Formula 1 Drive to Survive 2

Formula 1 Drive to Survive 2: la nuova stagione racconta lo sport più veloce al mondo

Torna l'adrenalinica serie originale Netflix racconta lo sport più veloce al mondo.

19 febbraio 2020 - 9:00

Formula 1 Drive to Survive 2 torna su Netflix con la seconda stagione composta da dieci nuovi episodi. L’adrenalinica serie originale Netflix racconta lo sport più veloce al mondo.

Solo 20 piloti riescono ogni anno a gareggiare in Formula 1 e, con alcuni dei nomi più importanti di questa disciplina che hanno scelto in questo campionato di correre per altre squadre, il 2019 si è rivelato una stagione ricca di alleanze distrutte e nuove rivalità.

Quest’anno per la prima volta tutti i 10 team, compresi Mercedes AMG Petronas Formula 1 e Scuderia Ferrari, hanno dato a Netflix un accesso privilegiato alla loro battaglia per la vittoria, consentendo di filmare la propria gara nella più grande serie dedicata alle corse del mondo.

La serie continuerà a raccontare il dietro le quinte della Formula 1, seguendo piloti, direttori di squadra e proprietari dei team nelle singole gare, garantendo così un punto di vista unico e non edulcorato sulla vita dentro e fuori dalla pista, oltre che sulle tensioni e sul fascino di questo sport.

I produttori esecutivi della serie sono il Premio Oscar James Gay Rees e Paul Martin per Box to Box Films. La seconda stagione di Formula 1 Drive to Survive debutterà su Netflix il 28 febbraio 2020.

Formula 1 Drive to Survive 2: le foto

—–

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguiteci su Facebook, Twitter, Instagram e Flipboard. Non esitate ad inviarci le vostre opinioni e le vostre segnalazioni commentando i nostri post.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

autovelox nascosto

Spagna: auto in panne? No, è un autovelox, e ci sono anche i droni a fare le multe dal cielo.

Black Friday Leasys

Black Friday Leasys: le offerte su CarCloud, Miles e Take Away

Ferrari 488 GT Modificata

Ferrari 488 GT Modificata: ancora più potenza per l’icona delle piste