Skoda Kamiq: svelati gli interni del city SUV

Il nuovo crossover della casa boema farà il suo esordio al Salone di Ginevra 2019, la prima foto e le prime indiscrezioni sulle sue caratteristiche

6 febbraio 2019 - 16:30

Al Salone di Ginevra 2019, in programma a marzo, una delle novità di mercato sarà il nuovo crossover Skoda Kamiq, definito, ideale compagno nella vita quotidiana in città e fuori. Come tiene a precisare la casa boema la presenza della K iniziale e della Q alla fine del nome crea un collegamento diretto con i due SUV già presenti sul mercato e che abbiamo già avuto modo di conoscere, Kodiaq e Karoq.

Commenta

per primo!

Un nome che era già stato utilizzato in Cina per il piccolo crossover lanciato al Salone di Pechino 2018, interamente prodotto in Cina  ed esclusivamente rivolto al mercato cinese. Nell’offerta di prodotto dedicata al mercato europeo vedremo quindi una versione rivista.

Kamiq sarà il modello di accesso alla gamma SUV di Skoda e sarà caratterizzato da dimensioni compatte e da un’attitudine naturale al lifestyle. Agilità di un’auto compatta con i vantaggi tipici dei SUV. Quindi posizione di guida rialzata, migliore visibilità sulla strada e accessibilità, altezza da terra superiore.

Sviluppato sulla piattaforma modulare trasversale del Gruppo Volkswagen, il nuovo modello riprenderà le numerose soluzioni “Simply Clever” che sono tipiche dei modelli Skoda. Anche Kamiq come i fratelli maggiori Kodiaq e Karoq sarà dotato dei più moderni sistemi di assistenza attiva alla guida.

Prime immagini di Skoda Kamiq e qualche indiscrezione

Il nuovo crossover city-oriented di Mladá Boleslav utilizzerà la piattaforma MQB del Gruppo VW quella già usata per la produzione di  Volkswagen T-Cross e della Seat Arona. È troppo presto per parlare di prezzi che dovrebbero essere ad ogni modo inferiori di quelli dei cugini Volkswagen.

Molto probabile che la versione europea della Skoda Kamiq venga lanciata con un motore TSI a tre cilindri 1.0 e un 1.5 TSI come le cugine tedesche e spagnole. Resta da vedere se ci sarà un 1.6 TDI, cosa ben facile poiché sia Volkswagen T-Cross che Seat Arona sono disponibili con un motore diesel.

Svelati gli interni di Skoda Kamiq

Ed a poche settimane dalla première mondiale al prossimo Salone dell’auto di Ginevra Skoda Kamiq mostra per la prima volta i suoi interni.  Le caratteristiche riprendono il layout mostrato sulla concept car Vision RS allo scorso Salone dell’auto di Parigi.

La linea caratteristica che circonda lo schermo posto al centro della plancia riprende le linea del cofano motore e favorisce al tempo stesso l’utilizzo dell’ampio touch-screen. Il Virtual Cockpit, la strumentazione digitale con schermo da 10,25”, è uno degli highlight digitali del nuovo modello.

I materiali di rivestimento della plancia e dei pannelli delle portiere anteriori sono realizzati con un materiale soffice di alta qualità, il cui trattamento superficiale, che ricorda la struttura del cristallo, sarà utilizzato da Skoda anche per altri futuri modelli.

L’illuminazione dell’abitacolo in tecnologia LED, “Ambient lighting” disponibile nei colori rame, rosso e bianco contribuisce a rendere piacevole la permanenza a bordo e accentua il contrasto con le impunture dei sedili.

A richiesta, i sedili possono essere rivestiti nella nuova tecnofibra ArtVelour. Tra le dotazioni opzionali del nuovo modello sarà disponibile il riscaldamento del parabrezza, dei sedili posteriori e del volante.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO

La Mini classica diventa elettrica per mano di Swind

Bentley Bentayga Speed: il suv più veloce del mondo

Mazda MX-5 30th Anniversary Edition: dati e prezzi