Moard: apre il salone di moto design a Milano

Al Motorcycle Arts & Designers ne vedremo delle belle!

3 maggio 2019 - 9:35

Mancano pochissimo all’apertura del Moard (il cui acronimo significa Motorcycle Arts & Designers), la prima edizione del salone di moto design che si svolgerà al Palazzo del Ghiaccio di Milano (via Piranesi 14, 20137 MI) dal 3 al 5 maggio prossimi. In uno spazio di 5330 mq, produttori mondiali, innovatori, designer e chef sono chiamati a raccolta per comporre un racconto sensoriale di esperienze in sella alla motocicletta.

Il numero degli espositori è andate oltre le previsioni tanto che sono stati aggiunti successivamente nuovi spazi per accogliere le crescenti domande di partecipazione, con un incremento di stand ed espositori del +17% rispetto alle previsioni iniziali. Cresce dunque l’attesa per Moard di cui Virgin Radio sarà la radio ufficiale.

La formula del salone racconta come una moto nasce da un’idea, da un’intuizione e da un disegno. Tra i produttori mondiali pronti a raccontare al pubblico i propri progetti e prodotti: Ducati (Ducati Diavel 1260 S Materico), Yamaha (racconterà Niken, dall’idea alla produzione) , Honda, Indian Motorcycles, Husqvarna (con la Svartpilen 701), Triumph, Rizoma, Vemar Helmets e SC-Project, mentre la replica della moto di Valentino Rossi arriva venerdì 3 a Milano.

Durante i 3 giorni della manifestazione, i visitatori hanno l’occasione di conoscere la passione che permea il mondo delle moto e apprendere il percorso di sviluppo, studio, design e tecnologia che serve a creare le due ruote più affiscinanti. L’idea di raccontare con innovazione il mondo dei motori è di Emanuela Von Dutch Conti, dinamica project manager delle due ruote, che ha concepito MOARD con il supporto produttivo del socio Giulio Costantini, fondatore dello spazio creativo Lanificio di Roma, con la collaborazione di Ola Stenegard, chief designer di Indian Motorcycles.

Dal pomeriggio di venerdì 3 maggio, alla sera di domenica 5, MOARD accoglierà Milano: opere di sapienza artiginale, modelli ambiti e innovazioni che mostrano oggi come sarà la mobilità di domani. Il racconto della prima edizione si espande anche al Primo Piano e sulla Terrazza del Palazzo del Ghiaccio, con il “Percorso di design del Gusto”: sapori e sensazioni, ispirati al mondo della moto, curato dallo Chef Gabriele Ciocca per una Food Experience a tutto gas.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Crazy Italian Rally 2019: 2000 Km in motorino lungo il Belpaese

Cityscoot Roma: gli scooter elettrici arrivano nella città eterna

Vespa, al via The Sound Of Europe Tour