Guidare con pioggia forte: i consigli per una guida sicura

Guidare con pioggia forte: i consigli per una guida sicura

Tutto quello che c'è da sapere

11 febbraio 2020 - 14:00

Guidare con pioggia forte è un rischio, ma quali sono i rimedi e i consigli per guidare in sicurezza? A quanto sembra, ogni stagione è segnata dalle cosiddette bombe d’acqua che colpiscono improvvisamente aumentando i pericoli alla guida.

Le piogge scroscianti impediscono una giusta aderenza e possono innescare fenomeni di aquaplaning. Specialmente in autunno, quando l’aderenza è messa a dura prova con la presenza di numerose foglie sull’asfalto umido e bagnato nascondendo così non poche insidie.

Non solo l’aderenza, in caso di forti piogge anche la visibilità cala drasticamente. Senza contare poi le buche che, grazie all’acqua, diventano pressoché invisibili e non è possibile rendersi conto della reale profondità. Fortunatamente, però, le piogge sono un evento meteorologico previsto e, prima di affrontare un viaggio, è cosa buona e giusta consultare le previsioni, sul nostro smartphone o ascoltando le stazioni radio in FM come Radio 24 o Rai Radio2 che forniscono informazioni in tempo reale sullo stato del traffico e delle strade.

Guidare con pioggia forte: come comportarsi

La prima cosa da fare per guidare con pioggia forte in tutta sicurezza è quella di diminuire sensibilmente la velocità soprattutto in presenza di tratti di strada in cui l’acqua ristagna. Raddoppiare la normale distanza di sicurezza dai veicoli che ci precedono e fare attenzione al rischio di aquaplaning. Guidare con pioggia forte può causare questo fenomeno che avviene quando i pneumatici perdono il contatto con la superficie stradale. In aquaplaning lo sterzo diventa improvvisamente leggero e, senza farsi prendere dal panico, bisogna sollevare il piede dal pedale dell’acceleratore per diminuire la velocità finché non si riprende pienamente il controllo della vettura. Mai frenare prima di aver riacquistato il controllo della vettura.

  • Accendere immediatamente le luci anteriori anabbaglianti, ma non usare i fendinebbia.
  • Anche gli schizzi causati dagli altri veicoli potrebbero ridurre momentaneamente la visibilità alla guida. Se possibile evitare le pozzanghere in presenza di pedoni o ciclisti, ma anche delle stesse vetture.
  • Guidare con forte pioggia aumenta il numero di possibili guasti al veicolo in quanto l’acqua e l’umidità possono causare diversi problemi a motori e impianti elettrici. In caso di guasto tuo veicolo è consigliabile mantenere chiuso il cofano per evitare ulteriori danni. Non provare a riavviare il motore se ha smesso di funzionare dopo aver attraversato l’acqua alta di una pozzanghera.

Guidare con pioggia forte: altre raccomandazioni

Guidare con pioggia forte non è un gioco, bisogna fare molta attenzione, più del solito.

  • Durante la pioggia il limite di velocità scende di 20 Km abbassandosi a 110 Km/h in autostrada. L’asfalto drenante può agevolare la guida durante gli acquazzoni, ma bisogna fare molta attenzione all’interruzione che avviene quando si passa da un’asfalto drenante ad uno normale che può aumentare il rischi di aquaplaning.
  • Anche il vento può influire sulla guida. In caso di forti raffiche è consigliabile tenere saldamente il volante con entrambe le mani. Azionare l’aria condizionata per evitare appannamenti e mantenere una migliore visibilità.
  • Controllare la pressione dei pneumatici prima di mettersi in viaggio per evitare spiacevoli sorprese con i manometri.
  • Disporre sempre di un caricabatterie da auto USB per tenere il telefono sempre acceso e pronto all’uso.

Guidare con pioggia forte: allagamenti

Se ci si imbatte in un rischi allagamento è sempre meglio tenere a portata di mano il giubbotto retroriflettente per indossarlo velocemente in caso si debba abbandonare dal veicolo. Se possibile tenere a portata di mano anche il triangolo di segnalamento.

  • In caso di allagamento tenere sigillati sportelli e finestrini.
  • Se il motore dell’auto dovesse spegnersi e la situazione peggiorare a vista d’occhio chiamare subito i soccorsi contattando il 112 o il 113, oppure il 115 dei pompieri, magari tramite l’app 112 WHERE ARE YOU.

 

—–

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo sui vostri social e seguiteci su Facebook, Twitter, Instagram e Flipboard. Non esitate ad inviarci le vostre opinioni e le vostre segnalazioni commentando i nostri post.

 

 

 

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

BMW Serie 4 Coupé 2020

BMW Serie 4 Coupé 2020: una miscela esclusiva di eleganza e dinamismo

Rolls-Royce Cory Richards 2020

Rolls-Royce Cory Richards 2020: Inspiring Greatness, il video

Porsche 911 Targa 4S Heritage Design Edition

Porsche 911 Targa 4S Heritage Design Edition: omaggio alla tradizione