Kawasaki punta su ibrido, elettrico ed idrogeno ad Eicma 2022

Silvio Beretta
11/11/2022

Kawasaki punta su ibrido, elettrico ed idrogeno ad Eicma 2022

Il verde non è solo il colore di punta per Kawasaki. E’ una vera e propria strategia verso l’ecologia, che punta sull’ibrido, sull’elettrico e sull’idrogeno, e che abbiamo visto chiaramente in questi giorni tra i padiglioni di Eicma 2022.

Ci sono in anteprima la Kawasaki Z elettrica e la Kawasaski Ninja BEV a doppia batteria, caratterizzata da una capacità massima di 3,0 kWh, entrambe attese per il 2023, ma c’è anche la HEV, un interessante concept di moto ibrida Kawasaki.

Kawasaki HEV 2022: il concept di moto ibrida

Quest’ultima è un prototipo, ma il suo futuro è reale: secondo i rumors dovrebbe entrare in produzione già nel 2024. La particolarità? Associa ad un tradizionale motore bicilindrico a combustione interna uno elettrico. Il frontale è grintoso e sportivo e la carenatura sui fianchi cela molto bene il sistema ibrido. Si tratta di un passo intermedio dal passato al futuro.

Kawasaki HEV concept 2022

Futuro che comunque la fa da padrone nello stand della Casa giapponese: lo testimoniano il triciclo elettrico Noslisu e il motore a idrogeno che si basa sul propulsore Ninja H2 a iniezione diretta e sfrutta un’altra, l’ennesima, declinazione di green. D’altra parte il claim del Costruttore è chiaro: Go with green power. 

Le alimentazioni tradizionali

Per quanto riguarda le alimentazioni tradizionali, Kawasaki punta fortemente sulla tecnologia, come testimoniano i sensori radar anteriori e posteriori e la commutazione automatica degli abbaglianti introdotti dalla Ninja H2 SX.

Kawasaki, che fa da sempre del divertimento un cavallo di battaglia, come dimostra la linea di moto off-road, ha annunciato che tra il 2024 e il 2025 arriveranno ben 30 nuovi modelli di moto con motore a combustione interna.

Qui tutte le informazioni su date e orari di Eicma, ma anche come arrivare e dove sono i parcheggi.

 

—-

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.