L’Apple Car arriverà nel 2026 e costerà 100.000 dollari

Gianluca Pezzi
07/12/2022

L’Apple Car arriverà nel 2026 e costerà 100.000 dollari

Torniamo a parlare dell’Apple Car, un modello che sta diventando quasi mitologico e che dovrebbe arrivare nel 2026, con un anno di ritardo sulla tabella di marcia. Dato ad un certo punto per spacciato, il cosiddetto Progetto Titan è invece ancora vivo, seppur ridimensionato.

Il nodo pare che fosse la volontà di un’auto a guida autonoma completa, che però non è realizzabile con la tecnologia attuale. L’azienda di Cupertino sta quindi pianificando un progetto meno ambizioso che supporterà la piena guida autonoma solo in autostrada, secondo fonti interne all’azienda riportate da Bloomberg.

Apple Car 1 Concept

In altri termini l’Apple Car sarà un veicolo che permetterà di guardare film o serie tv quando si viaggia in autostrada. Si verrà avvisati per tempo quando si dovrà passare al controllo manuale quando si esce dall’autostrada, oppure quando si incontrano condizioni meteorologiche particolarmente avverse.

Non sarà quindi una vera e propria auto a guida autonomia di livello 5, ma sarà di un livello inferiore a causa della sua portata più limitata. Si tratta questo dell’ultimo cambio di strategia per il team Apple Car, nato circa un decennio fa, poi passato sotto l’ala del team di intelligenza artificiale.

Se fino a poco tempo da l’ordine dato agli ingegneri era di concentrarsi su un veicolo completamente autonomo da far debuttare entro il 2025, ora le aspettative sono state ridimensionate, in modo da garantire che il prodotto arrivi effettivamente sul mercato.

apple car

Al centro del progetto ci sarebbe un processore Apple con prestazioni pari a quelle di circa quattro Mac di fascia alta, sviluppato internamente. Il processore gestirebbe quindi una combinazione di sensori lidar e radar, oltre alle telecamere.

Quanto costerà?

Si parla di un listino prezzi attorno 100.000 dollari, ovvero circa 20.000 dollari in meno rispetto ai primi rumors. In questo modo andrebbe a fare concorrenza alla versione base della Model S di Tesla ed alla EQS di Mercedes.

—–

Vi invitiamo a seguirci su Google News su Flipboard, ma anche sui social come FacebookTwitter, PinterestInstagram. Non esitate a condividere le vostre opinioni e le vostre esperienze commentando i nostri articoli.

telegram