bollettino postale

Azienda sbaglia a compilare il bollettino postale della multa e paga 45.000 €

Ogni tanto una storia che inizia male ma finisce bene...

16 aprile 2021 - 12:00

Dovevano pagare 206 euro di multa, sbagliano a compilare il bollettino postale e ne pagano 45.000. Un errore che poteva costare davvero “caro” ad un’azienda del Polesine. I fatti sono abbastanza semplici, ed incominciano con una multa emessa ad un mezzo della ditta da parte della Polizia Locale Terre Estensi. L’azienda non comunica i dati del conducente, al quale dovrebbero essere detratti due punti dalla patente e, scaduti i termini viene inviato il verbale da 206 euro.

L’azienda provvedere quindi a pagare quanto dovuto nei termini di legge. Ma un momento, perché c’è qualcosa che non torna. La Polizia Locale si accorge di aver ricevuto una somma di 220 volte più alta del dovuto, esattamente 45.030 €. La vicenda finisce bene perché, correttamente, vengono contattati i responsabili dell’azienda e restituiti ben 44.823,90 € versati erroneamente.

Fortunatamente l’errore è stato individuato e corretto in tempi rapidi, ma rimane da capire come si sia generato e soprattutto come sia stato possibile pagare un bollettino con un importo così alto senza ulteriori verifiche. In ogni caso, prima di pagare una multa controllate più e più volte l’importo…

 

 

—–

Per ricevere tante notizie e consigli utili specialmente sul mondo auto e moto, sugli autovelox e su come difendersi dalle truffe, è possibile iscriversi gratis al canale Quotidiano Motori su Telegram. Vi invitiamo a seguirci anche su Google News cliccate qui sotto per l’iscrizione gratuita!

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Audi Q4 50 e-tron quattro

Audi Q4 50 e-tron quattro a partire da 62.100 euro

GM EV1

GM EV1: la storia dell’auto elettrica più venduta… negli anni ’90.

Auto Full Hybrid logo auto ibride usate

Auto ibride: quali sono le differenze tra Mild Hybrid, Full Hybrid e Plug-In Hybrid?