Alfa Romeo 8C-R Tazio

Alfa Romeo 8C-R Tazio: il rendering omaggio alla Regina milanese

Uno di quei sogni che sembrano veri....

17 marzo 2020 - 22:00

Che Alfa Romeo sia una delle case automobilistiche italiane che più sono entrate nel cuore delle persone lo dimostra il seguito e il successo che, nonostante tutto, il biscione continua ad avere, nonché la volontà di Sergio Marchionne di salvare il celebre marchio di Arese al costo anche di sacrificarne altri (come Lancia).

Un successo che Alfa Romeo non conosce solo in Italia, ma che è conosciuto a livello globale e che un designer ha voluto coronare con questa Alfa Romeo 8C-R Tazio.

Alfa Romeo 8C-R Tazio: la storia del marchio in un solo rendering

Questo progetto grafico vede la firma di Arseny Kostromin, non certo l’ultimo dei designer in circolazione: celebri sono le sue collaborazioni con aziende quali Volkswagen e Renault (compresa anche Dacia) e sua è l’impronta dell’ultima supercar svedese, la Köenigsegg Gemera. Non potevamo che aspettarci un progetto grafico degno di lode, quale è appunto questa Alfa Romeo 8C-R Tazio.

Il Rendering nasce per celebrare i 110 anni del marchio del biscione, che si celebreranno il prossimo 24 Giugno: per questo, nel progetto Kostromin ha cercato di inserire le linee di alcuni dei modelli più iconici di Alfa Romeo.

Se il nome riprende quello dell’Alfa 8C, il design della linea esterna cita soprattutto quello che è forse il concept più originale della casa milanese, l’Alfa Romeo Disco Volante presentata all’inizio degli Anni 50 e prodotta in soli 5 esemplari dal 1952 al 1953 e il cui design riesce a stupire ancora oggi, nonostante siano passati quasi 70 anni (la si può ancora ammirare al Museo dell’Alfa Romeo, ad Arese).

L’auto, un prototipo chiaramente destinato alle corse su pista, cita l’iconica concept car soprattutto nell’abitacolo, posto al centro della vettura e che ricorda sia quello della vettura degli anni Cinquanta sia quello di una navicella spaziale, data la sua forma tonda e la linea continua dei finestrini, con un parabrezza particolarmente ampio che poi si restringe man mano che circonda l’abitacolo. La citazione alla Disco Volante è anche nell’anteriore, non tanto per i fari (che sono completamente diversi) quanto per il cofano molto allungato e per il fatto che i fari si trovano sull’ampio e bombato parafanghi. Al contrario, però, dell’auto che vuole omaggiare, qui i Fari non sono tondi ma sottili e quasi impercettibili, e aumentano la sensazione di larghezza di una vettura che appare già di per sé imponente, e che nel frontale cita anche la Formula Uno grazie alla parte centrale del cofano più sporgente e lunga, appuntita rispetto al resto. Il classico scudetto Alfa Romeo qui non è contrassegnato dalla solita griglia, ma è formato dalle prese d’aria e dalle nervature che costituiscono tutto il frontale di questa 8C-R.

Di profilo notiamo maggiormente i parafanghi ultra-bombati che fanno spazio ai grandi cerchi neri, cui contrasta la grande pinza dei freni in giallo Alfa Romeo, giallo ripreso anche nel logo posto sui cerchi che non è nei colori soliti, ma appunto nero su sfondo giallo. Il profilo della vettura è molto più muscoloso e squadrato rispetto all’abitacolo, e si caratterizza oltre per il Quadrifoglio posto di fianco alla ruota anteriore, anche per delle prese d’aria che creano delle sorte di frecce aumentando l’aerodinamicità del prototipo.

La parte posteriore può sembrare ad una prima occhiata quella di un classico prototipo da corsa, ma ci sono dei dettagli niente male. Spicca sicuramente il grande spoiler, che “nasconde” nella parte inferiore la bandiera italiana e il logo Alfa Romeo scritto in corsivo. Ma sono i dettagli a fare la differenza: i fari posteriori sono piccoli e tondi, e citano sia quelli della 8C “normale” sia soprattutto  i minuscoli fari della Disco Volante, appunto la concept car Alfa Romeo che questo rendering vuole omaggiare. Inoltre, il classico scudetto Alfa è ripreso anche qui dal secondo scarico, che è centrale e che ha appunto la forma inedita tipicamente Alfa.

Alfa Romeo 8C-R Tazio: pronta a dominare le corse

Con un unico rendering, il designer croato ha voluto omaggiare tutta la storia di Alfa Romeo, sia appunto nell’innovazione stilistica che ha sempre portato (il cui simbolo è la Disco Volante) sia nei suoi successi nel mondo delle corse: il nome non riprende, infatti, solo la 8C Competizione, ma anche Tazio Nuvolari, il pilota della scuderia Alfa Romeo che ha letteralmente dominato le corse per intere stagioni, vincendo sui prototipi del Biscione a Le Mans al Nürburgring, nonché nello splendido Circuito di Monza, considerato tuttora uno dei più difficili al mondo.

Proposta dal designer in rosso Alfa, in bianco e verde opaco, questa 8C-R Tazio è solo un progetto grafico, ma non è da escludere che i progettisti di Arese ne possano tenere conto in vista della loro (si spera) prossima Hyper Car!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

fiat 500 storica

Comprare un’auto usata: i 10 consigli per non farsi fregare

Google Maps calcola il percorso migliore per farci consumare meno e ridurre le emissioni

Bentley Milano

Bentley Milano è la nuova sede della casa inglese nella capitale italiana dell’eleganza