martin baker

Il numero di vite salvate dal seggiolino eiettabile Martin Baker è di 7662

23 novembre 2021 - 12:00

Cosa collega tra loro un numero, una cravatta ed un club? Il numero in questione al momento è 7662. Non vi viene in mente nulla? 7662 è il numero di persone che si sono salvate sino ad oggi usando un seggiolino eiettabile, ma non uno qualunque, un Martin Baker. E anche se ogni pilota spera di non doverlo mai usare, si auspica che qualora ciò dovesse succedere, il numero continui ad aumentare.

Per la cravatta invece, si apre un altro discorso. Ogni volta che un pilota abbandona il proprio incontrollabile aereo e porta la pelle a casa, pieno di gratitudine verso gli ingegneri della Martin Baker, viene automaticamente iscritto ad honorem nel Ejection Tie Club, che raccoglie tutti quei piloti che hanno la fortuna di poter raccontare la propria, più o meno, drammatica vicenda. Come nel caso della foto qui sotto, scattata per l’arrivo della cravatta di Marcelino Correia, vittima di un incidente nel Febbraio 2011, ma fortunatamente salvato dal seggiolino eiettabile.

E proprio per potersi distinguere dai colleghi, viene loro spedito un certificato con il numero progressivo a cui appartengono ed una elegante cravatta, una spilla qualche patch, tutti rigorosamente con un triangolo bianco e rosso, simbolo caratteristico dei seggiolini eiettabili a bordo dei velivoli.

La storia di Martin Baker affonda le radici sino al lontano 1946 con il primo modello denominato MK 1, oggi il modello di punta della azienda, l’ultimo ad entrare in produzione è l’ MK 18 che racchiude in sé tutta l’esperienza di oltre 70 anni. Un gioiello con le migliori soluzioni tecniche per salvare la vita negli assetti, nelle velocità e nelle situazioni di volo più complesse, con l’obbiettivo primario di arrecare il minor numero di danni agli occupanti e di completare tutte le operazioni in autonomia, senza interventi da parte dei piloti stessi, che spesso possono aver perso conoscenza o avere difficoltà nel seguire la dinamica degli eventi.

Martin Baker si occupa anche della possibilità di retrofit per i seggiolini, cioè di poter adattare uno dei propri prodotti ad aerei di diverso tipo, dopo aver eseguito opportune modifiche. Realizza anche seggiolini normali per elicotteri ed aerei, specificatamente studiati per il miglior comfort possibile, ed elevata sicurezza in caso di incidente.

7662 è un numero che sicuramente è destinato a salire e mentre le storie di coloro che si sono potuti salvare vengono con rigoroso rispetto raccolte e riprodotte sul sito dell’azienda, l’esperienza e la qualità di Martin Baker migliora di anno in anno, contribuendo alla sicurezza dei voli e scrivendo una pagina unica nella storia dell’aviazione.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

 

 

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

LATAM Airlines

LATAM Airlines ripristina il volo diretto Milano Malpensa a San Paolo

Pantala Concept H

Il Pantala Concept H di Pantuo Avitation è l’aerotaxi cinese da 300 km/h

caffè in aereo

Perché dovresti avere paura di bere caffè o tè in aereo.