Area C Milano: come si paga, divieti, esenzioni e novità 2019

Tutto ciò che c'è da sapere su Area C come si paga, divieti, esenzioni e novità

11 settembre 2019 - 21:00

Area C Milano è classificata come una macro zona ZTL (zona traffico limitato) che viene identificata da una mappa di varchi di accesso in un definito perimetro cittadino del centro storico milanese. Area C è dettagliata da una apposita segnaletica verticale e controllato da telecamere e display elettronici, che limita l’accesso a categorie di auto ben definite e con regole e orari ben precisi.

Area C Milano: come funziona e quanto costa l’accesso

I varchi che circoscrivono le restrizioni di accesso per alcune tipologie di veicoli sono 43 di cui 7 a uso esclusivo del trasporto pubblico. Le telecamere rilevano il passaggio del veicolo, solo in ingresso, e trasmettono il dato a un elaboratore in grado di riconoscere il mezzo di trasporto e la tariffa Area C collegata.

Si parla di tariffa, in quanto, a differenza della classica ZTL, la possibilità di accesso all’Area C a Milano viene concessa per mezzo del pagamento di un ticket. Ma attenzione perché numerose categorie di veicoli hanno totale divieto di ingresso in Area C a Milano.

Chi non può accedere all’Area C Milano

Ci sono categorie di veicoli che non hanno accesso all’Area C a Milano. I veicoli benzina Euro 0; i veicoli diesel Euro 0, 1, 2, 3 e dal 1° ottobre 2018 anche:

  • alimentati a gasolio Euro 4 senza FAP destinati al trasporto cose classificabili come “Diesel Pesanti”
  • alimentati a gasolio Euro 4 senza FAP destinati all’autonoleggio con conducente – NCC – superiori a nove posti, classificabili come “Diesel Pesanti”.

Dal 1° gennaio 2016, variando rispetto al passato, anche i veicoli Euro 3 diesel NCC superiori a nove posti e quelli destinati al trasporto merci, non hanno più accesso in Area C. Temporaneamente, i veicoli a gasolio Euro 4 sopra citati appartenenti a residenti ed equiparati, hanno facoltà di accesso fino alla data del 31/12/2018.

Come sapere se il veicolo che si possiede è un “Diesel leggero” o un “Diesel pesante”? Basta consultare la tabella delle Direttive CEE che trovate cliccando qui.

Quando è attiva Area C Milano e la mappa

Attualmente l’Area C a Milano è attiva nei giorni feriali con i seguenti orari:

  • lunedì, martedì, mercoledì, venerdì: 7:30-19:30
  • giovedì: 7:30-18

Area C a Milano non è attiva il sabato e nei giorni festivi. Di seguito la mappa dell’Area C a Milano con il perimetro i varchi e il promemoria che nell’Area C non è consentito l’uso delle corsie riservate (taxi, autobus ecc…)

Chi paga dunque l’Area C a Milano? Chi è esente dal pagamento? E soprattutto come si paga l’Area C a Milano?

Quanto si paga l’Area C Milano

Per entrare in Area C a Milano pagando bisogna quindi accertarsi di avere innanzitutto un veicolo che fa parte delle categorie che vi possono accedere per non incorrere in sanzioni. Dopo di che esistono varie modalità di pagamento per l’ingresso nella cosiddetta “Cerchia dei Bastioni”.

Rammentiamo inoltre che ogni tagliando per entrare in Area C a Milano ha durata giornaliera e che il pagamento di un ingresso copre tutti gli accessi effettuati dal medesimo veicolo durante la giornata.

Sono previsti diversi tipi di titoli di ingresso, con diversi termini per il pagamento. Nel dettaglio

Per i veicoli di proprietà di residenti, ed equiparati, all’interno della ZTL Cerchia dei Bastioni:

€ 2,00 (a partire dal 41° accesso/anno) da attivare entro le ore 24.00 del giorno successivo all’avvenuto ingresso.

Per i veicoli di imprese registrati in MyAreaC come “veicoli di servizio”:

€ 3,00 da attivare entro le ore 24.00 del giorno successivo all’avvenuto ingresso

Per i veicoli in sosta presso autorimesse site in ZTL Cerchia dei Bastioni “Area C” come espressamente previsto da specifica convenzione​:

€ 3,00 da attivare entro le ore 24.00 del giorno dell’avvenuto ingresso.

Si possono acquistare presso le autorimesse convenzionate situate all’interno di Area C

Per tutti i veicoli che non sono appartenenti alle precedenti categorie:

€ 5,00 da attivare entro le ore 24.00 del giorno successivo all’avvenuto ingresso.

Come si paga l’Area C a Milano?

I ticket d’ingresso si possono acquistare presso le rivendite autorizzate (tabaccherie, edicole, ATM point, ecc.)

Oppure on line (cliccando qui), da call center numero 02.48684001, ai bancomat presso Intesa San Paolo abilitati, tramite Parcometri, tramite terminali LOTTOMATICA e SISAL, o molto comodamente dal proprio smartphone con SMS con messaggio al 48444 (bisogna avere almeno 5 euro di credito chiaramente).

Pagare Area C tramite SMS

Pagare area C tramite SMS è facilissimo. Si manda un SMS al 48444 scrivendo nel messaggio AREAC.TARGA (esempio, AREAC.FA854BV) e si invia. Si riceverà un SMS di risposta con il codice Area C attivato e l’importo del pagamento.

Infine sottoscrivendo il servizio Telepass. In quest’ultimo caso l’addebito verrà eseguito in automatico come quando si transita per i caselli autostradali

Attenzione: per tutti i veicoli i possessori dei veicoli sopracitati, ad eccezione degli NCC, che non hanno effettuato il pagamento della rispettiva somma di accesso entro il termine previsto (24.00 del giorno successivo):

€ 15,00 da attivare entro le ore 24.00 del 7° giorno successivo all’avvenuto ingresso.

Esenzioni di pagamento all’Area C di Milano

Possono accedere in Area C con esenzione dal pagamento e deroga per le auto benzina Euro 0 e diesel Euro 0, 1, 2, 3 e 4 i seguenti veicoli:

  • muniti di contrassegno per persone con disabilità il cui titolare sia a bordo del veicolo
  • muniti permanentemente di speciali attrezzature per il trasporto di persone con disabilità motorie (art.203, 1°comma, lettera h del D.P.R. 495/92)

Le persone con disabilità dovranno comunicare al Comune di Milano la targa dell’autoveicolo utilizzato. Non sarà poi necessaria nessuna ulteriore comunicazione fino alla scadenza naturale del contrassegno di parcheggio disabili, rilasciato dal proprio comune di residenza.

Se non è mai stata comunicata la targa è necessario compilare l’apposito modulo Modulo 15 (Mod. Targa disabile) e inviarlo correttamente compilato e completo degli allegati previsti in una delle seguenti modalità:

 

  • email all’indirizzo MTA.Passdisabili@comune.milano.it
  • fax al numero 02.884.57056
  • posta raccomandata a/r indirizzata a  Direzione Mobilità Ambiente ed Energia – Unità Sportello Unico per la Mobilità – Via Beccaria, 19 – 20122 Milano
  • presentata a mano  in via Beccaria, 19 – Ufficio Protocollo Direzione Mobilità Ambiente ed Energia dalle ore 9.00 – 12.00 e dalle ore 14.00 alle ore 15.00, dal lunedì al venerdì

Le persone con disabilità che transitano solo occasionalmente nelle ZTL, corsie riservate o Area C devono comunicare entro le successive 48 ore dal primo passaggio via fax (02.88457056) oppure via mail (MTA.PassDisabili@comune.milano.it), la targa del veicolo adibito al trasporto del disabile munito di contrassegno di parcheggio per disabili, utilizzando il Modulo 17 Area C.

L’autorizzazione è valida per un massimo di 3 giorni dalla data indicata per il primo passaggio.

Auto ibride ed elettriche in Area C

Si, auto ibride ed elettriche sono esentate dal pagamento per l’ingresso in Area C. Attenzione però, perchè  le automobili ibride a partire dal 1° Ottobre 2019, dovranno pagare per poter accedere in Area C.

Le auto d’epoca devono pagare l’Area C?

Per le auto d’epoca non sono previste esenzioni dal pagamento. I proprietari possono richiedere singole deroghe al divieto di accesso in Area C nei giorni e negli orari di vigenza del provvedimento volte a consentire la partecipazione a raduni o al fine di provvedere alla manutenzione del veicolo.

Tale richiesta deve essere trasmessa prima dell’accesso all’indirizzo mail mta.ufficioAreaC@comune.milano.it.

Area C a Milano, le novità dal 2019

A partire dal gennaio 2019 per i veicoli destinati al trasporto di persone partirà un calendario di nuovi divieti di accesso nell’Area C a Milano. Nel dettaglio:

DAL 21 GENNAIO 2019

  • Euro 0, 1, 2, 3 diesel con FAP after-market con classe massa particolato inferiore a Euro 4
  • Euro 3, 4 diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,0045 g/km oppure senza valore nel campo V.5 carta circolazione
  • Euro 0, 1, 2, 3, 4 diesel con FAP after-market installato dopo il 31.12.2018 e con classe massa particolato pari almeno a Euro 4
  • a doppia alimentazione gasolio-GPL e gasolio-metano Euro 0, 1, 2

Per i veicoli destinati al trasporto di persone per residenti o equiparati:

  • Euro 0 benzina
  • Euro 0, 1, 2, 3 diesel senza FAP
  • Euro 0, 1, 2, 3 diesel con FAP after-market con classe massa particolato inferiore a Euro 4
  • Euro 3 diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,025 g/km oppure senza valore nel campo V.5 carta circolazione
  • a doppia alimentazione gasolio-GPL e gasolio-metano Euro 0, 1, 2

DAL 1° OTTOBRE 2019

  • Euro 1 benzina

Per i veicoli destinati al trasporto di persone per residenti o equiparati:

  • Euro 4 diesel senza FAP
  • Euro 3, 4 diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione > 0,0045 g/km
  • Euro 4 diesel con FAP di serie e senza valore nel campo V.5 carta circolazione
  • Euro 0, 1, 2, 3, 4 diesel con FAP after-market installato dopo il 31.12.2018 e con classe massa particolato pari almeno a Euro 4

DAL 1° OTTOBRE 2020

Per i veicoli destinati al trasporto di persone per residenti o equiparati:

  • Euro 1 benzina

DAL 1° OTTOBRE 2021

  • Euro 2 benzina
  • Euro 3, 4 diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione <= 0,0045 g/km
  • Euro 0, 1, 2, 3, 4 diesel con FAP after-market installato entro il 31.12.2018 e con classe massa particolato pari almeno a Euro 4
  • Euro 5 diesel

DAL 1° OTTOBRE 2022

Per i veicoli destinati al trasporto di persone per residenti o equiparati:

  • Euro 2 benzina
  • Euro 3, 4 diesel con FAP di serie e con campo V.5 carta circolazione <= 0,0045 g/km
  • Euro 0, 1, 2, 3, 4 diesel con FAP after-market installato entro il 31.12.2018 e con classe massa particolato pari almeno a Euro 4
  • Euro 5 diesel

DAL 1° OTTOBRE 2024

  • Euro 3 benzina
  • Euro 6 diesel A-B-C acquistate dopo il 31.08.2018

DAL 1° OTTOBRE 2025

Per i veicoli destinati al trasporto di persone per residenti o equiparati:

  • Euro 3 benzina
  • Euro 6 diesel A-B-C acquistate dopo il 31.08.2018

DAL 1° OTTOBRE 2027

  • Euro 4 benzina
  • Euro 6 diesel A-B-C acquistate prima del 31.08.2018

DAL 1° OTTOBRE 2028

Per i veicoli destinati al trasporto di persone per residenti o equiparati:

  • Euro 4 benzina
  • Euro 6 diesel A-B-C acquistate prima del 31.08.2018

DAL 1° OTTOBRE 2029

  • Euro 6 diesel D_TEMP – D

DAL 1° OTTOBRE 2030

  • Euro 5 benzina

Per i veicoli destinati al trasporto di persone per residenti o equiparati:

  • Euro 6 diesel D_TEMP – D

Parlando di obblighi e divieti, tenete infine sempre ben presenti i limiti di velocità in città. Il nostro elenco dei nuovi autovelox a Milano è sempre valido.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Nuovo Renault Kadjar

Renault Kadjar, la versione black è cattivissima

Fiat Abarth

Fiat Abarth Reparto Corse Rally. Quando la storia eravamo noi.

Suzuki Hybrid

Suzuki Hybrid (Swift, Ignis e Baleno): porte aperte 19 e 20 ottobre