Askoll Drive C90A

Askoll Drive C90A: come funziona e come è fatto il motore a movimento centrale per le e-bike

Askoll Drive C90A è il motore a movimento centrale sviluppato per e-mountain bike con potenza nominale di 250 W, con potenza massima di circa 700 W, e coppia di 90 Nm .

7 luglio 2021 - 12:00

Askoll Drive C90A è un motore a movimento centrale sviluppato per e-mountain bike di alta fascia con caratteristiche leggerezza, compattezza e performance. In termini prestazionali il motore C90A ha una potenza nominale di 250 W, con potenza massima di circa 700 W, ed eroga una coppia di 90 Nm ottimizzata tra le 60 e le 80 pedalate al minuto.

Questo motore elettrico utilizza la tecnologia sincrona, che permette di risparmiare oltre il 50% di energia rispetto ai motori elettrici tradizionali. Mantenendo la stessa potenza del motore permette di produrre motori più piccoli e di risparmiare nei materiali come il rame e ferro, contribuendo alla sostenibilità dell’ambiente. Inizialmente sviluppata nel 1978 da Askoll per il settore acquariologia, questa tecnologia è stata successivamente estesa al mondo degli elettrodomestici, ai sistemi di riscaldamento e dopo anni di ricerca anche al mondo della mobilità urbana e delle bici elettriche.

Come funziona l’Askoll Drive C90A

Le soluzioni tecniche di Askoll Drive C904 sono brevettate. Grazie alla costruzione a 4 assi che permette la miniaturizzazione del motore, C90A è estremamente compatto: leggero, pesa solo 2,9 Kg, nonostante sia realizzato con materiali tradizionali, come l’alluminio. Questo apre a possibili scenari di ulteriore riduzione di peso, mantenendo prestazioni invariate, qualora venisse richiesto l’utilizzo di nuovi materiali per la realizzazione del carter, come ad esempio il magnesio.

Per quanto riguarda l’elettronica, il motore Askoll Drive C90A ha un sistema di controllo dotato di piattaforma inerziale che misura il livello di spinta sui pedali, rileva il contesto di utilizzo (salita, discesa, frenata, accelerazione) e tara la potenza erogata in funzione delle necessità reali e del livello di assistenza selezionato.

Quattro livelli di assistenza supportano il ciclista dal 50 al 400% della forza espressa calcolata tramite il sensore di coppia presente all’interno della piattaforma inerziale, a cui si aggiungono la modalità non assistita e il walk assistance mode. Su richiesta è possibile implementare il settaggio partenza con tre differenti modalità: agile, per i percorsi meno impegnativi, sportivo, per i percorsi off road con qualche salita e potente per gli hardcore della MTB.

Il motore comunica con l’utilizzatore attraverso un’interfaccia intuitiva che oltre a consentire la selezione dei livelli di assistenza, è compatibile con vari display e con un’App dedicata, con cui interagisce tramite segnale Bluetooth.

Askoll Drive C90A entrerà in produzione alla fine del 2021 e sarà il capostipite di una famiglia di motori sviluppati per assecondare le esigenze di ogni tipologia di ciclista e coprire così un numero più ampio di segmenti come quello delle city e-bike e delle trekking e-bike.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Moto Parilla bici elettrica

Moto Parilla bici elettrica: in arrivo la nuova Ultra Carbon e la bici off road

VR46 E-MTB

VR46 E-MTB: le nuove e-bike svelate ad Eicma 2021, i primi dettagli

miglior monopattino elettrico

Miglior monopattino elettrico: le offerte di Settembre 2021