Microlino è prodotto in Italia e commercializzato da Koelliker

Gianluca Pezzi
16/03/2023

Microlino è prodotto in Italia e commercializzato da Koelliker

Ne abbiamo parlato in più di una occasione, e finalmente il Microlino arriva in Italia. Koelliker ha annunciato una partnership commerciale strategica nell’ambito della micromobilità insieme a Micro Mobility Systems, azienda svizzera di proprietà della famiglia Ouboter e titolare del progetto Microlino.

Micro Mobility Systems nasce nel 1997 a Kusnacht (Zurigo) per volere dell’imprenditore Wim Ouboter, che inventa il kickscooter come soluzione di mobilità urbana, coniando per la prima volta il termine di ‘micromobilità’. Nel 2015, dopo più di 80 milioni di esemplari venduti in tutto il mondo, Wim Ouboter e i due suoi figli Merlin and Oliver, lanciano l’ambizioso progetto del Microlino, un quadriciclo di categoria L7e, con lo scopo di fare un nuovo passo nella direzione della mobilità urbana sostenibile. Una nuova categoria di prodotto, tra la moto e l’autovettura.

Microlino - Competizione

Con una media di sole “1,2” persone a bordo, una percorrenza di circa 35 km, e con una velocità media di 30 km/h, le moderne auto sono sovradimensionate per il reale utilizzo, almeno secondo il co-fondatore Merlin Ouboter. Lo stile di Microlino è ispirato alle bubble cars degli anni ’50, e soprattutto all’indimenticabile Isetta, un’antesignana del concetto di mobilità, frutto dell’ingegno italiano. Microlino non è solo pratico, ma anche simpatico e divertente da guidare, così che non si può fare a meno di sorridere quando lo si usa.

Microlino - Competizione

Prodotto in Italia

La microcar ha, quindi, solide radici italiane, tanto è vero che la produzione è interamente made in Italy, presso la sede de La Loggia (Torino): una struttura moderna, con una superficie di 3.000 mq interamente ricoperta da pannelli solari. Tutto il processo produttivo è realizzato all’interno del nuovo stabilimento: dallo stampaggio delle lamiere e la lastratura della scocca, interamente robotizzata e realizzata dal partner Cecomp, alla verniciatura e all’assemblaggio finale, con componenti europei al 90% e più del 65% in Italia.

Microlino - Competizione

Un unico sportello frontale, pensato per due passeggeri, dallo stile inconfondibile, facile da parcheggiare grazie alla sua compattezza di soli 2.5 m di lunghezza massima, e con un generoso bagagliaio di ben 230 litri. Microlino è il primo prodotto della sua categoria ad avere un telaio unibody in acciaio e alluminio, proprio come una classica automobile. Questo aspetto la rende più sicura rispetto ai veicoli della stessa categoria che invece sono dotati di telaio tubolare e pannelli in plastica.

Microlino - Competizione

L’elevata rigidità torsionale, paragonabile a quella delle autovetture, unita alla leggerezza delle parti in alluminio, consente un’esperienza di guida precisa e dinamica. I materiali di alta qualità e il processo di produzione e controllato secondo le più avanzate tecnologie consentono di prevedere un lungo ciclo di vita ed una performance costante anche dopo un lungo chilometraggio e un elevato valore residuo

Microlino ha una velocità massima di 90 km/h ed è equipaggiato con tre tipi di batterie, di tipo Nickel-Cobalto-Manganese, che consentono un’autonomia di 91, 177 o 230 km. Microlino è distribuito esclusivamente da Koelliker nelle due versioni Dolce e Competizione.

Microlino - Competizione

Scheda Tecnica Microlino

Velocità massima 90 km/h
Accelerazione (0-50 km/h) 5 s
Potenza Nominale 12.5 kW
Potenza di picco 19 kW
Coppia 89 Nm
Autonomia 91/177/230 km
Capacità Batteria 6 kWh, 10.5 kWh, 14 kWh
Tempo di ricarica 0-80% 4 h (batteria 6 kWh)
3 h (batteria 10.5 kWh)
4 h (batteria 14 kWh)
Tipo Batteria Ioni di Litio (NMC/NCA technology)
Peso in ordine di marcia 496 kg
Posti 2
Volume Bagagliaio 230 l

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram