Controlli moto inverno

Controlli moto dopo l’inverno economici, semplici e rapidi

Controlli moto dopo l'inverno: i consigli pratici sui controlli rapidi e fai da te per moto e scooter dopo il riposo stagionale.

22 marzo 2022 - 7:00

Controlli moto dopo l’inverno: è arrivata la primavera, finalmente la stagione sembra essersi messa al meglio. L’inverno è andato ed ecco che viene subito voglia di preparare la moto per la bella stagione.

Quelli che troverete a seguire sono alcuni semplici controlli che potete fare in autonomia pur non essendo dei meccanici esperti. Per effettuare i controlli non occorrono degli attrezzi speciali. Diverso invece è il discorso se volete procede in autonomia, in questo caso vi occorreranno alcuni attrezzi che in taluni casi sono forniti dalla casa costruttrice.

Controllare lo stato della batteria

Se ci avete pensato prima di riporre la moto in garage, magari utilizzando un manutentore di carica, non dovreste avere problemi durante i controlli moto dopo l’inverno.

La verifica dello stato della batteria è molto semplice: se alla prima riaccensione della moto, notate una certa fatica, la batteria potrebbe essere quasi scarica. Se siete fortunati potreste provare a ricaricarla, ma se la ‘fiacchezza’ permane dovete pensare alla sua sostituzione con una batteria nuova. E’ vero anche che dopo il primo utilizzo, se il suo stato è buono, si ricarica senza problemi.

Buddygo è una caricabatterie di buona fattura che possiamo anche usare anche solo per il controllo della batteria della moto.

Il caricabatterie per moto Buddygo non si scalda: è presente infatti una ventola che permette di tenere bassa la temperatura. Il display LCD funziona anche da tester batteria moto, visualizza la tensione e la corrente di carica ma anche la temperatura interna del caricabatterie. E’ adatto per la manutenzione della batteria auto al piombo acido 12V 4AH-100AH (AGM, gel, MF, SLA, VRLA). Attenzione: non va usato per caricare la batteria al litio.

Disponibile con Spedizione Prime su Amazon a meno di 20 euro

 

Come pulire ed ingrassare la catena della moto

Per lubrificare la catena affidatevi ad un buon lubrificante spray da applicare alla catena pulita asciutta. Meglio non usare benzina, diluente o spray troppo aggressivi e non di marca specifica.

Il kit di Motul contiene tutto ciò che serve, sia per pulire, sia per ingrassare la catena. C’è anche una spazzola sagomata per togliere tutto lo sporco.

Marco scrive nelle recensioni su Amazon: “Per fare un buon lavoro bisogna usare circa 1/5 di bomboletta per ogni singola pulizia, ma abbinato alla spazzola il lavoro si svolge nel migliore dei modi. Voglio sottolineare con piacere che il lubrificante per la catena è perfetto!”

Disponibile su Amazon

La manutenzione della catena della moto è molto importante se stai effettuando i controlli moto dopo l’inverno. Se hai quindi una moto con la trasmissione a catena, controllane la tensione, lubrificazione e usura. Controlla le maglia della catena e verifica che si pieghino liberamente senza bloccarsi tra loro. Se il giorno delle maglie fosse importante accompagnato da un chilometraggio superiore, valutare la sostituzione della catena unita a corona e pignone.

 

Controlli moto dopo l’inverno: il livello olio motore

Controlli moto dopo l’inverno: prima di riaccendere la moto è bene controllare la quantità di olio lubrificante presente nel motore. L’olio motore non è soggetto a veloci decadimenti e la sosta invernale non è sufficiente a degradarlo. Assicurarsi quindi che la moto sia in piano prima di effettuare il controllo.

In alcune moto è presente una ‘finestra trasparente’: in questi casi, al di la dei segni della casa costruttrice che vanno rispettati, l’olio deve essere almeno a metà. Nei motori due tempi il miscelatore è separato ed è presente una spia all’accensione che si spegne quando l’olio è sufficiente.

Per i quattro tempi a carter umido verificare il livello dell’olio con la classica astina. In entrambi i casi, aggiungere l’olio se sotto la soglia minima: l’importante è che sia un olio specifico per motocicli, di qualità.

Il Motul 3000 4T 20W50. (Olio Motore 4T) è disponibile su Amazon.

 

Controlli moto dopo l’inverno: lo stato degli pneumatici

Controllare sempre l’usura e la pressione degli pneumatici prima di rimettervi in sella, sia che si tratti di una moto stradale sia che si tratti di una moto con ruote tassellate. Controllate quindi la corretta pressione con un manometro di precisione, operazione da fare sempre a freddo, affidandovi alle indicazioni fornite dalla casa costruttrice oppure dal produttore del pneumatico se avete cambiato marca rispetto a quello di serie.

Disponibile con Spedizione Prime su Amazon a pochi euro

Se la moto è ferma da lungo tempo controllate che i fianchi del pneumatico non presentino delle crepe, piccoli tagli o screpolature. Verificate infine l’eventuale appiattimento del battistrada dovuto alle soste prolungate ed al consumo spesso concentrato sulla parte centrale.

Anche in questo caso, per la vostra sicurezza, usate solo pneumatici di qualità.

 

Controlli moto dopo l’inverno: l’impianto frenante

Importantissimo il controllo dell’impianto frenante. Per prima cosa controllate il livello nelle vaschette del luiquido dei freni sul manubrio della moto ed il relativo colore. Se l’olio è in buono stato il suo colore deve essere chiaro. Se invece è scuro va immediatamente sostituito. L’olio dell’impianto frenante andrebbe sostituito ogni due anni secondo le indicazioni del costruttore.

E’ fondamentale verificare lo stato di usura delle pastiglie dei freni sia anteriori sia posteriori. Se il livello delle pastiglie è basso prevedete la sostituzione immediata.

Lavare la moto


Dopo aver fatto tutti i controlli del caso, non sarebbe male dare una bella lavata alla moto per essere pronta alla prima uscita. Usate uno shampoo da moto specifico più che altro per non danneggiare, macchiare o scolorire, plastiche, adesivi o altri particolari. Sconsigliamo di utilizzare idropulitrici o getto d’acqua ad alta pressione che potrebbe danneggiare parti della moto.

MA-FRA Car Wash Shampo & Wax

Car wash è un shampoo & cerache lava e deterge a fondo tutte le parti della carrozzeria. La caratteristica principale è il suo formulato, ricco di pregiate cere sintetiche, che proteggono le varie parti della moto da nebbia salina, raggi uv e piogge acide causate dallo smog, facilita lo scorrimento delle gocce d’acqua, agevolando quindi la successiva fase di asciugatura. Ottima qualità/prezzo, ci piace il fatto che sia prodotto in Italia.

Disponibile su Amazon con Spedizione gratuita Prime.

Verifica dell’assicurazione moto

Può sembrare un controlla banale ma spesso una disattenzione come la verifica sulla validità dell’assicurazione può costare molto cara.

Quindi, se avete bloccato l’assicurazione per la pausa invernale, ricordatevi di riattivarla. Controllate anche il nostro elenco delle assicurazioni false online, con i consigli per non farsi truffare.

La revisione delle moto

Così come il controlla sulla validità dell’assicurazione anche il controllo sulla revisione è banale ma molto importante. E’ quindi importante assicurarsi sul libretto di circolazione che il mezzo sia revisionato. La prima revisione scade dopo quattro anni e successivamente la revisione va rifatta ogni due anni.

Se non usate la moto per un periodo superiore alla scadenza della revisione, o se vi siete proprio dimenticati di farla, potete rimediare mettendovi in regola. La mancanza di revisione prevede, oltre ad una sanzione pesante, anche il ritiro del libretto.

Se avete seguito questi semplici controlli, non ci resta altro che augurarvi buon viaggio!

 

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

 

 

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Auto elettriche in arrivo

Incentivi auto 2022: come funzionano e come ottenere il bonus

patente

Paga 2.500 per superare l’esame della patente: beccato e denunciato.

Volkswagen Amarok

Volkswagen Amarok: la nuova generazione dello specialista on-road e off-road