Al MIMO 2021 la prima apparizione fisica della nuova Cupra Born

Robin Grant
13/06/2021

Al MIMO 2021 la prima apparizione fisica della nuova Cupra Born

È stata presentata in digitale, ma non vedeva l’ora di farsi vedere dal vivo, come una star: è la nuova Cupra Born, prima elettrica del marchio catalano nato da Seat, che condivide il pianale con Volkswagen ID.3 e che è disponibile con 3 livelli di potenza: 150, 204 e 231 CV per un’autonomia fino a 540 km. Quest’ultimo dato la rende una delle auto elettriche con maggiori capacità di percorrenza sul mercato.

Nuova Cupra Born: elettrica all’insegna della sportività

Elettrica, sì, ma con tutta la filosofia Cupra. E questo significa estetica molto sportiva e giovanile, con colori scelti prettamente scuri e a contrasto toni accesi, come un arancione ambrato nel caso della nuova Cubra Born. E poi numerosi dettagli molto piacevoli, come la scritta “Cupra” tra cofano e paraurti anteriore, che sostituisce il logo, e gli ormai iconici fari posteriori “Coast to Coast“, qui un po’ “a fiocco”, e che sono firma luminosa e scenografica, specie di sera, non solo di Cupra, ma anche di Seat.

Nuova Cupra Born

La nuova Cupra Born si propone di essere un’auto non convenzionale, secondo la filosofia dell’azienda, con grandi prestazioni garantite proprio dal motore elettrico. Le prestazioni sono inoltre garantite anche dalla forma aerodinamica, aiutata dai bei cerchi aero, che oltre ad essere funzionali, sono anche molto grandi e molto piacevoli.

Nuova Cupra Born

Personalmente, lo ammetto, è una delle auto non solo elettriche, ma in generale, che spero di provare a breve, magari proprio in uno dei nostri viaggi lunghi, visto che 540 km di autonomia dichiarata, uniti alle grandi doti prestazionali e alla tipica guida sportiva catalana, non sembrano affatto male!

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

google news