autovelox

Autovelox: quando fare ricorso e quando la multa è nulla

Vediamo insieme quando è possibile fare ricorso in caso di multa fatta tramite l'autovelox

19 settembre 2021 - 10:00

Le sanzioni dell’autovelox possono essere contestate, rendendo rendendo l’operato dell’autovelox, ovvero la multa, completamente nulla. Ovviamente c’è un criterio: queste multe si possono contestare solo quando arrivano unicamente per errori commessi nell’utilizzo dei rilevatori di velocita che siano essi fissi, temporanei o mobili nonché da errori nella loro corretta segnalazione. Se è giusto parlare di rispetto del Codice delle Strada, ed invitare tutti a farlo, è altrettanto giusto che le Forze dell’Ordine seguano attentamente la legge in fase di controllo ed eventuale sanzione dell’automobilista.

I casi più frequenti di annullamento delle multe

La normativa attualmente valida in Italia parla chiaro: il dispositivo che registra la velocità deve essere chiaramente visibile agli automobilisti e il suo posizionamento deve essere anche ampiamente anticipato con un cartello visibile e chiaro posto a una giusta distanza dall’autovelox.

Quando l’autovelox non è segnalato o è nascosto

Diciamo subito che multa può essere annullata se la segnalazione non è sufficientemente chiara. Vale il rispetto dei diritti degli utenti della strada, danto torto quindi al il comportamento di gestori delle reti viarie sia quello degli amministratori locali.

Autovelox: come deve essere segnalato

La segnalazione deve avvenire almeno: 250 mt prima della postazione per superstrade e autostrade; a 150 mt su strade urbane ed extraurbane; almeno a 80 mt su tutte le altre strade.

Attenzione: la distanza minima tra apparecchio e cartello è di almeno 400 metri. Vale anche il contrario: la segnalazione invalida la multa anche nel caso in cui l’autovelox è troppo distante rispetto alla sua segnalazione di 4 km.

Autovelox non visibili

La rilevazione della velocità con apparecchi mobili deve avvenire alla presenza ben visibile della pattuglia che la effettua o del dispositivo che registra la velocità.

I posti di blocco su strade extraurbane devono essere situati in luoghi non pericolosi, cioè dove a paletta alzata, non si creino situazioni che possano mettere a repentaglio la sicurezza degli automobilisti.

Tutti i cartelli stradali, così come tutti i dispositivi di segnalazione luminosi che avvisano della presenza di autovelox, devono essere installati “con adeguato anticipo” rispetto al punto nel quale viene effettuato il rilevamento della velocità.

 

—–

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguiteci su Facebook, Twitter, Instagram e Flipboard. Non esitate ad inviarci le vostre opinioni e le vostre segnalazioni commentando i nostri post.

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

stellantis lg

Stellantis apre con LG un impianto per la produzione batterie per auto elettriche in Nord America

polizia notifica di una multa

Autovelox in Lombardia: tutte le postazioni dal 18 al 24 Ottobre

Hongqi-E-HS9

Hongqi E-HS9: il suv elettrico cinese che si ispira a Rolls Royce e Velar