Seat Tarraco FR

Seat Tarraco FR: recensione e prova su strada del TDi 2.0 da 200 CV

14 febbraio 2021 - 11:00
Motore
TDi 2.0 da 200 CV
Bagagliaio
da 760 a 1920 litri
Prezzo listino
46.700 €

Seat Tarraco FR è la proposta della casa di Martorell nel settore dei SUV sportivi. Certo, per i puristi accostare la parola SUV a “sportivo” è qualcosa di inconcepibile, ma cosa c’è di male nel guidare un SUV che abbia un po’ di brio? Ecco allora il nostro test drive della Seat Tarraco FR TDi 2.0 200 CV.

 

Seat Tarraco FR TDi 2.0 200 CV: me la consigli?

C’è tanto da dire su questa Seat Tarraco FR, partendo proprio da Seat, che ci offre auto robuste ed affidabili, a prezzi più abbordabili rispetto alle “cugine” tedesche, senza rinunciare a comfort ed innovazioni tecnologiche. E questa Tarraco non ha nulla da invidiare a modelli più blasonati, credimi. Sulla motorizzazione scelta per la Seat Tarraco FR TDi 2.0 200 CV, è chiaro che se abiti in città e ti muovi dentro e fuori le ZTL, il diesel è un problema. Anzi, diciamo la verità: qualcuno ha deciso che il diesel è la causa di tutti i mali dell’inquinamento, anche se dati alla mano non è così. E’ inutile girarci intorno, quindi questa versione Seat Tarraco FR TDi 2.0 200 CV te la consiglio se non abiti in città oppure se devi fare tanti chilometri. Perché in questo caso l’affidabilità del diesel e i bassi consumi ne fanno un’ottima chilometrista. Non solo, perchè l’impostazione sportiva della vettura la rende divertente soprattutto nel misto extraurbano, dove può contare su un bello spunto e una buona tenuta di strada. Infine, con il bagagliaio con capacità da 760 a 1920 litri ci porti in vacanza tutta la famiglia, ma puoi anche organizzare un trasloco. Se cerchi un SUV comodo con tanto spazio e che sia anche un po’ sportivo ma senza spendere una fortuna questa Seat Tarraco è il SUV che fa per te.

Seat Tarraco FR TDi 2.0 200 CV dentro e fuori

A proposito di doti cittadine, occhio ai parcheggi. Anche se non sembra, Tarraco misura 4,7 metri di lunghezza e 1,8 metri di larghezza. Serve spazio per parcheggiare, ma anche per fare manovra. Dico “anche se non sembra” perché i designer Seat si sono impegnati per nascondere le dimensioni grazie alle linee orizzontali sui lati che la rendono più dinamica, ed in alcuni punti anche aggressiva. Fortunatamente la sigla FR non è ostentata, così come le modanature dei passaruota nere più larghe e lo spoiler sportivo non sono elementi esagerati.

All’interno c’è tanto spazio, sia davanti sia dietro, coni sedili avvolgenti e comandi elettrici per il guidatore. E, soprattuto, c’è tutto quello che ci si aspetta da un SUV del 2021. Il Virtual Cockpit è un bel display da 10,25”, che fornisce diverse informazioni ma in maniera semplice e chiara. Si può scegliere la quantità di informazioni visualizzate, in modo che ognuno possa trovare la situazione migliore. C’è chi preferisce ad esempio un aspetto decisamente minimalista piuttosto che la mappa completa con le indicazioni del navigatore. Il sistema di infotainment di ultima generazione, viene fornito con uno schermo da 9,2”. Il riconoscimento vocale funziona chiamando “Hola Hola”, alla spagnola, mentre nulla da dire su Android Auto, anche in questo caso con un funzionamento intuitivo senza problematiche di sorta.

A bordo c’è anche una la eSIM integrata che può servire per ottenere informazioni sul traffico, posizione dei parcheggi o delle stazioni di servizio, con tanto di orari di apertura e prezzi dei carburanti. L’aspetto più importante è che in caso di incidente vengono contattati automaticamente i servizi di emergenza ai quali vengono fornite la posizione dell’auto, il tipo di motore, il colore della vettura o il numero di passeggeri, in modo da rendere più semplice il lavoro dell’assistenza.

 

Seat Tarraco FR TDi 2.0 200 CV su strada

Questa FR come detto è dotata TDi 2.0 da 200 CV, accoppiata ad cambio automatico a doppia frizione DSG a sette rapporti e trazione 4Drive. Per diminuire le emissioni, il nuovo sistema SCR a doppio dosaggio include la doppia iniezione di AdBlue per ridurre le emissioni di NOx, facendo rientrare questo motore negli standard Euro 6AP sulle emissioni.

I 400 Nm di coppia sono sufficienti per una guida divertente, grazie agli allunghi tipici del diesel che non smetteranno mai di piacerci. In autostrada si apprezzano l’insonorizzazione, così come il comfort e la sicurezza. Si viaggia comodi, grazie ad un bel comfort e ad una serie di sistemi di sicurezza di prim’ordine. Per dare l’idea, il Travel Assist sfrutta le informazioni fornite dal Cruise Control Adattivo Predittivo e dal Lane Assist per mantenere la vettura al centro della corsia e regolarne la velocità in base al flusso del traffico fino a 210 km/h. Il Pre-Crash Assist prepara invece la vettura ed i passeggeri in caso di potenziale collisione. Viene allora attivato il pretensionatore delle cinture di sicurezza anteriori, chiudendo i finestrini e il tetto panoramico ed attivando le luci di emergenza per avvisare gli altri automobilisti.

Avevo accennato inizialmente al misto extraurbano, e posso dire che in particolare sulle strade di collina la Tarraco FR non soffre delle proprie dimensioni così come non si sente eccessivamente l’inerzia che dovrebbe accompagnare la massa importante di questa vettura. Merito dell’assetto, azzeccato rispetto al motore, che evita fenomeni di sottosterzo. Una bella mano è data anche dalla precisione dello sterzo, dotato di servosterzo elettrico progressivo.

Non è necessario “spremere” al limite il motore della Tarraco FR per divertirsi alla guida, perché il motore diesel è in grado di fornirci quella progressione che piace così tanto agli italiani. Curve e tornanti allora si affrontano in serenità, senza alcun timore reverenziale rispetto alle dimensioni.

In città ci si muove piuttosto bene nel traffico, a patto di tenere sempre presenti le dimensioni. Il diesel come accennato riesce ad avere quell’allungo che permettere di guidare in maniera “allegra”, ovviamente all’interno delle indicazioni del Codice della Strada.

Seat Tarraco FR TDi 2.0 200 CV

Il prezzo di listino di Seat Tarraco FR TDi 2.0 da 200 CV con trazione 4Drive e cambio automatico parte da 46.700 € con cerchi da 19″. I consumi dichiarati WLTP variano da 5.5 a 8,5 l/100 km a seconda del circuito di test.

 

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

 

 

Commenta per primo