elettrico “Handsfree” (che permette di aprire e chiudere elettricamente il portellone posteriore mediante un sensore posizionato sotto il paraurti posteriore, attivabile con un semplice movimento del piede in modo perpendicolare al paraurti) e il sistema di apertura, chiusura, accensione e spegnimento della vettura senza l’utilizzo della chiave Kessy, il sistema di riscaldamento a controllo remoto dell’interno dell’abitacolo e di sbrinamento dei vetri in presenza di temperature basse (ghiaccio e neve), funzione che il conducente può preimpostare mediante il computer di bordo oppure attivare al momento desiderato tramite un telecomando (fino a una distanza di 600 metri), il sistema Top View Camera 360° che, grazie a 4 telecamere posizionate nella griglia frontale, nel paraurti posteriore e nei due specchietti esterni, permette al guidatore di monitorare a 360° l’area circostante la vettura, supportandolo nelle manovre più complicate.

 

I sistemi di sicurezza della Seat Ateca

Tra i punti di forza della cuginetta della Seat Tarraco, vi sono i sistemi per la sicurezza e l’assistenza alla guida: dotazioni come il Front Assist e il Lane Assist sono sempre di serie su tutta la gamma e la Ateca vanta inoltre Cruise Control Adattivo (ACC), che regola la velocità e la distanza del veicolo che precede in funzione del traffico e della velocità, il Traffic Jam Assist, che mediante la combinazione di ACC, lane assist e cambio DSG, a velocità inferiori ai 60 km/h calcola la distanza corretta da tenere e mantiene la corsia, frenando il veicolo anche fino all’arresto (e riavviandolo se la sosta è breve), e sistemi come il Traffic sign recognition (che riconosce i segnali stradali attraverso una telecamera posta nello specchietto retrovisore e li mostra sul display multifunzione posizionato all’interno dell’abitacolo), Emergency Assist (in grado di monitorare l’attività del guidatore e di intervenire in caso di mancata reazione e conseguente condizione di pericolo, eseguendo una frenata di emergenza e azionando le luci lampeggianti dell’auto per avvisare gli altri utenti della strada) e l’High beam Assist (che regola in automatico la commutazione tra luci abbaglianti e anabbaglianti in funzione del traffico). Infine, sono disponibili Blind Spot Detection (sistema per la rilevazione dell’angolo cieco) e Rear Cross Traffic Alert, che riconosce gli ostacoli o le vetture che sopraggiungono durante il cambio di corsia (avvisando il conducente mediante una luce LED lampeggiante nello specchietto esterno) e durante le fasi di parcheggio/retromarcia (mediante un segnale acustico).

 

Seat Ateca: l’infotaiment

Per quanto riguarda i sistemi d’infotainment, altro punto di forza della Ateca, quasi tutte le versioni (eccetto la Style) sono dotate di Sistema di Navigazione con display touch da 8” di serie, mentre il sistema di Navigazione Plus (sempre con display touch 8” a colori e display computer di bordo da 3,5”), è disponibile come optional per gli allestimenti Xcellence ed FR. SEAT Ateca offre inoltre il SEAT Virtual Cockpit che, con uno schermo TFT 10,25” posizionato al centro della visuale di guida per offrire una maggiore sicurezza e ridurre le distrazioni, è in grado di mostrare tutte le informazioni di marcia che il guidatore può modificare e personalizzare. Sempre su richiesta, sono disponibili il Connectivity Pack, che include il SEAT Full Link, permettendo l’utilizzo di tutte le applicazioni dello smartphone attraverso lo schermo del sistema di infotainment della vettura (via USB, grazie alla compatibilità con le tecnologie Mirror Link, Apple Car Play e Android Auto) e il Connectivity Box, sistema che permette la ricarica wireless dello smartphone e l’amplificazione del segnale GPS.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Volvo 164

Volvo 164: il fascino svedese degli anni ’60

Mitsubishi L200

Mitsubishi L200: la sesta generazione del pickup solido come una roccia

Vehicle-to-Grid

Vehicle-to-Grid: FCA e Terna per risolvere i problemi delle auto elettriche