Honda CMX500 Rebel 2020

Honda CMX500 Rebel 2020: la classica custom si rinnova

La classica Custom Honda più venduta sul mercato italiano si rinnova nel design e nelle dotazioni.

8 novembre 2019 - 10:00

Honda CMX500 Rebel: Honda rinnova la custom compatta ormai presente nel listino della Casa giapponese da oltre 30 anni, precisamente dal 1985, anno del debutto della CMX250 Rebel, cui seguì l’anno dopo la CMX450 Rebel. Rinnovata profondamente nel corso del 2016 come Model Year 2017, il nuovo modello si aggiorna nuovamente.

Honda CMX500 Rebel è la custom dal look ‘bobber’ che si guida anche con patente A2. Spinta dal motore bicilindrico parallelo di 471 cc con raffreddamento a liquido e distribuzione a 8 valvole derivato da quello della serie CB500, è ora leggermente più potente, con 46 CV (34 kW).

Per il 2020 Honda CMX500 Rebel riceve un impianto luci full‑LED, compresi gli indicatori di direzione, una strumentazione con indicatore della marcia inserita e trip computer dei consumi, la frizione antisaltellamento assistita, una sella più comoda e un nuovo sistema di scarico con sensore LAF che permette l’omologazione Euro 5. Rivista anche la taratura delle sospensioni con nuovi ammortizzatori posteriori caricati ad azoto, con tamponi ridisegnati per un’azione più stabile e cinque regolazioni di precarico invece che due.

Pressoché invariate le misure vitali: inclinazione cannotto di sterzo a 28°, avancorsa di 110 mm, altezza sella di 690 mm, capacità serbatoio di 11,2 litri e peso in ordine di marcia di 191 kg.

Honda CMX500 Rebel: versioni e colori

Al modello base si affianca la versione “S”, dotata di un equipaggiamento che prevede una piccola carenatura intorno al faro, che strizza l’occhio al club style, forcella con soffietti copristeli in gomma nera e una sella con cuciture a diamante.

In Italia la Honda CMX500 Rebel 2020 è disponibile nelle seguenti colorazioni: la classica Graphite Black, la nuova Matt Jeans Blue Metallic e la Matte Axis Grey Metallic, riservata alla versione “S”.

Per il modello 2020 la linea di accessori è stata ampliata, con l’introduzione del nuovo portapacchi posteriore, dello schienalino, dei tank pad, della mascherina davanti alla strumentazione, e delle borse laterali in nylon oltre a quelle in pelle già esistenti.

 

SEGUICI SU:
Facebook /// Twitter /// Instagram /// Telegram /// Flipboard

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Controlli moto inverno

Controlli moto prima della pausa invernale: economici, semplici e rapidi

Honda NS 125 F 1986

Honda NS 125: la regina degli Anni 80

tuta antipioggia

Tuta antipioggia per moto migliore: compatta, goretex, trasparente